Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

La Rete dei Superstiti Abusati da Preti (SNAP) ha espresso un parere, questa settimana, su una decisione della corte,  appellando i Testimoni di Geova come “burocrati“.

Vermont women

Lo SNAP sostiene che essi hanno usato “tecnicismi legali” per cercare di negare le vittime di abusi sessuali  in tribunale. Essi hanno “sperperato ogni autorità morale, che possono aver avuto, per glissare in tribunale, come criminali disperati determinati ad utilizzare qualsiasi strategia legale possibile, per salvare la propria reputazione e la carriera“.

Questo è in risposta alla decisione del Giudice J. Garvan Murtha del District Court degli USA, di respingere certe teorie giuridiche sollevate contro la Congregazione di Bellows Falls, nel Vermont e la Watchtower Bible and Tract Society Inc. di New York.  È stato affermato che essi hanno ignorato le denunce dei bambini che sono stati abusati sessualmente da un membro della comunità più di 20 anni fa.

I sopravvissuti agli abusi presunti coinvolti sono Annessa Lewis, 27 anni, che aveva quattro anni e Miranda Lewis, 23 anni, che aveva cinque anni quando le molestie cominciarono. L’abuso alle due bambine sarebbe stato perpetrato per più di un anno.

La denuncia originale sostiene che il presunto molestatore Norton True, un servitore di ministero, abbia abusato di almeno altri tre bambini prima dell’abuso delle sorelle Lewis. Gli anziani della congregazione di Bellows Falls “hanno scelto di non mettere in guardia … i membri della congregazione del reale pericolo che questi rappresentava per i bambini“.

Lo SNAP dice della decisione: “Ci auguriamo che alla fine essi (La Società Torre di Guardia) falliranno e che Miranda e Annessa Lewis possano essere in grado di esporre l’insensibilità e la  sregolatezza dei funzionari dei Testimoni di Geova durante il  processo“.

Gli avvocati che rappresentano le donne non hanno fatto una dichiarazione, ma Irwin Zalkin ha riferito al momento della presentazione iniziale: “I Testimoni di Geova hanno una politica che si fonda su un codice di silenzio quando si tratta della protezione dei bambini. Sono più preoccupati per lo scandalo e di evitare gli scandali piuttosto che della protezione dei bambini, che sono affidati alle loro cure“.

Si noti anche come nel difensore Norton True essi sono alla ricerca di scappatoie legali, quindi il loro cliente non dovrà affrontare almeno uno dei suoi accusatori.

True è rappresentato dagli avvocati Tom Costello, di Costello, Valente e Gentry in Brattleboro.

Costello ha detto che ora è in attesa della data di nascita di una querelante. Ha riferito che la gente ha sei anni successivi al proprio 18° compleanno per presentare denuncia contro qualcuno, per qualcosa che è successo loro quando erano bambini. Costello ha preannunciato che appena ricevuta la data di nascita, ha in programma di presentare una mozione per far chiudere il caso.

Maggiori informazioni:

SNAP – Press Statement Link

Brattleboro Reformer- Judge partially grants and partially denies JW motion to dismiss Link

Burlington Free Press – Jehovah’s Witness official molested girls Link

JWR – Vermont Two women continue child molestation motions Link

Zalkin Law Firm – Link

Image credit – WPTZ.com

Fonte: http://jehovahswitnessreport.com/court-actions/snap-calls-out-jw-leadership-over-child-abuse-case

———————————

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

Dichiarazione di David Clohessy di St. Louis, Direttore dello SNAP, la Rete dei sopravvissuti agli abusi dei Sacerdoti (314 566 9790 , SNAPclohessy@aol.com )

Noi siamo riconoscenti nei confronti di un pubblico ministero dell’Oklahoma che intende impugnare una sentenza devastante che lascia conseguenze pesanti sul Testimone di Geova in fuga per i suoi efferati crimini sessuali,  sfruttando un cavillo legale.

http://m.mcalesternews.com/mcalester/pm_113000/contentdetail.htm?contentguid=xXt2Ng1I

Pittsburg County- Il  procuratore Danita Williams ha detto che chiederà al Tribunale Superiore di perseguire le accuse penali nei confronti Ronald Lawrence di McAlester, che avrebbe ripetutamente violentato due ragazzi e una ragazza.

Lawrence aveva sostenuto con successo che un arbitrario, – termine arcaico conosciuto come  prescrizione – potrebbe evitare il processo .

Siamo sconvolti che un uomo spirituale abbia cercato di nascondersi dietro un cavillo come questo. Se vuole difendersi, lo faccia nel merito, non sui tecnicismi.

E siamo sconvolti dalla apparente silenzio della comunità dei Testimoni di Geova di Oklahoma. I funzionari della congregazione dovrebbero usare le proprie risorse per cercare di aiutare altri che vedevano, sospettavano o hanno sofferto i crimini di Lawrence. Essi dovrebbero indagare su chiunque abbia informazioni o sospetti del suo misfatto e chiamare la polizia e i  pubblici ministeri. Essi dovrebbero impeganrsi a pagare le spede per la terapia e per le visite mediche delle vittime. Essi dovrebbero ricordare al personale, volontari e membri che chiamare le forze dell’ordine in merito a reati noti o sospetti di pedofilia è fondamentale. Essi dovrebbero fare un’indagine interna per vedere se altri Testimoni di Geova  sapevano o sospettavano dei suoi crimini e tacevano o li hanno nascosti.

Invece, come meglio possiamo dire, non stanno facendo nulla.

D’altra parte, queste tre vittime sono da lodare per il loro coraggio. E’ sempre difficile per le  victme di abusi sessuali su minori rivelare la loro sofferenza. E’ spesso difficile quando il predatore si ammanta nella spiritualità. Siamo grati a questi tre individui coraggiosi che hanno parlato e hanno aiutato la polizia e i pubblici ministeri che hanno perseguito Lawrence.

Ci auguriamo che le loro azioni responsabili aiuteranno altre vittime a rompere il loro silenzio, a chiedere aiuto, a denunciare i criminali, a proteggere i bambini e a iniziare la propria guarigione.

(SNAP, la Rete dei superstiti  abusati dai sacerdoti, è il più antico e il più grande gruppo di sostegno al mondo per abusi del clero vittime. Siamo stati da 25 anni e abbiamo  più di 15.000 membri. Nonostante la parola “prete ” nel nostro titolo, abbiamo membri che sono stati molestati da figure religiose di tutte le confessioni, tra cui suore, rabbini, vescovi e pastori protestanti.  Il nostro sito è SNAPnetwork.org )

 

—————————————–

 

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

Creative Commons License Il Testimone di Geova predatore sfugge alle conseguenze delle sue azioni is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.