Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

NOCI – Come ormai consueto, l’Amministrazione comunale torna anche quest’anno a proporre uno stimolante e divertente calendario di attività ludico-ricreative rivolto a bambini e ragazzi che va sotto il titolo di “Ciao Estate 2016”.

Le attività si svolgeranno dal 22 al 27 agosto 2016 secondo il seguente calendario:

•    Lunedì 22 Agosto – Campo estivo “La fattoria dell’esperienza” (Conversano)
•    Martedì 23 Agosto – Giornata “Tantonuoto” presso la piscina O3/Otrè (Noci)
•    Mercoledì 24 Agosto – Giornata “Tantonuoto” presso la piscina O3/Otrè (Noci)
•    Giovedì 25 Agosto – Giornata “Carrisiland” presso parco divertimenti e a acquapark (Cellino San Marco)
•    Venerdì 26 Agosto – Campo estivo “La fattoria dell’esperienza” (Conversano)
•    Sabato 27 Agosto – Campo estivo “La fattoria dell’esperienza” (Conversano)

Alle attività possono partecipare i bambini e i ragazzi di età compresa, alla data di inizio delle attività, tra i 6 anni compiuti e i 12 anni. Per il ritiro delle domande di partecipazione, del programma delle attività e per qualsiasi altra informazione, gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali, al secondo piano di Palazzo Municipale in via Sansonetti.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro le ore 12:00 del 17 agosto 2016. Alle attività potranno partecipare un massimo di 40 ragazzi, con priorità ai bambini/ragazzi indicati dal Servizio Sociale Professionale e, in caso di domande in esubero, a coloro che hanno partecipato un numero minore di volte.

«Come già accaduto negli scorsi anni, questa Amministrazione ha voluto dare al programma “Ciao Estate” un taglio anche educativo, permettendo ai ragazzi che vorranno parteciparvi di divertirsi allenando la mente e il corpo, affinché possano trarre da questa esperienza qualcosa di più che un puro divertimento fine a sé stesso – ha dichiarato l’Assessore alla Socialità Lorita Tinelli. – Con questo tipo di attività, l’Amministrazione assicura un momento di svago e socialità, in un periodo tanto amato dai più piccoli come appunto è l’estate, venendo anche incontro a quelle famiglie che in un periodo difficile come quello che stiamo attraversano incontrano delle difficoltà. Quest’anno peraltro siamo riusciti a prolungare le attività di un giorno rispetto agli anni precedenti».

«Tengo a sottolineare un aspetto cui ha già accennato l’Assessore Tinelli: ovvero il criterio per cui, con questo tipo di attività, teniamo insieme la dimensione del divertimento e quelle della formazione e della socializzazione. Una modalità questa di articolare l’iniziativa “Ciao Estate” che è stata introdotta per la prima volta da questa Amministrazione – ha dichiarato il Sindaco Domenico Nisi. – Io credo sia importante riconoscere il cambio di passo che su questa e altre iniziative attinenti il sociale stiamo cercando di imprimere, perché si tratta di accorgimenti che non sono né scontati né tantomeno facili da mettere in atto. Noi però abbiamo ritenuto, sin dall’inizio, di porre in essere un’attenzione del tutto particolare a questo settore, soprattutto in questo momento di grande difficoltà per molti nostri concittadini».

Fonte: http://www.legginoci.it/2016/07/31/al-via-le-domande-di-partecipazione-per-ciao-estate-2016/

NOCI (Bari) - Il consiglio comunale all’unanimità, caso raro in questo consiglio comunale, ha votato venerdì scorso per l’approvazione del nuovo regolamento per l’erogazione di interventi per il sostegno sociale e l’inclusione sociale attiva. Un provvedimento ben accolto da maggioranza e minoranza che hanno dato prova di sinergia nell’ammodernare un regolamento che va a disciplinare le modalità di intervento per il sostegno sociale e l’inclusione sociale attiva. Meno discrezionalità e maggiori criteri oggettivi le parole che più spesso sono risuonate nell’aula in occasione dell’approvazione.

Approvazione regolamento per l’erogazione di interventi per il sostegno sociale e l’inclusione sociale attiva. Revoca delibera di C.C. n.6 del 12/02/1991 così come modificata dalla delibera di C.C. n.30 del 30/11/1994 e revoca delibera di C.C. n.169 dell’11/11/1984.

L’assessore all’inclusione sociale, Lorita Tinelli, ha relazionato venerdì scorso in merito al secondo punto all’rordine del giorno, cioè la delibera di adozione del nuovo regolamento per l’erogazione di interventi per il sostegno sociale e l’inclusione sociale attiva. Un regolamento frutto di una intensa attività di confronto partecipato con varie realtà associative che si occupano di emergenze sociali, i CAF, il Banco farmaceutico ed il Banco Alimentare, oltre alle commissioni consiliari servizi e politiche sociali ed affari generali. Un regolamento che fissa a € 5.000 di reddito ISEE il tetto massimo per poter aver accesso al sostegno sociale; stabilisce l’introduzione di un sostegno “una tantum” ed introduce il “servizio civico”.

Unanime il coro di apprezzamento da parte di tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza per il lavoro svolto dall’assessorato per ammodernare il regolamento in vigore che risale al 1994.Il presidente del consiglio Morea si complimenta con l’assessorato per lo svecchiamento del regolamento; il consigliere Paolo D’Onghia (Modello Noci) presenta questo regolamento come un enorme passo avanti rispetto al precedente perchè definisce meglio le competenze e le modalità di erogazione di interventi sociali da parte dell’Ente comunale e ringrazia tutti i componenti delle commissioni politiche sociali e affari generali, oltre alla responsabile del servizio politiche sociale per l’ottimo lavoro di ascolto fatto sul territorio; il consigliere Angela Lobianco (FI) si complimenta con l’assessore e le commissioni per aver posto fine alle erogazioni a pioggia nel settore sociale e per aver introdotto con questo regolamento criteri oggettivi; il consigliere Orazio Colonna (M5S) si auspica un maggiore raccordo fra il nuovo regolamento da approvare e le politiche regionali, fra cui il ReD (Reddito di Dignità) di recente introduzione in Puglia da parte della Giunta Emiliano. Propone inoltre di devolvere le somme dei gettoni di presenza annuali dei consiglieri  (circa 300€ cadauno) ed una parte da definire di quello degli assessori per finanziare gli interventi che partiranno con l’adozione di questo nuovo regolamento. Sulla proposta si apre un dibattito: tutti i cosiglieri si dicono disponibili e si stabilisce che gli uffici faranno una proposta entro novembre sulle modalità per destinare le somme alle politiche sociali; il consigliere Mariano Lippolis (Sinistra) si dice soddisfatto per il lavoro svolto in questi 17 mesi per giungere all’approvazione del nuovo regolamento sull’erogazione dei contributi per il disagio sociale ed evidenzia come l’aver fissato in 6 mesi la durata massima del sostegno è garanzia di alternanza e dinamicità; il consigliere Giuseppe Notarnicola (UDC) si dice soddisfatto del lavoro di gruppo svolto da tutti; il consigliere Giuseppe D’Aprile (CoR) sottolinea l’importanza del lavoro svolto in un settore su cui le risorse per il sostegno sociale tenderanno sempre a diminuire; il consigliere Mino Tinelli (CpR) ed il sindaco Nisi si dicono soddisfatti per il lavoro fatto da tutto il consiglio. La delibera passa con 16 voti a favore. Ripetiamo: caso raro in questo consiglio comunale.

Fonte: http://www.noci24.it/politica/consiglio-comunale/13923-varato-all-unanimita-il-nuovo-regolamento-per-l-erogazione-di-interventi-per-il-sostegno-sociale

public/

 

E’ partita ieri, alle ore 12:00, la procedura telematica per la presentazione di interesse ad ospitare tirocini nell’ambito del ReD (Reddito di Dignità), progetto della Regione Puglia finalizzato all’integrazione del reddito.

Rivolto a tutte le persone in difficoltà economiche e in condizioni di fragilità sociale, tali da essere al di sotto delle condizioni minime per una esistenza almeno accettabile, ReD è uno strumento di contrasto alla povertà assoluta e di inserimento socio-lavorativo. I beneficiari avranno diritto ad un contributo economico, quale indennità, per la partecipazione a un tirocinio o a un progetto di sussidiarietà.

Ai comuni il compito di sensibilizzare, il mondo dell’imprenditoria locale e il terzo settore, a presentare manifestazioni di interesse per ospitare progetti di tirocinio in cui impiegare i destinatari del ReD.

“Voglio fare un appello forte a tutte le realtà produttive di piccole medie e grandi dimensioni del nostro territorio, alle organizzazioni del Terzo Settore, alle parrocchie, alle organizzazioni sindacali e alle associazioni di categoria, ma anche alle associazioni, a presentare manifestazioni di interesse ad ospitare progetti di tirocinio per l’inclusione o progetti di sussidiarietà in cui impiegare i destinatari del ReD, perché solo in rete è possibile sviluppare una concreta coscienza di solidarietà e altruismo” ha dichiarato Lorita Tinelli, assessore alla Socialità del Comune di Noci.

Per accedere alla manifestazione d’interesse è necessario registrarsi come utente della piattaforma www.sistema.puglia.it e accedere al form online per la presentazione del progetto di tirocinio o di sussidiarietà.

Per accedere, invece, alla procedura di domanda di accesso al beneficio economico del Reddito di Dignità è necessario registrarsi come utente della piattaforma www.sistema.puglia.it e accedere al form online, disponibile a partire dalle ore 16:00 del 26 luglio 2016, direttamente dalla propria postazione informatica oppure recarsi presso uno degli sportelli CAF, Patronato o Segretariato Sociale che sono attivi sul territorio dell’Ambito territoriale e il cui elenco sarà prossimamente online.

Fonte: http://www.nocigazzettino.it/2078/ReD:%C2%A0al%C2%A0via%C2%A0le%C2%A0manifestazioni%C2%A0d%E2%80%99interesse%C2%A0a%C2%A0ospitare%C2%A0tirocini.html

Si apre oggi, giovedì 21 luglio, alle ore 12:00 la procedura telematica per presentare manifestazioni di interesse ad ospitare tirocini nell’ambito del ReD (Reddito di Dignità), progetto della Regione Puglia di integrazione del reddito. Si tratta di una misura “universalistica”, a cui cioè possono accedere tutte le persone che si trovino in difficoltà economiche e in condizioni di fragilità sociale tali, anche temporanee, da essere al di sotto delle condizioni minime per una esistenza almeno accettabile.

Il Red è uno strumento di contrasto alla povertà assoluta e di supporto a un percorso individuale più ampio di inclusione sociale e di accesso a nuove opportunità di inserimento socio-lavorativo. I beneficiari avranno diritto ad un contributo economico quale indennità per la partecipazione a un tirocinio o ad altro progetto di sussidiarietà.

I Comuni sono chiamati in questa fase a sensibilizzare tutto il mondo dell’imprenditoria locale e del terzo settore a presentare manifestazioni di interesse ad ospitare progetti di tirocinio per l’inclusione in cui impiegare i destinatari di ReD.

«Voglio fare un appello forte a tutte le realtà produttive di piccole medie e grandi dimensioni del nostro territorio, alle organizzazioni del Terzo Settore, alle parrocchie, alle organizzazioni sindacali e alle associazioni di categoria, ma anche alle associazioni, a presentare manifestazioni di interesse ad ospitare progetti di tirocinio per l’inclusione o progetti di sussidiarietà in cui impiegare i destinatari del ReD, perché solo in rete è possibile sviluppare una concreta coscienza di solidarietà e altruismo» ha dichiarato l’Assessore alla Socialità, Lorita Tinelli.

Per accedere alla procedura di manifestazione di interesse in risposta al primo Avviso pubblico di ReD, approvato con Del. G.R. n. 928 del 28 giugno 2016, è necessario registrarsi come utente della piattaforma www.sistema.puglia.it

e accedere al form online per la compilazione della manifestazione e la presentazione del progetto di tirocinio o di sussidiarietà.

La procedura telematica sarà attiva a partire dalle ore 12:00 di oggi, 21 luglio 2016.

Per accedere, invece, alla procedura di domanda di accesso al beneficio economico del Reddito di Dignità in risposta al secondo Avviso pubblico di ReD, approvato con Del. G.R. 1014 del 7 luglio 2016, è necessario registrarsi come utente della piattaforma www.sistema.puglia.it

e accedere al form online, disponibile a partire dalle ore 16,00 del 26 luglio 2016, direttamente dalla propria postazione informatica, oppure recarsi presso uno degli sportelli di CAF, Patronato o Segretariato Sociale che sono attivi sul territorio dell’Ambito territoriale e il cui elenco sarà prossimamente on-line.

Entrambi gli avvisi sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale Regione Puglia n. 80 dell’11 luglio 2016.

Link al sito di Sistema Puglia: http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SistemaPuglia/red

Fonte: https://www.facebook.com/comunenociba/photos/a.993693154019519.1073741827.114549451933898/1071636359558531/?type=3&theater

NOCI – Si terrà il 16 aprile pv, nella sala convegni di via Pio XII, il convegno organizzato dal Centro Studi sui dialetti Apulo-Baresi dal titolo “Dialetto POP“. A partire dalle ore 18.30 studiosi e ricercatori delle lingue dialettali si incontreranno per parlare al pubblico del dialetto e della sua evoluzione, canti popolari, superstizioni, zoonimi, mestieri e soprannomi, credenze popolari sul diavolo. Al convegno sono attesi anche gli interventi del sen Piero Liuzzi, del sindaco Domenico Nisi e dell’assessore alla cultura Lorita Tinelli. Ingresso libero.

dialetto-pop-locandina

Fonte: http://www.legginoci.it/evento/dialetto-pop/

Al vaglio diverse proposte

Si è riunita questa mattina, 11 aprile 2016, presso l’Ufficio di Presidenza del Consiglio, la Commissione Pari Opportunità del Comune di Noci.

Presenti la Presidente Aurelia Matarrese e i componenti Romina Giannini, Lucia Intini e Domenica Sansonetti, oltre agli Assessori alla Socialità, Inclusione e Solidarietà Lorita Tinelli e agli Eventi Vittorio Lippolis, la cui presenza è stata richiesta per vagliare alcune proposte avanzate dalla stessa Commissione e valutarne la eventuale sostenibilità.

Alcune delle proposte presentate, sono state momentaneamente messe in stand by perché riguardanti servizi già in essere o presi in carico dagli Uffici comunali. La Commissione lavorerà, invece, alla realizzazione di un progetto che prevedere la realizzazione di una festa di compleanno per tutti coloro che, per varie ragioni, non possono permetterselo. La proposta ha trovato piena disponibilità da parte degli assessori presenti.

Si è anche ipotizzato di avviare delle attività di indagine di carattere sociologico sulle tematiche dell’inclusione.

«Si è trattato di un incontro volto prevalentemente a valutare alcune proposte e gettare le basi per una progettualità futura – ha commentato l’Assessore Lorita Tinelli a margine della riunione. – Da parte dell’Amministrazione c’è tutta la disponibilità a collaborare con la Commissione, rispetto alla quale siamo a totale disposizione, perché ben consci dell’importanza che oggi può avere promuovere le pari opportunità con ogni mezzo a nostra disposizione».

Comunicato Stampa 11-04-2016
Staff del Sindaco – Responsabile Comunicazione – Dott.ssa Alessandra Neglia
staffsindaco@comune.noci.ba.it340 6682402

 

public/

 

Gli Assessori Tinelli e Parchitelli all’incontro chiesto dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano

Mercoledì 30 marzo 2016, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha incontrato i sindaci e gli amministratori dei comuni pugliesi, per aprire ufficialmente un percorso di condivisione atto alla definizione del regolamento attuativo del ReD (Reddito di Dignità). All’evento, che si è tenuto presso il Cineporto di Bari, all’interno della Fiera del Levante, alla presenza anche della sua consigliera per l’attuazione del programma Titti De Simone, degli assessori al Welfare Salvatore Negro e al Lavoro Sebastiano Leo, hanno partecipato, in rappresentanza del Comune di Noci, l’Assessore alle Politiche Sociali Lorita Tinelli e l’Assessore alle Politiche del Lavoro e Reddito di Cittadinanza Lucia Parchitelli.

La legge istitutiva del Reddito di Dignità è stata approvata lo scorso 1 marzo dal Consiglio regionale. Si tratta di uno dei principali provvedimenti del programma di governo regionale. La Puglia è la prima grande regione a dotarsi in Italia di questa misura di riscatto dalla povertà, in chiave europea, con un investimento importante di 70 milioni di euro destinati a circa 20 mila nuclei familiari ogni anno, che prevede una indennità economica per tutte le persone che si trovano sotto la soglia dei 3000 euro ISEE annui, in cambio di formazione professionale orientata alla acquisizione di nuove competenze, e di attività o prestazioni utili alla collettività.

«ReD è un gigantesco meccanismo di emersione dei bisogni e delle risposte a questi bisogni – ha dichiarato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. – Noi stiamo cominciando a scrivere il Regolamento attuativo che è lo strumento operativo che farà vivere questa misura. Lo stiamo scrivendo con l’aiuto di tutti i sindaci, perché questa è una misura che riguarda tutti i pugliesi».

Riguardo i tempi di attuazione il Presidente Emiliano si è augurato «di procedere velocemente. La pressione che stiamo esercitando sugli uffici e su tutto il sistema è finalizzata ad avere il bando, nel quale individueremo i soggetti che hanno diritto alla misura e i soggetti che devono darci una mano nell’applicarla, entro il mese di giugno». Secondo Emiliano, «ReD dovrà avere regole semplici, in modo da prevenire i furbi e contemporaneamente garantire l’erogazione del contributo a chi ha realmente titolo a riceverlo».

«Il ReD – ha spiegato Emiliano – non è un regalo, è un impegno. Non è una misura di assistenza, ma una misura nella quale ti impegni a fare qualcosa che forma te stesso o è di aiuto alla comunità nella quale sei inserito. ReD è un patto sociale personalizzato, che coinvolge tutto il nucleo familiare nel reinserimento sociale e lavorativo, coordinando tutti i servizi regionali, dal Welfare alle politiche attive del lavoro, abitative, formative, culturali, della salute».

«Si è aperta ieri una fase interlocutorio – ha spiegato l’Assessore Lorita Tinelli. – Il Presidente Emiliano ha esternato la volontà chiara di sentire il parere di tutti i Comuni, soprattutto quelli che hanno già sperimentato interventi simili, come appunto il Comune di Noci. All’interno del programma, i Comuni – continua l’Assessore Tinelli – svolgeranno attività di animazione territoriale presso i potenziali beneficiari e presso i soggetti ospitanti (imprese e enti no profit), promuoveranno propri tirocini di inclusione per servizi di utilità pubblica e organizzeranno servizi di cura. Colgo molto positivamente – ha concluso – l’attenzione che questa misura ha verso la dignità delle persone, abbandonando la strada delle politiche di puro assistenzialismo. Infatti, i fruitori del contributo, saranno inseriti all’interno di un percorso formativo con lo scopo di reinserimento lavorativo».

Staff del Sindaco – Responsabile Comunicazione – Dott.ssa Alessandra Neglia
staffsindaco@comune.noci.ba.it – 340 6682402

 

 

03 25parchitelliambienteNOCI (Bari) - Lo scorso lunedì 21 marzo 2016, presso l’Ufficio del Sindaco, un primo incontro interlocutorio per la costituzione della Consulta dell’Ambiente del Comune di Noci. Presenti, per l’Amministrazione comunale, il Sindaco Domenico Nisi, l’Assessore alla Cittadinanza Attiva Lorita Tinelli e l’Assessore all’ambiente Lucia Parchitelli. Come da Regolamento, erano state convocate tutte le associazioni, iscritte alla Consulta delle Associazioni del Comune, che in vario modo si occupano di ambiente e valorizzazione del territorio: “In Rete”, “Murgiambiente”, “Terre delle Noci” e “Agricultura”. Quest’ultima non ha partecipato all’incontro.

L’Assessore Parchitelli ha dato lettura del Regolamento, illustrando i criteri per la costituzione e i compiti che le consulte hanno. Queste devono essere formate da 7 membri indicati dalle associazioni e da esperti in materia. Il loro compito è quello di fornire pareri preventivi (anche se non vincolanti) sugli atti amministrativi, proporre l’adozione di provvedimenti e, in generale, svolgere attività consultiva di ausilio agli organi politici e amministrativi nello svolgimento delle loro funzioni. Il Sindaco Nisi ha spiegato ai presenti che il Regolamento in questione è attuativo dello Statuto comunale, al cui Art. 35 sono illustrate le funzioni delle Consulte. «La Consulta dell’Ambiente è la prima consulta tematica tecnicamente istituita – ha commentato l’Assessore Parchitelli, – perché è quella di cui in questo momento avvertiamo maggiormente l’esigenza, dal momento che siamo in una fase di cambiamento, cui siamo giunti con molto impegno e non poca fatica».

«Ci stiamo sforzando molto di investire sul rapporto con le associazioni – ha aggiunto il Sindaco Nisi, – anche se è molto complicato, perché delle volte i tempi richiedono azioni tempestive e non abbiamo modo di attivare tutti i meccanismi di consultazione a nostra disposizione; altre perché, al contrario, gli iter burocratici e amministrativi non ci consentono di fornire risposte nei tempi richiesti».

Su sollecitazione dei rappresentanti delle associazioni presenti, è stato fatto un punto di chiarezza circa il ruolo del tavolo cittadino costituitosi, su sollecitazione dell’Amministrazione comunale, e che ha dato un contributo sostanziale in termini di proposte e di sensibilizzazione della cittadinanza sui temi della raccolta differenziata e del rispetto dell’ambiente. «Il tavolo ha più volte ribadito il suo voler essere autonomo ed esterno rispetto all’Amministrazione – ha spiegato l’Assessore Parchitelli. – La Consulta è una cosa differente, la sua costituzione dà attuazione ad un articolo del nostro Statuto. A presiederla è l’Assessore al ramo, per garantirne il funzionamento. E questo proprio perché riconosciamo la validità di questo strumento. Non esisterà un noi e un voi: la Consulta è parte dell’Amministrazione, un luogo in cui ci si confronta su ciò che l’Amministrazione vuole fare e sulle proposte che spero verranno dalla Consulta stessa».

Le associazioni presenti hanno accolto con favore e vivo interesse l’invito a far parte di quest’organo consultorio. “Murgiambiente” ha già indicato quale suo referente Daniela Fusillo, economo ambientale; le restanti associazioni comunicheranno i loro nominativi tra qualche giorno. Parallelamente sarà predisposta una manifestazione di interesse per individuare 3 esperti esterni, i quali andranno a completare l’organico della costituenda Consulta.

Fonte: http://www.noci24.it/politica/palazzo-di-citta/13147-verso-la-consulta-dell-ambiente-l-amministrazione-incontra-le-associazioni-di-categoria

Il messaggio degli assessori Tinelli e Parchitelli - Oggi, 8 Marzo 2016, celebriamo la Giornata internazionale della Donna, per ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze di cui sono state e continuano ad essere vittime. Non è, infatti, scontato come si potrebbe pensare richiamare questi principi, accendere i riflettori su una “questione femminile” che è tutt’altro che risolta o superata.

Il tema dei diritti e del rispetto delle donne è stato prepotentemente al centro delle cronache dell’ultimo anno. E per questo, da una posizione sicuramente privilegiata, che ci vede realizzate nella professione e onorate di poter rappresentare i nostri concittadini all’interno delle istituzioni, rivolgiamo il nostro pensiero a tutte le donne violentate da chi non ha rispetto per la loro oggettiva debolezza, meritevole, al contrario, di cura, protezione e attenzione; alle donne maltrattate dai loro uomini, mortificate nelle loro ambizioni; alle donne costrette in posizioni subalterne sui posti di lavoro; alle donne che nell’ultimo anno hanno affrontato la tragedia della fuga dai loro Paesi in guerra, in cerca di luogo sicuro per i loro figli; alle donne costrette a vendere in proprio corpo per il piacere di uomini che pensano di poter acquistare ogni cosa; alle donne che sono morte di lavoro, schiave di padroni senza scrupolo.

Sono tante le storie che la cronaca ci ha consegnato nell’ultimo anno e che, come donne e come amministratrici, non vorremmo più leggere. Rivolgiamo questo nostro pensiero a tutti nocesi, nella speranza che questa comunità possa distinguersi, come sempre, per civiltà e sensibilità. Con l’augurio che simili vicende non ci riguardino mai. E che non riguardino più nessuna donna. E con l’invito, infine, a denunciare ogni gesto, di cui siate protagonisti o testimoni, che possa ledere in qualche modo la dignità e i diritti delle donne.

Buona Festa della Donna!

Gli Assessori

Lorita Tinelli e Lucia Parchitelli

Fonte: http://www.noci24.it/politica/giunta-comunale/13032-giornata-internazionale-della-donna-2016

NOCI (Bari) - Ieri mattina, alle ore 10.00, alla presenza delle famiglie, i bambini della scuola dell’infanzia “V.TINELLI” dell’I.C. “PASCOLI-1°CIRCOLO NOCI”, hanno piantumato nel giardino della scuola quattro alberi di querce autoctone provenienti dal vivaio regionale. Un’iniziativa di educazione ambientale e di cittadinanza attiva promossa dai docenti e dal Dirigente Scolastico Giuseppe D’Elia, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Noci e il Corpo Forestale dello Stato.

L’evento, parte integrante del progetto triennale della scuola dell’Infanzia, “Arte, natura e territorio”, ha inteso  tramandare ai bambini  un messaggio di forte attenzione all’ambiente come bene prezioso da affidare alle future generazioni, con la convinzione che  il rispetto per l’ambiente si impara sin dai primi anni di vita. La nostra scuola, infatti, da sempre sensibile a queste tematiche, annualmente progetta percorsi di educazione ambientale e di cittadinanza attiva al fine di educare i bambini a contribuire concretamente ed operativamente a fare semplici, ma visibili passi verso una società sostenibile.

11 23 tinelli 2Attraverso molteplici esperienze condotte in questo periodo fuori e dentro la scuola, si è cercato di trasmettere ai bambini quanto sia importante assumere comportamenti rispettosi nei confronti dell’ambiente e del territorio, condividendo allo stesso tempo il piacere di festeggiare tutti insieme la Giornata nazionale degli Alberi. Striscioni, slogan e canti hanno accompagnato la manifestazione che si è conclusa con gli interventi del Comandante della Guardia Forestale di Noci, Giovanni Posa, del Dirigente scolastico Giuseppe D’Elia e dell’Assessore alla Cultura e all’Offerta Formativa Lorita Tinelli che, a vario titolo, hanno espresso apprezzamenti per la lodevole iniziativa messa in campo dalla scuola, soffermandosi ulteriormente sull’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente.

11 23 tinelli 3Con un canto dedicato alla stagione autunnale e con la promessa di bambini, docenti e personale della scuola di adottare e curare nel tempo i nuovi alberi, ospiti del giardino della scuola dell’Infanzia V.Tinelli, si è conclusa la splendida mattinata dedicata alla Festa degli Alberi. Si ringraziano tutti coloro che hanno risposto al nostro invito; un ringraziamento particolare lo rivolgiamo a coloro che hanno reso possibile l’iniziativa: al nostro Dirigente Scolastico, all’Amministrazione comunale,  ai responsabili del Corpo Forestale dello Stato, in particolare al comandante della Stazione di Noci Giovanni Posa che personalmente ha  sostenuto l’iniziativa.

Le insegnanti della scuola dell’infanzia “V.TINELLI

 

I.C. “PASCOLI-1°CIRCOLO NOCI”
Fonte: http://www.noci24.it/cultura/educazione/12335-festa-dell-albero-2015-quattro-nuove-querce-alla-scuola-dell-infanzia-v-tinelli
Creative Commons License Festa dell’albero 2015, quattro nuove querce alla scuola dell’infanzia “V. Tinelli” is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.