Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

“Di storia in storia…viaggio in Biblioteca”: il progetto al via per le scuole dell’Infanzia “Pascoli-Cappuccini”

03 02 progetto di storia in storia  NOCI (Bari) - Ha preso il via, mercoledì 1 marzo, il progetto “Di storia in storia… viaggio in Biblioteca”, predisposto dalle scuole dell’infanzia dell’Istituto comprensivo “S. M. Pascoli-1° Circolo” e dalla Biblioteca comunale “Mons. A. Amatulli”.
L’attività, destinata alle alunne e agli alunni di quattro e cinque anni dei plessi di scuola dell’infanzia “Guarella”, Lamadacqua”, “Seveso” e “Tinelli”, ha lo scopo educativo e formativo di far conoscere ai più piccoli lo spazio della biblioteca e stimolare in loro un atteggiamento di curiosità e di interesse verso il libro, ma anche di favorire la crescita affettiva-emotiva-cognitiva del bambino attraverso i libri e la lettura, promuovere il piacere della lettura fin dalla scuola dell’infanzia, educare al piacere della lettura “in famiglia” e sviluppare una corretta e consapevole educazione alla cittadinanza.

Il progetto, che si inserisce nell’ambito del percorso triennale “Cresco e divento cittadino consapevole”, coinvolgerà oltre 200 alunni suddivisi in undici gruppi di apprendimento. Ogni gruppo parteciperà a due incontri. Il primo denominato “Un viaggio in biblioteca”, prevede la visita del servizio bibliotecario alla scoperta di spazi, libri, arredi, funzionamento, storia… e la visione di filmati. Durante il successivo incontro, “La biblioteca… scrigno di emozioni”, i bambini faranno un viaggio alla scoperta di emozioni e affettività attraverso l’ascolto di storie e racconti adatti alla loro età. Ogni incontro sarà seguito, nella stessa biblioteca o in classe nei giorni successivi, da laboratori di disegno.

«È fondamentale porre in essere attività che educhino i bambini fin dalla tenera età ad avvicinarsi al libro e agli spazi della cultura – ha commentato l’Assessore alla Cultura e all’Offerta formativa, Lorita Tinelli. – In questo la nostra Biblioteca comunale, con il Direttore Giuseppe Basile, è sempre in prima linea. Progettualità e dialogo sinergico con le scuole sono le componenti fondamentali di un lavoro che sta portando i suoi frutti. Ma anche i dirigenti e gli insegnanti vanno elogiati perché si dimostrano sempre estremamente ricettivi verso questo tipo di attività, aprendo così ai bambini la possibilità di vivere il processo di apprendimento in modo dinamico e costruttivo. Avanti così».

Fonte: http://www.noci24.it/cultura/educazione/15144-di-storia-in-storia-viaggio-in-biblioteca-il-progetto-al-via-per-le-scuole-dell-infanzia-pascoli-cappuccini

By on

Premio Presidi del Libro 2017: Rocco Roberto nella rosa dei 35 finalisti

NOCI – All’interno dell’ottocentesco Palazzo Gabrieli, oggi hotel Dimora Intini, lo scorso lunedì 20 febbraio, attraverso una conferenza stampa a cura dell’associazione Presìdi del Libro di Noci, è stata presentata la candidatura come finalista di Rocco Roberto nella prima edizione del “Premio Presìdi del Libro 2017” organizzata dall’Associazione Presìdi del Libro in collaborazione con la Regione Puglia. Il concorso si pone l’obiettivo «di contribuire allo sviluppo regionale e nazionale della promozione della lettura e alla valorizzazione dei saperi di una nuova cultura letteraria, promuovendo attività legate alla divulgazione della conoscenza e favorendo il coinvolgimento dei lettori dal basso».

Come avevamo già avuto modo dire, tra i 35 autori in gara al concorso troviamo il nocese Rocco Roberto con il suo primo romanzo Quando eri qui con me, il quale dovrà vedersela con autori conosciuti e grandi case editrici, come Laterza e Feltrinelli. Ripercorrendo la storia del romanzo, risale a novembre 2015 la sua prima presentazione al pubblico nocese come libro digitale o ebook all’interno del salone di Palazzo Lenti e successivamente a luglio del 2016 a Largo Torre nella sua versione cartacea. E siccome non c’è due senza tre, il romanzo è stato inserito anche nella prima edizione del festival letterario Tra i Vicoli della Mente, organizzato a Noci lo scorso settembre.

Il libro in questi due anni ha ricevuto molti consensi dai vari lettori, sia amici nocesi che non, i quali ne hanno apprezzato la storia e ne hanno consigliato l’acquisto. Ora è tempo per tutti i lettori affezionati di sostenere la candidatura di Rocco al concorso. Presso la libreria Cartunia Store sarà allestito sabato 4 marzo, dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.00, e domenica 5 marzo, dalle 9.30 alle 12.00, un seggio elettorale dove si potrà esprimere la preferenza del libro di Rocco o di uno degli altri 34 libri in concorso. Inoltre, domenica 5 marzo, dalle 17.00 alle 20.00, nel chiostro delle Clarisse si potrà continuare a votare e sostenere il nostro concittadino.

La premiazione sarà la seconda settimana di maggio e vedrà due tipologie di premi. Uno come Libro dell’anno, attribuito all’autore con maggiori preferenze, e si compone sia in un week-end in una masseria pugliese, sia nella promozione dell’opera per tutto il 2017 in tutti i paesi della Puglia dove operano i Presìdi. Il secondo come Lettore dell’anno, attribuito alla recensione più bella e più significativa, e consistente nella vincita di tutte e 35 le opere, formando così una piccola libreria personale, e un soggiorno a Torino o Milano, le due città dove si svolgerà il prossimo Salone Internazionale del Libro.  «Una delle poche volte in cui si dà importanza anche al fruitore del libro, premiando il lettore e dando così valore sia a chi legge e sia a chi scrive» ha commentato Stefano Verdiani.

«Nonostante sia la tua prima esperienza, stai facendo anche questo percorso con nomi di tutti rispetto» ha commentato Lorita Tinelli, presente alla conferenza stampa. «Sono molto orgogliosa quando qualcuno del mio paese riesce a fare qualcosa di bello perché penso che a Noci ci siano delle teste importanti. Penso anche che un’amministrazione di tutto rispetto debba incentivare la cultura a livello generale, a chi scrive, a chi suona, a chi fa musica. La cultura è il futuro e un popolo senza cultura è un popolo ignorante che non è più in grado di ragionare con la propria testa».

Infine, l’instancabile autore dichiara di aver concluso la stesura del suo secondo romanzo, il quale sta viaggiando per le case editrici. Il terzo romanzo, invece, è in corso d’opera. «Penso che chi scrive non lo fa per pubblicare, ma perché scrive in continuazione». Infatti la passione di Rocco per la scrittura significa «dare voce a personaggi che mi urlavano dentro». Per quanto riguarda il concorso «è già un grande passo essere arrivato nella rosa di questi grandi scrittori e ritrovarmi a concorrere con autori che per me sono modelli, degli idoli. Prima fra tutti Chiara Gamberale. Penso che porterò e recensirò lei. Così magari non vinco il concorso da scrittore, ma lo vinco da lettore» dice scherzosamente. «È una prima esperienza che proprio non mi aspettavo».

Non ci resta che sostenere Rocco Roberto e il romanzo Quando eri qui con me, votandolo il 4 e il 5 marzo 2017, sia nella cartolibreria Cartunia Store, sia nel seggio elettorale allestito nel chiostro delle Clarisse.

Fonte: http://www.legginoci.it/2017/02/23/premio-presidi-del-libro-2017-rocco-roberto-nella-rosa-dei-35-finalisti/

 

public/

Gli indovinelli concepiti come mezzo innovativo di istruzione per le nuove generazioni: è quanto emerso dalla presentazione del libro “Indovinelli e Problemi per le Scuole Elementari di Vittorio Tinelli.  Il Libro dove si… tocca la mente” organizzata lo scorso sabato 19 dicembre presso il Chiostro delle Clarisse.
Un’opera quanto mai originale, dove agli scritti autentici del concittadino Vittorio Tinelli si affiancano ai disegni creati dagli alunni della Scuola Primaria dell’IC Pascoli-Giovanni XXIII e della Scuola dell’Infanzia Tinelli.
E i protagonisti indiscussi della serata sono stati proprio i giovanissimi autori che, felici e emozionati allo stesso tempo, hanno allietato la serata di amici e parenti recitando poesie e indovinelli.
Presenti all’evento il presidente dell’Associazione promotrice, Leonardo Tinelli, le insegnanti, il Sindaco Domenico Nisi, l’Assessore alla Cultura Lorita Tinelli e il Senatore della Repubblica Piero Liuzzi: tutti gli ospiti hanno visionato con interesse un video che ha raccolto le testimonianze dei giovani scrittori all’opera durante le ore scolastiche.
Una piacevolissima serata che ha testimoniato come questo progetto sia stato un utile strumento educativo per le nuove generazioni: a sottolinearlo il prof. Tommaso Turi, rappresentante del Liceo “Leonardo Da Vinci” di Noci, che ha paragonato il rivoluzionario metodo educativo di Vittorio Tinelli, “al pari dei metodi pedagogici della Montessori e delle sorelle Agazzi”, la docente di matematica dell’Università degli Studi di Bari Antonella Montone, e la dirigente Rosa Roberto dell’IIS “Da Vinci – Galilei” che ha colto l’occasione per invitare gli insegnati, il sindaco e le famiglie ad impegnarsi nel realizzare iniziative importanti come queste.
La serata si è conclusa con i ringraziamenti per genitori, insegnati, istituzioni e tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo piccolo capolavoro, felici di aver dato un contributo educativo-culturale ai giovanissimi scrittori che hanno lasciato la sala con la copia del loro libro tra le mani, fieri di averlo realizzato.

Maria Valentina Rotolo

Fonte: http://www.nocigazzettino.it/1381/Gli%C2%A0indovinelli%C2%A0di%C2%A0Vittorio%C2%A0Tinelli%C2%A0per%C2%A0l’istruzione%C2%A0dei%C2%A0pi%C3%B9%C2%A0piccoli.html#.VnmXU55Vm-A.facebook

 

 

Merocledì 9 dicembre abbiamo presentato presso la Scuola dell’Infanzia Vittorio Tinelli e consegnato alla comunità scolastica il volume “Indovinelli e Problemini per la Scuole Elementari – Il libro dove si… tocca la mente” che raccoglie, oltre all’opera originale del nostro Vittorio Tinelli, l’esercizio culturale di più di duecento bambini e delle relative insegnanti dell’IC “Pascoli-Giovanni XXIII”. Protagonisti assoluti sono stati i giovanissimi alunni che hanno visto tutto il loro lavoro stampato e racchiuso in questo magnifico libro, pronto a raggiungere altri bambini, famiglie, scuole, biblioteche per sollecitare nuove esercitazioni mentali ed operative.
Tutti i presenti hanno ascoltato con attenzione le riflessioni proposte dal Prof. Leonardo Tinelli, dal Dirigente Scolastico Giuseppe D’Elia e dall’Assessora alla Cultura Lorita Tinelli intorno all’ampiezza dell’impegno del “Maestro” Vittorio Tinelli verso le nuove generazioni, verso quegli scolari, oggi ben più che adulti che ancora ne ricordano tiritere, canzoncine, filastrocche, esperimenti, esercizi studiati per trasferire conoscenza. Impegno fondato sulla profondità di relazione, sulla dedizione, sulla messa in pratica di ogni insegnamento che ancora possiamo continuare a mettere a frutto per i nostri figli e la comunità tutta. Sono state recitate poesie sul tema dell’amore e sulla necessità di praticare il bene, i bambini hanno letto gli indovinelli e autografato una copia del libro che sarà conservata dall’Associazione come testimonianza preziosa di questa opera corale.

Fonte: https://www.facebook.com/Vittorio-Tinelli-parole-e-cose-nuove-1491681221136372/?pnref=story

Creative Commons License Presentazione del nuovo libro del Prof. Vittorio Tinelli alla scuola V. Tinelli is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.