top of page

Luca Poma, “docente a contratto della LUMSA”, l’etica e la mistificazione della realtà

“A nessun componente della LUMSA è consentito utilizzare, direttamente o indirettamente, la propria posizione accademica o quella derivante dal suo ufficio al fine di imporre prestazioni o servizi a proprio personale favore.” – Art. 11 del Codice Etico della LUMSA

  1. I componenti della LUMSA sono tenuti a rispettarne il buon nome e a non recare danno alla sua reputazione.

  2. Salvo espressa autorizzazione, a nessuno è consentito: a) di utilizzare il logo e il nome dell’Università; b) di utilizzare la reputazione dell’Università ai fini dello svolgimento di attività professionali, impieghi, incarichi o altre attività esterne, anche se non remunerate; c) esprimere punti di vista strettamente personali spendendo il nome dell’Università – Art. 14 del Codice Etico della LUMSA

… il dovere di rettificare le notizie inesatte. La pubblicazione della rettifica è un obbligo di legge (art. 8 legge 47/1948 sulla stampa), ma sul piano deontologico il giornalista deve provvedervi autonomamente senza attendere l’impulso della parte lesa dalla diffusione di “notizie inesatte” – Regole etiche del giornalista

“La verità è la verità anche se è scomoda e non ci piace” (Cit.)

“Una menzogna non avrebbe senso se a qualcuno la verità non sembrasse pericolosa” – Jung

Grandi menti discutono di idee, menti mediocri discutono di eventi, piccole menti discutono degli altri” – Eleanor Roosevelt

—————————————-

—————————-

———————————————————————-

Per chi si fosse perso il principio della storia, lo invito alla lettura del seguente articolo:

Komentarze


bottom of page