Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

Di Imma Giuliani

luigicorvaglia

 

Il CeSAP (Centro Studi Abusi Psicologici),  rappresentato dal suo presidente, dottor Luigi Corvaglia, è diventato membro del Consiglio Direttivo della FECRIS (Federazione Europea dei Centri di Ricerca e di Informazione sulle Sette e i Culti), organismo internazionale con sede a Marsiglia, (Francia), presente anche in seno al Consiglio d’Europa di Strasburgo e all’Onu, cui fanno capo 56 associazioni di 34 paesi del mondo che si adoperano per difendere le vittime degli abusi delle sette e di tutti i gruppi costrittivi e totalitari.

La decisione è stata assunta con voto all’unanimità il 20 maggio 2016, durante l’annuale assemblea organizzata in questa occasione presso l’ISTITUT BIBLIOTEKARSTVO I INFORMATION TECHNOLOGY dell’ Università di Sofia.

Il CeSAP,  membro effettivo della FECRIS dal 2010, è una delle due associazioni italiane attualmente annoverate tra i soci federati della ONG: l’altra è la storica associazione di famigliari di vittime delle sette, FAVIS onlus, con sede a Rimini, il cui presidente Maurizio Alessandrini è da anni è impegnato nell’attività di sensibilizzazione, anche istituzionale, inerente il vuoto legislativo in materia di condizionamento psicologico e comportamentale in contesti cultuali e relazionali “Un vuoto normativo che al momento attuala vede purtroppo lo Stato continuare a brillare per la sua assenza e indifferenza anche in relazione alle nulle risposte alle numerose interrogazioni nonché a una mozione parlamentare in materia- E analogo discorso può farsi considerata  la mancanza di un qualunque progetto culturale di informazione e prevenzione a tutela delle fasce a più elevato rischio, come adolescenti e minori, troppo spesso vittime indifese di violenze psicologiche, fisiche e sessuali in ambito settario. Non va del resto dimenticato che molti connazionali in stato di debolezza o difficoltà, finiscono preda di una nutrita nebulosa di gruppi pseudo-terapici, con esiti non di rado drammatici per la loro integrità psichica e per la loro salute” .

Relativamente alla recente nomina, Maurizio Alessandrini afferma: “Per la prima volta nella storia della Fecris un rappresentante delle associazioni italiane entra a far parte dell’organismo decisionale e questo, oltre a essere il riconoscimento dell’impegno serio e costante delle associazioni, è il segnale del rinnovamento atteso e necessario cui contribuirà l’amico dott. Luigi Corvaglia.”

Interpellato il Presidente dr. Luigi Corvaglia, già membro anche del Comitato Scientifico della stessa FECRIS, esprime grande soddisfazione per questo nuovo incarico: “L’ingresso dell’Italia nella Consiglio della FECRIS inaugura una nuova stagione di attenzione per il fenomeno settario e per la gestione del problema della persuasione indebita nel nostro paese”.

“Da questo momento, quindi, il CeSAP anche grazie al suo lavoro di collaborazione con la FAVIS, potrà portare un contributo sempre più fattivo a livello europeo. E’ per noi un grande traguardo e il risultato di un percorso di stima reciproca e di impegno costruito negli anni. -tiene a precisare la fondatrice del CeSAP, Lorita Tinelli – Questo inserimento nel Consiglio Direttivo di una prestigiosa ONG, com’è la FECRIS, è inoltre un chiaro attestato di riconoscimento della qualità del nostro lavoro dopo anni di una attività difficile e spesso osteggiata. Il CeSAP è nato nel 1999 sull’idea di un piccolo gruppo di studiosi  si è dotata negli anni di collaboratori e di un comitato scientifico di eccellenza, per affrontare le tematiche di cui si occupa in maniera più efficace, e, dopo essere diventata conosciuta a livello nazionale, diviene parte integrante di una realtà internazionale di questa portata. Faccio i miei più cari auguri a Luigi Corvaglia, per questo suo nuovo impegno”.

L’Avv. Vincenzo Gallo,  tra i fondatori dell’associazione Favis e noto ai media nazionali anche per essere stato il legale della famiglia di Chiara Marino, la giovane barbaramente trucidata dal gruppo denominato LE BESTIE DI SATANA, si congratula con il Dr Luigi Corvaglia per la prestigiosa nomina, incoraggiandolo a farsi portavoce della Fecris presso la politica italiana affinché siano tempestivamente adottate politiche informative e promosse concrete misure preventive, così come già avvenuto in altri paesi europei, a tutela dei minori, delle fasce maggiormente vulnerabili e, in generale, di tutta la popolazione.

Fonte: http://www.affaritaliani.it/blog/criminalmente/allarme-sette-corvaglia-nella-direzione-della-fecris-431056.html?refresh_ce

L’Ordine degli Psicologi del Quebec è inondato di richieste di aiuto a seguito della denuncia dei danni causati dagli pseudo-psicoterapeuti in un programma televisivo.

Negli ultimi due mesi 100 nuovi casi sono stati segnalati all’Ordine, tre volte più del solito, per un periodo di uguale lunghezza. Questa esplosione ha superato tutte le aspettative del Presidente dell’Ordine, Rose- Marie Charest. “L’impatto è evidente. Siamo riusciti a convincere la gente a mettere in discussione la competenza delle persone che li visitano“, ha riferito con entusiasmo.

Rose- Marie Charest

La campagna intitolata “Non permettere a nessuno di entrare nella tua testa“  presenta un uomo goffo che rompe violentemente  e con nonchalance il contenuto di scaffali pieni di porcellana.

Non si può praticare la psicoterapia senza autorizzazione, questa attività è considerata “ad alto rischio“.  Il permesso è dato solo a pochi psicologi ed altri tecnici della salute mentale opportunamente formati. Tuttavia decine di amatori e ciarlatani continuano ad esercitare impunemente.

 

Gli investigatori

Nel mese di ottobre  300 pseudo-psicoterapeuti erano nel mirino dell’Ordine. Ora sono 400, di cui dai 40 agli 80 sono casi gravi che richiedono “misure forti ” e il supporto di nuovi investigatori. “Abbiamo dovuto formarli e mostrare loro come a mimare una persona in difficoltà , per dimostrare a cosa può andare in contro una persona malata che si relaziona ad un falso terapeuta“, spiega la Dottoressa Charest.

I nostri investigatori sono scioccati nel vedere come alcuni di essi si mostrano convincenti“, ha detto. “Essi scoprono che non è tanto il denaro che motiva queste persone, quanto il potere, il desiderio di esercitare la propria influenza sugli altri “.

Le indagini sono lunghe e costose, il primo procedimento penale non sarà probabilmente aperto prima di un paio di mesi.  Già dal 2012  l’Ordine degli Psicologi e quello dei Medici si lamentano di essere sopraffatti dalle richieste di aiuto  e chiedono l’assistenza del governo del Québec.

Nel frattempo  gli investigatori danno priorità ai casi “più inquietanti“, riferisce la signora Charest. “Se un giudice non impedisce ad alcune persone di esercitare quando i nostri ricercatori riportano loro quello che essi fanno, la legge non serve. Essa deve essere applicata“, dice.

Certo, le conseguenze di cattive terapie possono essere terribili. Nella  nostra indagine su larga scala  “Guru inc.”, pubblicata nel 2012, le vittime ci hanno raccontato di  come  i ciarlatani li avevano spinti sull’orlo del precipizio. Alcuni sono stati successivamente ammoniti dal Collegio degli Psicologi.

Annuario

Per aiutare il pubblico a navigare, l’Ordine ha aperto una directory sul sito votretête.ca. Essa indica chi è autorizzato a praticare e chi invece dovrebbero destare sospetti (in quanto promette risultati certi, parla di cosiddetti “poteri”, ecc.)

fonte: http://www.lapresse.ca/actualites/justice-et-affaires-criminelles/affaires-criminelles/201312/20/01-4722763-explosion-denquetes-contre-les-pseudo-psychotherapeutes.php

—————————————–

 

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

 

Creative Commons License Clamorosa indagine contro gli pseudo-psicoterapeuti is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.