Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

Stephen Lett, membro del Corpo Direttivo ha liquidato la critica della trasmissione sugli abusi sui minori nell’organizzazione come “bugie e disonestà degli apostati”, in un video pubblicato sul nuovo sito della Torre di Guardia “JW Broadcasting”.

Stephen Lett has slammed criticism of Watchtower's child abuse record as "lies and dishonesties" Stephen Lett ha liquidato la critica sul rapporto sugli abusi sui minori nella Watchtower come “bugie e disonestà”

 

Lett, che di recente aggrottando le sopracciglia ha affermato che ci sono più prove del fatto che il regno di Gesù è iniziato nel 1914 con  “la gravità, l’elettricità, il vento“, ha insistito che “l’organizzazione di Geova” prende provvedimenti contro coloro che minacciano i suoi piccoli,  che dice di proteggere.

I commenti sono venuti nella parte finale al decimo minuto di un discorso orwelliano in cui Lett, ricorda ai beteliti di perseguire l’”unicità”, anche se questo significava perdere diritti personali precedenti, come quelli del diritto di decidere il proprio vestito e la propria acconciatura.

Il video dei commenti di Lett sugli abusi sui bambini può essere visto sotto. Per vedere l’intero discorso di 10 minuti, fare clic qui.

Stephen Lett mente sobre casos de pedofilia na Organização das Testemunhas de Jeová

Nel caso in cui non si veda (o non si può supportare il video), questo è ciò che ha detto Lett …

Un altro modo in cui può contribuire alla unicità: respingere le false storie che hanno l’obiettivo di separarci dall’organizzazione di Geova. A titolo di esempio, pensate alle bugie e alla disonestà degli apostati secondo cui l’organizzazione di Geova è permissiva verso i pedofili. Voglio dire, che è ridicolo, non è vero! Se qualcuno interviene contro qualcuno che minaccia i nostri giovani, e prende provvedimenti per proteggere i nostri giovani, è l’organizzazione di Geova. Respingiamo a titolo definitivo di tali menzogne“.

A parte il fatto che le parole di cui sopra rappresentano una flagrante menzogna sfacciata su come l’organizzazione protegge i bambini dai pedofili, è da notare che Lett inizia il suo sproloquio con un argomento fallace.

Gli “apostati” non necessariamente sostengono che la Torre di Guardia (“organizzazione di Geova”) sia permissiva verso i pedofili. Tuttavia tecnicamente parlando delle politiche della Torre di Guardia esse sono permissive in una certa misura, quindi dire che l’organizzazione è permissiva verso i pedofili significa che l’organizzazione appoggia coloro che si dedicano alla pedofilia e/o non si oppone alle molestie su minori nel suo materiale stampato.

Gli attivisti come me non hanno mai negato che le pubblicazioni della Torre di Guardia strenuamente condannano le molestie sui minori e coloro che si impegnano in esse. Ciò che ci inorridisce  è il fatto che, nonostante esteriormente essa condanni la pedofilia, la Watchtower protegge efficacemente i pedofili, consentendo che accuse contro di loro non siano denunciate alle autorità, se non ci sono i  testimoni dei crimini efferati.

Più che essere questa una “bugia apostata”  è una triste verità, come comprovato da (1) le proprie istruzioni della Torre di Guardia per gli anziani (che li spingono a “lasciare le questioni nelle mani di Geova” se un pedofilo imputato nega l’accusa – vedi sotto) e (2) le numerose battaglie legali in cui la Watchtower si ritrova coinvolta a causa di questo criterio.

leave-the-matter-in-Jehovah

E come faccio notare nel mio video di confutazione alle osservazioni di Lett, tutti i giornalisti investigativi come Trey Bundy  (che ha reso pubblica la storia della cattiva gestione della Torre di Guardia degli abusi sui bambini nelle ultime settimane) non sono “apostati”, e non sarebbero tanto sciocchi dal mettere le proprie carriere a rischio segnalando storie che non possono essere comprovate.

Quello che abbiamo in questo sproloquio frenetico è un tentativo apparentemente disperato di arginare il flusso di cattiva pubblicità operata sul coinvolgimento della Torre di Guardia nel proteggere i pedofili. Il fatto che “l’organizzazione di Geova” ha preferito di default  un giudizio di 13,5 milioni dollari piuttosto che depositare il proprio database sui pedofili in risposta a una citazione in giudizio, come ha rilevato Trey  in un’intervista all’Huffington Post, la dice tutta sulla loro priorità. La segretezza viene prima, la sicurezza dei bambini, dopo.

Sarà interessante verificare se impappinamenti mediante giustificazioni e chiari dinieghi dei membri del Corpo Direttivo, riguardanti l’abuso dei minori, diverranno ancora una caratteristica della propaganda della Torre di Guardia durante il corso dei prossimi mesi quanto incomincerà realmente il giro di vite dei media.
Dopo tutto, quando tu ti rendi così visibile ai tuoi seguaci adoranti, solamente per i tuoi sporchi segreti resi pubblici nel telegiornale della sera  loro si aspetteranno prima o poi risposte.

watch?v=be8L3ExiOy4

John Cedars

Fonte: http://www.nola.com/crime/index.ssf/2015/03/accused_airport_attacker_was_s.html

 

Altri articoli sull’argomento:

I sopravvissuti all’Abuso sono chiamati “bugiardi” da Stephen Lett, membro del Corpo Direttivo JW

———————————

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

 

I colpi non finiscono mai per la Torre di Guardia come la caduta del verdetto  Conti  del 2012 che continua in accelerata.

Jehovah's Witness and convicted pedophile Jonathan Kendrick is cornered by a reporter on ABC News Il Testimone di Geova, Jonathan Kendrick, pedofilo condannato  è messo alle strette da un reporter su ABC News
In un report  sorprendente dell’ABC, andato in onda ieri sera su Nightline, chi ha abusato di Candace Conti, Jonathan Kendrick, è trovato di fronte al suo proprio passo carraio e interrogato sul caso.

Anche se Kendrick  ha negato con rabbia le accuse di aver abusato di  Candace (su cui la polizia continua a indagare), il report ha raccontato tutta la storia su come Candace è giunta a perseguire la sua causa civile contro la Watchtower,  dopo aver appreso della sua condanna per abuso di un’altra ragazza in una congregazione diversa – qualcosa di cui  Kendrick è stato anche disposto a discutere davanti alla videocamera.

Il report rivelatore, messo insieme da ABC con la co-conduzione di Dan Harris, ha pubblicato le interviste sia con la Candace che con il suo avvocato Rick Simons. Il tentativo di intervistare  Kendrick è stato interrotto solo dopo che la moglie di Kendrick, che ha minacciato di chiamare la polizia, ha urlato  “Ha pagato per quel delitto!” quando gli è stato chiesto dell’abuso di Kendrick sulla propria nipote di sette anni.

watch?v=OPcYn4AiwQE

Oltre a sottolineare la questione degli abusi sui minori, il report ha anche toccato l’argomento “giorno del giudizio” della teologia della Torre di Guardia. “Tutti fuori dai Testimoni di Geova sono praticamente morti che camminano“, ha detto Candace ad Harris per spiegargli il concetto di Armageddon. Una visualizzazione delle copertine apocalittiche dei vari giornalini prodotti dalla Torre di Guardia nel corso degli ultimi anni ha contribuito a sottolineare questo punto.

È stato spiegato che sospetti e sentimenti di condiscendenza riguardo quelli di fuori hanno contribuito al mantenimento del segreto, da parte di Candace, degli abusi alle  autorità fino a quando lei era più grande e ha lasciato l’Organizzazione. E anche allora, ha agito solo dopo aver appreso delle altre vittime di Kendrick.

Poised, confident and credible: Candace in her ABC interview
Mi sono sentita davvero in colpa per non aver fatto nulla per evitare che questo accadesse a qualcun altro“, ha detto Candace ad Harris nel report. Non si può fare a meno di chiedersi perché le vittime di abusi sui minori riescono a sentirsi in colpa per lo status quo nell’Organizzazione, mentre il Consiglio Direttivo, l’unico ad avere il potere di cambiare le cose, apparentemente non sente alcun senso di colpa – aggrappato invece ostinatamente alla sua orrenda regola dei due testimoni per quel delitto!

Chi abusa di bambini con due testimoni?” Chiede Harris perplesso.
Nessuno lo fa,  è stato proprio questo il punto” è stata la risposta di Candace.

Rick Simons superbly spelled out the threat posed to ordinary members of the public  Rick Simons

E’ stato anche intervistato  Rick Simons, che ha fatto un lavoro superbo nell’articolare il motivo per cui quelli fuori dal gruppo dovrebbero essere allarmati dalla negligenza della Watchtower sugli abusi sui minori.

Se mai ci fosse un gruppo che ha bisogno delle luci dei riflettori puntati, è questo“, ha detto. “Perché quando squilla il campanello il Sabato mattina, e il vostro bambino apre la porta, non si vuole che egli si trovi davanti un ragazzo che potrebbe essere un molestatore di bambini“.

Questo punto di grande effetto, che Simons ha riferito di aver usato durante il processo, spiega brillantemente la portata del problema. Sono i membri ordinari del pubblico – non solo Testimoni di Geova – ad essere a rischio con le norme del Corpo Direttivo.

La Watchtower dapprima ha rifiutato un colloquio, ma ha inviato una lettera all’ABC sostenendo di riconoscere il diritto dei genitori di rivolgersi alle autorità governative.

Come è stato più volte sostenuto su questo sito, una cosa è non punire i genitori, se decidono di andare alle autorità, un’altra cosa è sollecitare sempre affinchè si rechino al corpo degli anziani con un’accusa – un soluzione semplice del tutto assente dalla letteratura della Watchtower e dalle istruzioni alle congregazioni.

Una punta di delusione

Dovrei essere, e sono, entusiasta di questo report di ABC, che (in combinazione con il recente report della PBS e il lavoro investigativo di Trey Bundy) fa un lavoro brillante nel dare notorietà alla Torre di Guardia, che la merita pienamente, dopo decenni di cattiva gestione degli abusi sui minori.

Ma se mi conoscete, saprete che sono raramente soddisfatto di una vittoria parziale in questo genere di cose. Quando la posta in gioco è così alta, mi piace vedere i bulli mostruosi assolutamente sconfitti, senza dare un pollice.

Ricordo inoltre come sia essere un Testimone indottrinato che salta sulla più piccolo briciola di un motivo per giustificare l’organizzazione e continuare come se nulla fosse accaduto. Questo motivo, per molti Testimoni, sarà stato servito su un piatto verso la fine del report di Dan Harris:

“Dal momento della sentenza di Candace la Congregazione sembra aver apportato alcune modifiche alla sua politica di riservatezza quando si tratta di abusi sui minori. Ma i critici, tra cui Candace, dicono che non è abbastanza”.

Questa non è la prima volta che ho sentito dire che la Watchtower ha cambiato significativamente le sue politiche sulla scia del verdetto Conti. Vale la pena notare che Rick Simons ha fatto una dichiarazione molto simile in una intervista del 2013 del SFTLA Trial Lawyer:

“… E poi hanno cambiato la loro politica, non tanto come dovrebbero, e ci vorranno molte  più lezioni, ma hanno fatto abbastanza e si muovono nella direzione giusta”.

Questi commenti si possono vedere in questo video al minuto 05:19

https://www.youtube.com/watch?v=tzA1wYqiFnE

Quando ho sentito questa affermazione da Simons mi sono grattato la testa, chiedendondomi appunto cosa stesse cambiando nella politica della Torre di Guardia a seguito della sentenza Conti, tanto da poter essere lontanamente considerato “abbastanza”.

Alcuni sottolineano il fatto che gli anziani a volte permettono che le accuse di molestie su minori siano ascoltate, anche se non ci sono due testimoni sulla singola condizione piuttosto che due o tre testimoni si trovino “per lo stesso tipo di illecito.” (Ero davvero orgoglioso di Candace nella sua apparizione alla conferenza RNA del 2013, quando ha brillantemente sottolineato questa sfumatura della Torre di Guardia come “regola per la vittima”.) Tuttavia, questo non è stato un cambiamento introdotto dopo il 2012 con la sentenza Conti. La regola si trova alle pagine 71 e 72 del Pascete il gregge di Dio, manuale degli anziani, pubblicato nel 2010.

Dato che l’intervista di cui sopra è stata del 2013, sembra che Simons potrebbe essersi riferito alla famigerata lettera del  1 ottobre 2012 agli anziani, che semmai rafforza la politica degli abusi sui minori della Torre di Guardia. Essa (1) ha mantenuto la regola dei due testimoni saldamente in posizione, (2) ha insistito che gli anziani, piuttosto che la polizia, devono indagare su ogni accusa di abusi sui bambini, (3) da’ compito alla filiale di decidere se un pedofilo può essere considerato un predatore, e (4) ha lasciato la porta aperta ai pedofili per diventare anziani in futuro se vanno in  una congregazione che ignora i loro crimini.

L’unico cambiamento notevole introdotto dalla lettera ottobre 2012 che ho potuto vedere (e vi invito correzione su questo) è la regola finora sconosciuta che, in alcuni casi, agli anziani sarebbe stato permesso di informare i genitori nella congregazione della presenza di un pedofilo confermato. Questo è stato spiegato al punto 13 della lettera come segue (in grassetto è come appare nella lettera, in parentesi i chiarimenti):

13. Se l’individuo [un molestatore di bambini rimproverato o reintegrato] non segue la direzione di cui sopra da parte degli anziani [per evitare i bambini], o se gli anziani credono che potrebbe essere un “predatore”, gli anziani dovrebbero chiamare immediatamente il servizio di assistenza per ricevere assistenza. Un “predatore” è uno che manca di chiaro autocontrollo e con le sue azioni fornisce una ragione per credere che continuerà a depredare i bambini. Non ogni persona che ha abusato sessualmente di un bambino in passato è considerato un “predatore”. La filiale, non il corpo locale di anziani, determina se un individuo che ha abusato sessualmente dei bambini in passato sarà considerato un “predatore”. Se la filiale stabilisce che una persona sarà considerato un “predatore”, dovrà avvertire del pericolo che esiste, in modo che si possano proteggere i loro figli e i  genitori con figli minori. In tal caso, e solo dopo aver ricevuto direzione e istruzioni dal Service Department, due anziani dovrebbero essere assegnati per incontrare i genitori dei minori per fornire un avvertimento. Allo stesso tempo, che i genitori sono avvisati circa un individuo, sarebbe opportuno per gli anziani  informare l’individuo che i genitori della congregazione saranno discretamente informati.

Per leggere la lettera completa, clicca qui.

Anche se ogni cambiamento è il benvenuto che aumenta la probabilità per i genitori di essere avvertiti della presenza di un pedofilo, ci sono tre problemi evidenti con la regola di cui sopra.

In primo luogo, quando la lettera viene letta nel suo contesto, la parola “predatore” sembra applicarsi solo ai pedofili, biasimati o reintegrati – non necessariamente alle persone accusate di aver molestato bambini (che ha un senso quando si utilizza la regola dei due testimoni). In secondo luogo, la disposizione predatore viene usata solo se si teme che il pedofilo noto sta avendo contatti con i bambini. Come faranno gli anziani a conoscere ogni dettaglio dei movimenti di un pedofilo nella congregazione? E in terzo luogo, la lettera insiste che spetta alla filiale, NON alle autorità locali, decidere se i genitori devono essere avvertiti che un predatore è in mezzo a loro.

In breve, un anziano può essere convinto che qualcuno nella congregazione costituisce una minaccia per i bambini, ma senza la luce verde dalla filiale lui ha le mani legate.

E’ impossibile sapere con certezza se questa è la scappatoia a cui Simons e Harris si riferiscono, in quanto non offrono chiarimenti – ma sembra probabile.

Alcuni possono pensare che sono  irragionevole a focalizzare su questo. Dopo tutto, il report dell’ABC è stato una esposizione brillante e completa, e ha fatto passare il messaggio sulla pedofilia forte e chiaro – grazie anche in piccola parte alle osservazioni incisive di Simons circa i pedofili a portata di mano. Tra questo e la relazione PBS, la maggior parte degli adulti in America ora sicuramente è più consapevole del fatto che i Testimoni di Geova hanno un enorme problema di abusi sui minori. Ma è importante ricordare che cosa è in gioco qui: la sicurezza dei bambini. Dove ciò è di interesse, non ci possono essere compromessi – nessun passo indietro.

QUALSIASI gap nella politica sugli abusi sui minori della Torre di Guardia attraverso i quali i pedofili possono sfruttare i bambini, non importa quanto sia stretta, è una lacuna di troppo. E in nessun tratto immaginabile può la parola “basta” essere usata per descrivere una politica che considera ancora l’atto malvagio di molestie su minori come “peccato” in primo luogo, e un crimine per coincidenza.

In sintesi, sono felice in questa ondata apparentemente inesorabile di attenzione dei media che sta dando alla Torre di Guardia e al suo Corpo Direttivo quanto merita. Una persona del calibro di Barbara Anderson ha lavorato senza sosta negli ultimi due decenni per mantenere la pressione alta, e aprire la strada a tale esposizione tanto necessaria.

Ma c’è ancora molto lavoro da fare, e sono sicuro che Barbara dovrebbe unirsi a me nel dire che  il tempo per l’accensione del sigaro avverrà quando ogni ultimo bambino sarà abbastanza fuori dal pericolo..

di John Cedars

 

Fontehttp://jwsurvey.org/cedars-blog/kendrick-cornered-by-reporter-as-abc-news-shines-spotlight-on-watchtowers-child-abuse-record

 

Leggere anche i seguenti articoli sul caso

 

I Testimoni di Geova usano il 1° emendamento per nascondere denunce di abusi sessuali su minori

 

C’è stato un occultamento: donna sessualmente abusata da un leader membro della comunità dei Testimoni di Geova si racconta

 

I Testimoni di Geova hanno occultato i casi di abuso sui minori?

 

 

Le tecniche per indurre il silenzio tra i Testimoni di Geova: terrificanti quanto la pedofilia

 

Ex Testimone di Geova accusa la Congregazione di aver nascosto i pedofili nel suo interno

 

—————————————–

 

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

 

 

 

 

Scritto da Jeffrey A. Thomas

Introduzione
Cosa non mi piace della parola setta. Le discussioni sulle “sette” inevitabilmente si incentrano sul significato della parola, soprattutto quando i partecipanti a tale discussione sono membri di uno di questi gruppi. La definizione di ognuno del termine culto è qualcosa di diverso da ciò in cui crede. Io preferisco il termine gruppo “sociale tossico” per due motivi. In primo luogo, offre una semplice descrizione di come il gruppo opera, e il secondo è quello di non limitare la discussionesul concetto di religione. Alcuni movimenti politici laici, gruppi di autoaiuto  e anche le organizzazioni professionali possiedono le caratteristiche di gruppi tossici.
Il soggetto di questo pezzo, il tributo emotivo sull’individuo a causa dell’appartenenza a un gruppo a stretto controllo sociale, non si prestano al trattamento accademico. Le citazioni della letteratura religiosa non esprimono la conformità creata da questi gruppi. Pertanto, attingerò alla mia esperienza di quindici anni nel gruppo Watchtower Bible Tract Society, comunemente noto come i Testimoni di Geova. Se possibile, vorrei documentare le dichiarazioni e metodi specifici.

Caratteristiche dei Gruppi sociali tossici
Gruppi tossici esistono per piegare le persone alla dipendenza attraverso l’obbedienza a un leader.Il controllo dall’alto avviene attaverso quattro fattori come indicato dal modello BITE Steven Hassan: Comportamento, Informazione, Pensiero ed  Emozione[1] Come spiegato da Hassan, il gruppo richiede la modifica di comportamenti conformi allo standard del gruppo.. Questa modifica del comportamento si applica a tutti i settori della vita di una persona, anche  a quelle considerate come scelte personali, quali il vestiario, l’occupazione, il divertimento o la scelta di amici. Per esempio, nel 1973 un anziano Testimone di Geova mi ha detto che non ero ammisso al battesimo fintanto che avrei portato un paio di baffi. In altri casi la Torre di Guardia scoraggia fortemente di giocare a scacchi, [2] l’istruzione superiore, [3] l’ascolto della musica pop [4], e numerose altre scelte che quelli al di fuori l’organizzazione della Torre di Guardia considererebbero questioni personali. I bambini e gli adolescenti a trovano molte di queste regole particolarmente onerose. Non possono celebrare le feste tra cui compleanni, o partecipare ad attività extrascolastiche come eventi sportivi o alla banda della scuola.
La Torre di Guardia  e simili organizzazioni sociali mantengono tale controllo, limitando l’accesso a informazioni al di fuori del medesimo gruppo. In mancanza di un quadro di riferimento più ampio, l’adepto non può formarsi opinioni contrarie al pensiero di gruppo. [5] anche per severe misure disciplinari indotte per l’applicazione delle norme del gruppo stesso di appartenenza. Nel caso della Torre di Guardia, questo assume la forma di gruppo rigorosamente evitante.

 

Pensiero e controllo emotivo
Una volta impegnati nel gruppo, la nuova recluta è soggetta alle intense pressione degli altri adepti. Questa pressione tra pari costringe l’individuo a conformarsi e a rendere impossibile il pensiero indipendente. La Torre di Guardia considera il pensare per se stessi come un atto di ribellione contro Dio.

“Eppure ci sono alcuni che sostengono che l’organizzazione ha dovuto fare degli adattamenti prima, e per tale ragione affermano: ‘Questo dimostra che dobbiamo adattare la nostra mente a cosa credere.’  Perché il pensiero indipendente è così pericoloso? Questo modo di pensare … è una prova di orgoglio. La Bibbia dice: ‘L’orgoglio precede la rottura e uno spirito altero prima di inciampare.’ (Proverbi 16:18)” [6] Questo controllo del comportamento e delle informazioni alla fine porta a indurre il controllo emotivo della persona. Diventa impossibile immaginare la vita al di fuori del gruppo, dove la felicità e la realizzazione non esistono. Disastrosi  effetti futuri di un passo al di fuori delle norme del gruppo vengono a tormentare la mente del credente, come illustrato dalla seguente dichiarazione:
“… Gli Apostati pentiti al momento della morte, andranno non a Sheol, o all’Ade, ma nella Geenna. (Ebrei 6:4-8; 2 Pietro 2:1) Lo stesso vale per i cristiani dedicati che persistono nel peccato volontario o coloro che non si adeguano. ‘ (Ebrei 10:26-31, 38, 39) Questi sono solo alcuni esempi per dimostrare che alcuni, anche in ‘questo sistema di cose,’ hanno commesso il peccato per il quale non vi è perdono, nemmeno nel sistema di cose “che staper venire “. (Matteo 12:31, 32;. Paragonare 1 Giovanni 5:16) Essi, quindi, non risorgeranno “[7]..

Un recente articolo della Torre di Guardia sottolinea questo aspetto del controllo di gruppo. “E se abbiamo un parente o un caro amico che è disassociato? Ora la nostra fedeltà è integralmente, non a quella persona, ma a Dio. Geova ci sta guardando per vedere se ci atterremo al suo comando di non avere contatti con chiunque sia disassociato.-Leggi1 Corinti 5:11-13 “Il paragrafo successivo della rivista si apre con questa dichiarazione:”Si  consideri solo un esempio il  bene che può venire quando una famiglia sostiene lealmente decreto di Geova evitando di associarsi con i parenti disassociati “. [8]
L’individuo è prigioniero del gruppo sociale tossico.

L’appello del Gruppo
Questo solleva una domanda ovvia: perché qualcuno deve unirsi a una società del genere? Come un sopravvissuto di Jonestown ha detto: “Nessuno si unisce ad un culto”. [9] Deborah Layton ha continuato a sostenere che i membri del culto pensavano di entrare in una chiesa, una organizzazione politica, o un gruppo di auto aiuto: o forse la semplice ricerca di amici e individui simili li portava ad aderire. Ella fa notare che quando la vera natura della società si rivela tossica, la struttura di controllo del gruppo ha già coinvolto totalmente il nuovo membro. Questa dipendenza dal gruppo fondata sulla validazione emotiva rende estremamente difficile lasciarlo.
Questo descrive perfettamente il mio coinvolgimento con la Torre di Guardia. Nel 1972 ho iniziato due cose, il mio ultimo anno al college e uno studio biblico con i Testimoni. Di fronte a un periodo di incertezza personale mi sono coinvolto con quello che ho pensato essere  un indipendente gruppo di studio della Bibbia.
Sono sicuro che i Testimoni con cui ho studiato con in quel momento (e Testimoni ancora oggi) non conoscono le tecniche del controllo mentale messe in atto durante la loro proposta di studio – leggi indottrinamento. Nel corso di circa sei mesi  ho cambiato completamente la mia visione del mondo, e sono giunto  a considerare che le persone ‘del mondo’ sono malvage. Ho anche capito che Dio, o Geova come avevo imparato a chiamarlo, era destinato a distruggere presto il mondo, probabilmente nel 1975. Non abbiamo mai discusso le parti più scure della religione Torre di Guardia, come rifuggire l’ipocrisia, le intrusioni in questioni personali, l’opposizione alle trasfusioni di sangue, fino a quando sono stato in grado di vedere un altro punto di vista. È interessante notare che, anche se ho avuto l’accesso alla biblioteca dell’università di Washington State, con oltre due milioni di volumi nella sua collezione, mai una volta ho cercato qualcosa sui Testimoni di Geova o sulla Società Torre di Guardia. Appena ho iniziato a studiare, il sottile controllo delle informazioni da parte del gruppo ha svolto la sua parte nel mio indottrinamento. Queste persone mi hanno insegnato la verità, perché ho bisogno di indagare le loro richieste? A dire il vero, non mi è mai semplicemente venuto in mente.
Io appartenevo a un gruppo selezionato. La mia nuova organizzazione sociale sapeva esattamente ciò che Dio voleva e come servirlo. Ho pensato di avere  amici che si preoccupavano per me. Per circa una dozzina di anni, questa comunità ha soddisfatto le mie esigenze emotive. Sapevo qual era il mio scopo nella vita, ho avuto una risposta a tutte le domande possibili, e sapevo che l’opera di predicazione dei testimoni di Geova era una missione di importanza universale. Ho apprezzato il comfort e la sicurezza di certezza verso  tutte le problematiche.

Dibattito dottrinale contro l’ Intimidazione Emotionale
Abbondano libri, opuscoli e siti internet che offrono consulenza per discutere i problemi dottrinali di questi gruppi. Una ricerca su Google per avere notizie sui Testimoni di Geova o sui Mormoni o gruppi simili di solito offre più di un milione di risultati. Tipicamente questi discutono le differenze tra cristianesimo tradizionale e le dottrine della religione ad esso alternativa. Queste fonti di informazione progrediscono grazie alle conoscenze sulle storie dei vari gruppi e si incentrano sulle informazioni scritturali  per contrastare le uniche interpretazioni scritturali. Mentre predicavo porta a porta  come Testimone di Geova mi sono impegnato in molte conversazioni con persone sincere e competenti che producevano ottimi  argomenti per confutare il mio messaggio. Da quando ho lasciato i Testimoni ho parlato in diverse occasioni a gruppi ecclesiali. Molti di questi credenti hanno cercato informazioni che avrebbero  potuto utilizzare per sfidare i Testimoni o i Mormoni che giungevano alla loro porta. Credo che molte di queste persone sinceramente hanno pensato che se solo avessero potuto dire la cosa giusta, avrebbero potuto salvare un membro da una religione tossica e fargli notare il suo errore.
Questo atteggiamento non riesce a considerare due fattori principali nella vita di coloro che sono coinvolti con queste religioni. In primo luogo, nonostante l’adepto del gruppo finisce per credere di aver scelto la sua  religione perché  basata sulla verità dottrinale, la questione non sta così. Probabilmente appartiene alla sua religione in quanto colma un vuoto emotivo nella sua vita.Chi non appartiene totalmente ad un gruppo, non lo fa, o non vuole sentire il suo valore unico come un essere umano. I centri basati su una appartenenza esclusiva creano una identità unica. Il secondo fattore è il bilancio, anche emotivo, preteso dal gruppo per la deviazione da standard accettabili, o peggio nel lasciare il gruppo. Come notato sopra, un Testimoni di Geova affronta immediatamente il problema della devianza evitando tutti quelli che moriranno in Armadegon. La società Torre di Guardia stabilisce chi Geova salverà. Privatamente tutti i testimoni sanno che i Testimoni solo – e solo quelli buoni in quel – sopravviveranno all’ira di Dio. “Proprio come Noè e la sua famiglia timorata di Dio sono stati conservati nell’arca, la sopravvivenza degli individui oggi dipende dalla loro fede e la loro associazione leale con la parte terrena di un’organizzazione universale di Geova”. [10]

Perché è importante
Se non si è coinvolti in un gruppo sociale tossico,ti diranno perché te ne importa? Nessuno è invulnerabile al fascino di un tale gruppo. Steven Hassan evidenzia che  ci sono molte ragioni intelligenti, persone istruite con background stabili ma che diventano vulnerabili alle modalità di reclutamento utilizzate da queste società. Queste tecniche  includono la mancanza di consapevolezza dei metodi impiegati, i cambiamenti situazionali come la perdita di posti di lavoro, la morte di una persona cara, di laurea o di trasferimento, e problematiche individuale o psicologiche.
In altre parole, può succedere a chiunque, anche voi o una persona cara. I membri dei gruppi sociali tossici rinunciano alla propria individualità a favore del gruppo. La Società Torre di Guardia riconosce il suo controllo su ogni aspetto della vita dei membri. “Come è manifestato un pensiero indipendente? Un modo comune è quello di mettere in discussione il consiglio fornito dall’organizzazione visibile di Dio. Ad esempio, l’organizzazione di Dio ha di volta in volta avvertimenti circa l’ascolto di alcuni tipi di musica immorale e suggestiva, e su chi frequenta discoteche e altri tipi di sale da ballo del mondo dove si balla questo tipo di musica e le persone sono note per adottare un comportamento immorale. (1 Corinti 15:33) Ma certuni hanno pensato di conoscere meglio questo. Queste persone si sono ribellate al consiglio e hanno fatto ciò che è giusto ai loro occhi “. [11]
“La famiglia del nuovo convertito e gli amici spesso si chiedono che fine ha fatto la persona che conoscevano. ‘Non è come la persona di una volta!’ ‘E’ come se stai parlando con uno sconosciuto!”E’ come trasformato in uno zombie!’ “Queste e altreaffermazioni vengono poste regolarmente alla famiglia e agli amici di coloro che hanno aderito a un culto. Può essere un momento spaventoso per la famiglia a vedere il lorocaro abbandonare il  quarto anno di medicina all’università per entrare in un ashram, o dichiarare alla famiglia che ha deciso di recidere i legami con loro perché appartengono al ‘vecchio sistema di cose, considerate un peccato che sta per essere distrutto ad Armageddon ‘. Genitori e familiari interessati possono notare una vasta gamma di comportamenti che’ non sembrano adeguati  ’nei loro cari: un  comportamento misterioso, un  rifiuto nei confronti di progetti di vita, cambiamenti di aspetto ed estremi cambiamenti su opinioni religiose o politiche “. [12]
Questo lamento descrive la distruzione di una personalità individuale. La personalità precedente non esiste più, l’identità di gruppo ora controlla l’individuo. Mentre argomenti sulla dottrina, la verità, la moralità e una serie di altri soggetti sempre circondano ogni discussione di religione, o la politica o anche il business, un fatto spicca. Il membro di una organizzazione sociale tossica ha perso, o sospesa, la sua capacità di prendere le sue decisioni in materia. La Torre di Guardia considera questa come una virtù. “In primo luogo, in quanto ad unità è da osservare che un cristiano maturo deve essere in armonia con  l’unità completa dei compagni di fede per quanto riguarda la fede e la conoscenza cui sono interessati. Egli non sostiene o insiste su opinioni personali o porta idee private, quando si tratta alla comprensione della Bibbia “. [13]
E ‘importante mantenere questi legami affettivi nella propria mente quando si parla di natura tossica del gruppo con uno dei suoi membri. Nessuna quantità di coinvolgimento oltre all’interpretazione delle Scritture e delle pratiche commerciali, o della politica possono recidere  i legami affettivi. Solo quando la persona stessa sente che il gruppo non risponde a queste esigenze, o lui è convinto che tali esigenze sono meglio soddisfatte altrove; progredirà a liberarsi.

[1] http://freedomofmind.com/Info/BITE/bitemodel.php
[2] Svegliatevi! Mar 22, 1973 PP13-14
[3] Torre di Guardia, 1 novembre 1992 pp.17-21, Svegliatevi! 8 maggio 1989 pp.13-14
[4] Torre di Guardia del 15 ottobre 1983 pp.10-15
[5] Cfr. ref 1
[6] Torre di Guardia, 15 gennaio 1983 p27
[7] Torre di Guardia, 1 Aprile 1982 p27
[8] Torre di Guardia, 15 Aprile 2012 p12
[9] http://www.apologeticsindex.org/news/an200406b.html # 27
[10] Torre di Guardia, 15 maggio 2006 p22
[11] Torre di Guardia, 15 GENNAIO 1983 p22
[12] http://www.anzjft.com/pages/articles/400.pdf
[13] Torre di Guardia del 1 ago 2001 p.14

Cultic Studies Journal, Vol. 7 No. 2 1990
This article is an electronic version of an article originally published in Cultic Studies Journal, 1990, Volume 7, Number 2, pages 101-125.

http://www.freeminds.org/psychology/cults/psychotherapy-cults.html

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

Creative Commons License Il costo emotivo dei Gruppi Sociali ‘Tossici’ is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.