top of page

Gli esperti mostrano il lato oscuro del Metodo di controllo mentale Silva, di fronte ai tentativi di studi e testimonianze

Dietro una facciata senza pretese di meditazione e relax, si nasconde un metodo che propone all’essere umano di diventare un dio.


Nelle prime settimane del 2022 alcune celebrità spagnole hanno parlato in pubblico del “Metodo Silva Mind Control Method (MSCM)”. Un tentativo di ripubblicare e validare questa tecnica che coinvolge un lato oscuro denunciato dagli esperti di salute mentale.

È stato in Spagna, quando durante un’intervista in cui il presentatore del popolare programma “El Hormiguero” ha affrontato i temi della salute mentale e della meditazione, che l’attore Álex González ha convalidato l’MSCM, affermando: “Riesci a mettere il tuo stato mentale in un stato ‘alfa’, che è come abbassare la frequenza mentale, e ti permette di essere più aperto al tuo subconscio, che, come sai, è più del 90% del tuo cervello, ed è molto interessante”. Inoltre, dalla sua esperienza da principiante ha assicurato: “Mi aiuta a prendere decisioni migliori, mi rende una persona migliore” (sic).

Da dove viene?

Dopo l’intervento dell’attore, un portale digitale spagnolo ha intervistato il direttore dell’MSCM in Spagna -e istruttore privato di Álex González-, che ha approfittato dell’occasione per vendere il suo prodotto, assicurando che si tratta di un “allenamento del cervello per produrre onde alfa a volontà, che sono associate alla capacità di rilassarsi, riposare, recuperare energia, calma… Ma ne approfittiamo anche per migliorare l’apprendimento, la memoria, la concentrazione, l’immaginazione, l’intuizione e, in definitiva, la nostra capacità creativa“. Già al culmine del suo discorso pubblicitario, l’istruttore ha reso sacra la tecnica, proponendola come “un metodo di vita perché, se lo pratichi, ti rende tutto più facile“, ha sostenuto.

Il creatore di questa pretesa visione del mondo è il nordamericano José Silva che l’ha inventata nel 1944, anche se ha iniziato a dedicarsi completamente ad essa nel 1966 in Texas (USA), convinto che la sua scoperta potesse raggiungere “esseri umani superiori” capaci di essere ” infinito, eterno, onnisciente e onnipotente”.

Per raggiungere questo obiettivo, Silva ha proposto un corso composto da 30 ore di lezione e 10 ore di esercizio mentale personale. Come ha scritto nel suo libro di riferimento, “gli esercizi mentali non si limitano a insegnare alle persone a rilassare la mente e il corpo… ma fanno un passo avanti. Insegnano alle persone come funzionare mentalmente quando sono in uno stato rilassato“. E, capitolo dopo capitolo, spiega come meditare, eseguire visualizzazioni, risolvere problemi, accelerare l’apprendimento, ricordare i sogni e usarli a proprio vantaggio, sbarazzarsi di abitudini indesiderabili ed eseguire guarigioni, tra le altre cose.



Gli psicologi denunciano


Presto i professionisti della salute mentale hanno messo in guardia contro questo metodo dall’apparenza quasi miracolosa. Di recente, lo psicologo spagnolo Carlos Sanz ha denunciato che “la sua spiegazione del funzionamento della mente (basata su onde alfa e argomenti di auto-aiuto) è tanto ingenua quanto sbagliata, non importa quante persone famose la raccomandino“. E un esplicito avvertimento su Twitter: “Non innamorarti del marketing del Metodo Silva“.

Ma se c’è qualcuno che si è dedicato a svelare in profondità la MSCM, quello è stato lo psicologo argentino José María Baamonde, membro fondatore della Rete Iberoamericana per lo Studio delle Sette (RIES). Negli anni ’90, quando lavorava presso la Fondazione SPES in Argentina, ha pubblicato un opuscolo di formazione dedicato a questo argomento, in cui spiega il contesto dell’emergere e del successo del controllo mentale, evidenziando la situazione di tensione sociale, frustrazioni personali, mancanza di significato nella vita e l’ascesa del pensiero magico.

Secondo Baamonde, “questi corsi promettono di risolvere tutti i problemi e servono, secondo i loro mentori, per accelerare lo studio, sviluppare la memoria, avere successo negli affari, aggiustare i matrimoni (che generalmente dopo il corso sono ancora più disordinati), superare le dipendenze di qualsiasi genere, dimagrire, padroneggiare presunti poteri paranormali, compiere viaggi astrali, diagnosticare malattie di persone che non conosciamo e poi curarle terapeuticamente, comprare una macchina, trovare il ‘Dio interiore’, vivere in armonia con il cosmo…”. E aggiunge, sulla base della sua esperienza: «questo, che potrebbe generare un sorriso, culmina, a volte, in tragedie».

Perché, come sottolinea lo psicologo argentino, “nel migliore dei casi molti di coloro che partecipano a questi corsi perdono solo i soldi che hanno dovuto spendere… In altri casi, il danno psicofisico che alcune delle tecniche messe in atto potrebbero causare, potrebbe essere irreversibile. Sfortunatamente, i promotori di queste tecniche sono molto attenti a menzionare questi pericoli e parlano solo del ‘potere illimitato della nostra mente’ e di ‘come dominarlo a piacimento’“.


Il carattere settario di questo “controllo mentale”


José María Baamonde rivela una caratteristica delle sette che si ritrova nel MSCM: il “graduale svelamento della verità“. E lo spiega così: “Nelle prime offerte, il futuro studente non viene messo a conoscenza di tutte le tecniche, i contenuti e gli altri aspetti che fanno parte del corso, ma questi vengono svelati gradualmente, man mano che lo studente offusca la sua capacità di pensiero logico e di analisi critica e rafforza i legami con il gruppo in questione”.

Perché se a coloro che frequentano un corso di controllo mentale fosse detto “che includerà elementi esoterici e religiosi, molti desisterebbero dal farlo. Ma poiché questo si rivela gradualmente, attraverso diverse fasi che intorpidiscono la capacità di discernimento, quando gli elementi più discutibili diventano evidenti, praticamente non c’è resistenza”, avverte Baamonde. Tra questi elementi spiccano quelli che l’esperto argentino chiama pseudoscientifici, poiché nella formazione del MSCM si insegna che “nello stato alfa si possono sviluppare poteri paranormali come la telepatia, la chiaroveggenza, la precognizione, la telecinesi, ecc.“.

E manca ancora una fase: se dal presunto scienziato iniziale si passa allo pseudoscientifico, allora “si passa all’esoterico, postulando che nello stato alfa si possa compiere il ‘viaggio astrale’“, cosa che l’esperto ritiene “puro esoterismo” tipico dei “movimenti gnostici di ultima generazione”. E il termine del percorso formativo “confina con il grottesco o il ridicolo, poiché sostengono che grazie al viaggio astrale è possibile fare diagnosi di malattie di persone che a volte non si conoscono nemmeno, ed esercitare terapie astrali. Cioè, curare astralmente la persona colpita da una malattia”, sottolinea.



L’obiettivo dell’autodivinizzazione

Baamonde, esperto dei movimenti settari contemporanei, spiega che dopo questa fase magica e astrale di controllo mentale arriva quella “religiosa“, poiché “i partecipanti sono prima invitati a entrare in contatto con il Dio personale di ciascuno, per incoraggiarli progressivamente a fondersi con ‘quella Grande Energia dell’Universo’ a cui ‘ogni religione ha dato un nome diverso’”. Insomma, avverte lo psicologo argentino, “si propone l’autodivinizzazione del partecipante“.

È evidente, quindi, l’incompatibilità di tecniche come la MSCM con la fede cristiana, anche se il suo aspetto è innocuo e semplice di aiuto per problemi personali. Ecco perché José María Baamonde lamenta che “il Silva Mind Control è praticato anche da sacerdoti, suore e laici che, per ignoranza, non sono in grado di valutare l’entità della questione“. Da qui la necessità di conoscerla e discernerla bene, poiché «quando ci troviamo di fronte a un problema, l’obiettività si perde facilmente e si tende a cercare soluzioni rapide e, di conseguenza, molte volte anche magiche».

Un altro dei fondatori del RIES, il sacerdote spagnolo Manuel Guerra, spiega nel suo Dizionario Enciclopedico delle Sette che sia la tecnica stessa che l’“io” dell’iniziato in essa contenuto “si convertono in una specie di ‘idolo’ che sostituisce Dio” . Tanto che «per i suoi presupposti antropologici e teologici, così come per alcune sue dottrine, merita di essere classificata tra le sette, almeno nelle sue ultime fasi e per non pochi suoi iniziati».


Il duro avvertimento di un pastore della Chiesa


In un documento pubblicato nel 1996, il cardinale Norberto Rivera, allora arcivescovo primate del Messico, faceva esplicito riferimento al Mscm, preoccupato per la sua ampia diffusione nel mondo e in particolare nel suo Paese. Si afferma infatti che “l’organizzazione Silva in Messico si è dedicata alla raccolta delle firme di sacerdoti e suore che approvano il metodo per facilitarne la promozione negli ambienti cattolici“. Vediamo cosa scrive il cardinale in 18 Domande sul “New Age”:

Il metodo contiene elementi di spiritualismo e conduce sottilmente i suoi praticanti al panteismo. Gestisce molti concetti fondamentali della New Age e centra la speranza della salvezza nei poteri mentali dell’uomo. Nonostante il fatto che molti degli insegnanti del metodo parlino una lingua “cristiana” e assicurino ai loro clienti che il metodo li aiuterà nella loro vita spirituale, ci sono elementi sostanziali del programma incompatibili con la fede cattolica“.

E non è un caso che il documento vaticano sul New Age, Gesù Cristo, portatore dell’acqua della vita. Una riflessione cristiana sulla “Nuova Era” (a partire dall’anno 2003), fa riferimento nella sua quarta sezione a José Silva -creatore del MSCM- come uno degli autori di riferimento dei “metodi per raggiungere il successo e la ricchezza” tipici della nuova spiritualità esoterica.

Per finire, vale la pena tornare alla riflessione dello psicologo José María Baamonde, che scrisse nel 1994 che forse “il sottotitolo ideale del controllo mentale è ‘… e sarai come dio’ della Genesi. La prima e più antica delle tentazioni continua oggi ad avere tutta la validità che aveva all’inizio dei tempi.”


Fonte: https://portaluz.org/accion-del-mal/932320683/Los-expertos-muestran-el-lado-oscuro-del-Metodo-Silva-de-Control-Mental-ante-los-intentos-por-volver-a-validarlo.html?fbclid=IwAR1f1aI7BHPeEHILOzfg5yiCxwgjCiVBNtPZ4z0okJFElbXReRBn9s7jAQg

——————————————

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e che si specifichi la fonte

Commenti


bottom of page