Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

Stephen Lett, membro del Corpo Direttivo ha liquidato la critica della trasmissione sugli abusi sui minori nell’organizzazione come “bugie e disonestà degli apostati”, in un video pubblicato sul nuovo sito della Torre di Guardia “JW Broadcasting”.

Stephen Lett has slammed criticism of Watchtower's child abuse record as "lies and dishonesties" Stephen Lett ha liquidato la critica sul rapporto sugli abusi sui minori nella Watchtower come “bugie e disonestà”

 

Lett, che di recente aggrottando le sopracciglia ha affermato che ci sono più prove del fatto che il regno di Gesù è iniziato nel 1914 con  “la gravità, l’elettricità, il vento“, ha insistito che “l’organizzazione di Geova” prende provvedimenti contro coloro che minacciano i suoi piccoli,  che dice di proteggere.

I commenti sono venuti nella parte finale al decimo minuto di un discorso orwelliano in cui Lett, ricorda ai beteliti di perseguire l’”unicità”, anche se questo significava perdere diritti personali precedenti, come quelli del diritto di decidere il proprio vestito e la propria acconciatura.

Il video dei commenti di Lett sugli abusi sui bambini può essere visto sotto. Per vedere l’intero discorso di 10 minuti, fare clic qui.

Stephen Lett mente sobre casos de pedofilia na Organização das Testemunhas de Jeová

Nel caso in cui non si veda (o non si può supportare il video), questo è ciò che ha detto Lett …

Un altro modo in cui può contribuire alla unicità: respingere le false storie che hanno l’obiettivo di separarci dall’organizzazione di Geova. A titolo di esempio, pensate alle bugie e alla disonestà degli apostati secondo cui l’organizzazione di Geova è permissiva verso i pedofili. Voglio dire, che è ridicolo, non è vero! Se qualcuno interviene contro qualcuno che minaccia i nostri giovani, e prende provvedimenti per proteggere i nostri giovani, è l’organizzazione di Geova. Respingiamo a titolo definitivo di tali menzogne“.

A parte il fatto che le parole di cui sopra rappresentano una flagrante menzogna sfacciata su come l’organizzazione protegge i bambini dai pedofili, è da notare che Lett inizia il suo sproloquio con un argomento fallace.

Gli “apostati” non necessariamente sostengono che la Torre di Guardia (“organizzazione di Geova”) sia permissiva verso i pedofili. Tuttavia tecnicamente parlando delle politiche della Torre di Guardia esse sono permissive in una certa misura, quindi dire che l’organizzazione è permissiva verso i pedofili significa che l’organizzazione appoggia coloro che si dedicano alla pedofilia e/o non si oppone alle molestie su minori nel suo materiale stampato.

Gli attivisti come me non hanno mai negato che le pubblicazioni della Torre di Guardia strenuamente condannano le molestie sui minori e coloro che si impegnano in esse. Ciò che ci inorridisce  è il fatto che, nonostante esteriormente essa condanni la pedofilia, la Watchtower protegge efficacemente i pedofili, consentendo che accuse contro di loro non siano denunciate alle autorità, se non ci sono i  testimoni dei crimini efferati.

Più che essere questa una “bugia apostata”  è una triste verità, come comprovato da (1) le proprie istruzioni della Torre di Guardia per gli anziani (che li spingono a “lasciare le questioni nelle mani di Geova” se un pedofilo imputato nega l’accusa – vedi sotto) e (2) le numerose battaglie legali in cui la Watchtower si ritrova coinvolta a causa di questo criterio.

leave-the-matter-in-Jehovah

E come faccio notare nel mio video di confutazione alle osservazioni di Lett, tutti i giornalisti investigativi come Trey Bundy  (che ha reso pubblica la storia della cattiva gestione della Torre di Guardia degli abusi sui bambini nelle ultime settimane) non sono “apostati”, e non sarebbero tanto sciocchi dal mettere le proprie carriere a rischio segnalando storie che non possono essere comprovate.

Quello che abbiamo in questo sproloquio frenetico è un tentativo apparentemente disperato di arginare il flusso di cattiva pubblicità operata sul coinvolgimento della Torre di Guardia nel proteggere i pedofili. Il fatto che “l’organizzazione di Geova” ha preferito di default  un giudizio di 13,5 milioni dollari piuttosto che depositare il proprio database sui pedofili in risposta a una citazione in giudizio, come ha rilevato Trey  in un’intervista all’Huffington Post, la dice tutta sulla loro priorità. La segretezza viene prima, la sicurezza dei bambini, dopo.

Sarà interessante verificare se impappinamenti mediante giustificazioni e chiari dinieghi dei membri del Corpo Direttivo, riguardanti l’abuso dei minori, diverranno ancora una caratteristica della propaganda della Torre di Guardia durante il corso dei prossimi mesi quanto incomincerà realmente il giro di vite dei media.
Dopo tutto, quando tu ti rendi così visibile ai tuoi seguaci adoranti, solamente per i tuoi sporchi segreti resi pubblici nel telegiornale della sera  loro si aspetteranno prima o poi risposte.

watch?v=be8L3ExiOy4

John Cedars

Fonte: http://www.nola.com/crime/index.ssf/2015/03/accused_airport_attacker_was_s.html

 

Altri articoli sull’argomento:

I sopravvissuti all’Abuso sono chiamati “bugiardi” da Stephen Lett, membro del Corpo Direttivo JW

———————————

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

 

By and NICK CAPOTE via NIGHTLINE

 

Candace Conti

 

Una ex Testimone di Geova dibatte sulla leadership di questa facoltosa religione segreta che sostiene non sia riuscita a proteggerla da un pedofilo. Ella incolpa quella che afferma essere la politica di silenzio della chiesa sui pedofili.

Candace Conti, ora 28enne, aveva solo 9 anni quando, racconta, è stata abusata da un membro ben voluto della sua piccola congregazione a Fremont, in California, di nome Jonathan Kendrick. Durante il servizio di evangelizzazione di porta in porta, che Conti racconta di aver fatto con lui, spesso senza i suoi genitori,  Kendrick l’avrebbe portata a casa sua  per molestarla.

Egli era un adulto … L’ho trovato molto spaventoso“, ha detto Conti.

Da bambina Conti ha raccontato che non pensava di poter raccontare a nessuno dell’abuso. Ma anni dopo, ha testimoniato, nel corso di un processo contro la chiesa, che Kendrick ha abusato diverse volte al mese per un tempo di due anni.

Non ho mai pensato che avrei potuto [parlarne]“, ha detto. “Poter devastare la mia famiglia – le uniche persone che conoscevo … penso di essere stata spaventata da questo

Conti non aveva nessuno cui rivolgersi, ha detto, a causa delle sue convinzioni, ed è  cresciuta isolata dal mondo esterno.

Come tutti i  Testimoni di Geova, Conti sostiene che le è stato insegnato che Armageddon era imminente e che solo i veri credenti sarebbero sopravvissuti e avrebbero vissuto in un paradiso terrestre. Lei racconta che le veniva insegnato che, “tutti coloro che sono fuori dai Testimoni di Geova sono praticamente morti che camminano … e potrebbe essere utilizzati come strumento da Satana per ingannarti, e portati fuori dalla tua famiglia cristiana“.

E’ stato solo anni più tardi, dopo che Conti era cresciuta e dopo aver lasciato la congregazione, che ha trovato il nome di Jonathan Kendrick su un registro di sex offender. Egli aveva scontato sette mesi di carcere per aver abusato sessualmente di una bambina di 7 anni, nipote di sua moglie. Dopo averlo visto sul Registro del sistema, Conti ha deciso di denunciare il suo caso.

Ha detto che “si sentiva davvero in colpa per non aver fatto tutto ciò che sarebbe servito ad evitarlo a qualcun altro“.

Conti ha riferito di essersi rivolta ai leader delle congregazioni locali, conosciuti come gli anziani, e di aver raccontato loro la sua storia. Ma Conti ha detto che gli anziani si sono rifiutati di crederle se non avesse potuto dimostrare l’abuso, fornendo due testimoni dello stesso.

Secondo il sistema di giustizia interno alla religione, si ritiene che la Bibbia richieda l’esistenza di due testimoni affinchè un crimine possa essere punito.

Così Conti è andata dalla polizia, invece. Essi hanno iniziato un’indagine, ma  siccome Kendrick negava l’abuso, le autorità non hanno sporto querela – anche se l’indagine proseguiva.

La successiva mossa di Conti è stata di citare in giudizio la chiesa stessa. Ha assunto l’avvocato Rick Simons, che ha trascorso molti anni in rappresentanza delle vittime nei casi di abuso da parte di preti cattolici pedofili.

Se mai ci fosse un gruppo che ha bisogno si faccia luce su di esso e sulle proprie pratiche, è questo [testimoni di Geova]“, ha detto Simons. “Perché quando squilla il campanello il Sabato mattina … e  vostro bambino apre la porta, non si vuole che il ragazzo possa di essere un molestatore di bambini“.

Quando Conti e il suo avvocato hanno iniziato a produrre deposizioni con i leader della Chiesa locale in California, hanno acquisito qualcosa che li ha stupiti:  ancor prima che Conti fosse stata abusata, gli anziani sapevano che Jonathan Kendrick, che aveva poi tenuto una posizione di leadership nella congregazione, aveva anche molestato la sua figliastra quando era  adolescente.

Eppure, gli anziani non hanno chiamato la polizia e non hanno avvertito il resto della congregazione.

Ero disgustata. Ero assolutamente disgustata“, ha detto Conti. “E’ stato più dannoso il controllo  a quel punto che  cercare di essere proattivi e salvare qualcuno“.

Sotto giuramento, gli anziani della congregazione hanno riferito che il motivo per cui non hanno detto alla stessa dell’abuso di Kendrick è stato che le informazioni erano “riservate“. In realtà, gli anziani hanno affermato che stavano seguendo le rigorose linee guida  fornite al momento dalla leadership della chiesa dalla sede centrale dei Testimoni di Geova a New York, chiamata “La Torre di Guardia”.

In una serie di lettere agli anziani, inviate in tutto il paese, in materia di abusi sui minori, la Torre di Guardia ha dichiarato che, anche se essa riconosce che alcuni stati hanno leggi di segnalazione di abusi su minori, le accuse dovrebbero altrimenti essere tenute segrete a tutti, da parte deli anziani della chiesa, per la “pace, l’unità e il benessere spirituale  della congregazione che sono in gioco” e perché “le persone mondane sono pronte a ricorrere ad azioni legali se si sentono violate nei loro “diritti“. ”

Gli anziani a Fremont hanno rimosso Kendrick dalla sua posizione di leadership, per la politica della Torre di Guardia di motivi di “impurità”.

Quando la causa di Candace Conti contro la chiesa è approdata in tribunale, gli avvocati dei Testimoni di Geova hanno sostenuto che non è responsabilità di un’organizzazione religiosa  proteggere i bambini dagli abusi sessuali da parte di altri membri della congregazione. Hanno detto che la chiesa offre educazione ai genitori sul rischio di abusi sessuali. Essi hanno inoltre sottolineato che il presunto abuso di Candace Conti non ha mai avuto luogo nelle proprietà della chiesa.

Inoltre, gli avvocati della chiesa hanno messo in dubbio che la Conti era stata specificamente assegnata dagli anziani ad andare nella predicazione di porta in porta, conosciuta come “il servizio di campo”, con Kendrick.

In definitiva, la giuria si è schierata con la Conti. In un verdetto divenuto punto di riferimento nel 2012, è stata finalmente risarcita con più di $ 15 milioni. La Torre di Guardia è attualmente ricorsa in appello.

La Torre di Guardia si è negata alla nostra richiesta di  un colloquio, ma ha detto al  “Nightline” in un comunicato, condito con citazioni della Bibbia, che “sarebbe inappropriato per noi commentare casi attualmente in contenzioso” … “I Testimoni di Geova hanno sempre messo in guardia i membri della congregazione e il pubblico della necessità di proteggere i loro figli dal crimine orrendo di abusi sessuali su minori“.

Qualunque sia l’esito del suo caso, la lotta pubblica di Candace Conti sembra aver aperto le porte. I Testimoni di Geova sono ora di fronte ad una serie di cause legali in tutto il paese. L’Avvocato Irwin Zalkin sta seguendo 15 di questi casi.

Per qualche ragione [i leader della chiesa] credono di essere al di sopra della legge“, ha detto Zalkin.

Nel mese di ottobre, un tribunale di San Diego ha assegnato ad uno dei clienti di Zalkin la somma di 13,5 milioni dollari di risarcimento per presunti abusi sessuali subìti per mano del leader della Congregazione Gonzalo Campos, della Congregazione spagnola Linda Vista. I Testimoni di Geova hanno intenzione di impugnare la sentenza.

Kendrick era assente al processo di Conti e si è negato alle ripetute richieste del “Nightline” di un colloquio. In una breve intervista al “Nightline” al di fuori della sua casa in California, Kendrick ha detto: “La mia dichiarazione è questa. Non sono mai stato da solo con la signora Conti, non ho mai molestato Candace Conti“.

Ha negato di aver  fatto il servizio di campo con Conti da solo, e ripetutamente ha negato di avela molestato o di essere stato solo con lei.

Sono sicura che è la cosa più intelligente che potesse dire” ha raccontato Conti al “Nightline”. “Fa male come l’inferno. Ma … ci si aspetta onestà da un molestatore di bambini?

Conti prosegue con la sua vita. Si è laureata al college e di recente si è fidanzata. Ma ha detto che continuerà a combattere a nome di tutte le vittime di abusi sui minori.

Non ho il monopolio del dolore,” ha detto. “Invece di essere vittime possiamo cambiare, e le nostre parole parlano di cambiamento. Allora questo dolore potrebbe diminuire e ne vale la pena“.

Dal verdetto di Conti nel 2012, la chiesa sembra aver apportato alcune modifiche alla sua politica di riservatezza quando si tratta di abusi sui minori, ma i critici, tra cui Conti, dicono che non è abbastanza.

Per quanto riguarda Jonathan Kendrick, dice di essere ancora un socio in regola dei Testimoni di Geova.

Ecco l’asserzione di Testimoni di Geova a Notizie di ABC riguardanti questo report:

“Come sapete, non sarebbe opportuno per noi commentare casi attualmente in contenzioso. Tuttavia, oltre alla dichiarazione che abbiamo precedentemente fornito, ci preme sottolineare i  seguenti punti.

Noi aborriamo l’abuso sessuale dei bambini, e non proteggiamo nessun autore di tali atti ripugnanti dalle conseguenze del suo peccato grave e la criminalità. – Romani 12: 9.

La nostra politica attuale e di lunga data è chiaramente indicata nella pubblicazione “Pascete il  gregge di Dio” 1 Pietro 5: 2, di cui gli anziani sono forniti, con  seguente direzione:

“La violenza sui minori è un crimine. Non suggerite a tutti  che non dovrebbero riportare una denuncia di abusi sui minori alla polizia o ad altre autorità. Se vi viene chiesto, mettere in chiaro che  denunciare il fatto o meno alle autorità è una decisione personale per ogni individuo  e che non ci siano sanzioni della Congregazione per entrambe le decisione. Gli Anziani non devono criticare nessuno che porti una tale affermazione alle autorità. Se la vittima vuole fare una denuncia, è suo diritto assoluto  farlo “-”Pascete il gregge di Dio “1 Pietro 5:. 2, cap. 12, pp. 131-132, par. 19.

Cercare una consulenza legale è un elemento vitale per gestire questioni delicate in modo responsabile. Così, per decenni i nostri anziani sono stati incaricati di contattare il nostro ufficio legale ogni volta che vengono a conoscenza di una denuncia di abusi sui minori. Lo facciamo, non per nascondere il crimine e il peccato, ma piuttosto per assicurare che i nostri anziani rigorosamente si conformino  alle leggi sugli abusi sui minori.

Per mezzo delle nostre pubblicazioni bibliche, i nostri servizi religiosi, e il nostro sito web jw.org., I testimoni di Geova hanno sempre messo in guardia i membri della congregazione e il pubblico della necessità di proteggere i loro bambini dal crimine orrendo di abusi sessuali su minori. Invitiamo chiunque voglia comprendere la nostra posizione a visitare il nostro sito web jw.org., e a cercare il termine “abusi sui minori.”

FONTE: abc NEWS

http://abcnews.go.com/US/jehovahs-witness-accuses-church-hiding-child-abusers-congregations/story?id=29586778

 

 

Leggere anche i seguenti articoli sul caso

 

I Testimoni di Geova usano il 1° emendamento per nascondere denunce di abusi sessuali su minori

 

C’è stato un occultamento: donna sessualmente abusata da un leader membro della comunità dei Testimoni di Geova si racconta

 

I Testimoni di Geova hanno occultato i casi di abuso sui minori?

 

 

Le tecniche per indurre il silenzio tra i Testimoni di Geova: terrificanti quanto la pedofilia

 

—————————————–

 

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

———————————————————————————-

Di seguito la lettera in inglese elaborata dai leader della Torre di Guardia, indirizzata al Corpo degli Anzani di tutte le Congregazioni di tutti i paesi, cui sono espresse le convinzioni e le modalità di approccio ai casi di abuso che si presentano agli Anziani.

 


 

 

David Martin Burridge vicino al tribunale di Bournemouth Crown David Martin Burridge at Bournemouth Crown Court

 

Un tribunale ha ascoltato un testimone Geova che aveva detto ad una giovane ragazza che le stava offrendo la sua “coccola speciale” ed ha abusato di lei.

David Burridge – conosciuto anche con il suo secondo nome di Martin – è accusato di aver molestato una giovane in più occasioni tra il 1975 e il 1983 a Bournemouth, così come di un abuso nei confronti di un bambino di sesso maschile tra il 1999 e il 2001.

Il sessantaduenne di Station Road in Alderholt, nei pressi di Fordongianus, nega le accuse contro di lui.

Matthew Farmer, che perseguire il caso a Bournemouth Crown Court, ha detto ai giurati, il ​​primo giorno del processo contro Burridge, che la presunta vittima aveva capito  quello che le stava succedendo solo quando le è stata insegnata l’educazione sessuale nella sua scuola.

Ha detto: “la denunciante ha avuto una vita abbastanza travagliata dopo [il presunto abuso] in termini di sua salute mentale”.

“Non molto tempo fa, nel 2012, ebbe una dose eccessiva e [poi] finalmente ha raccontato alla sua famiglia quello che era successo”.

Il sig. Farmer ha riferito che il presunto reato sessuale contro il denunciante maschile ha avuto luogo quasi due decenni più tardi in una sola occasione.

“[La presunta vittima] ricorda di sentirsi imprigionato” ha detto.

E’ stato mostrato ai giurati un colloquio video della polizia con la donna.

In esso, ella ha riferito: “Egli spesso usava farmi coccole speciali”.

Ella ha aggiunto: “Non sapevo  al momento che ci fosse qualcosa di sbagliato in questo  coccolare. E’ stato così fino a quando sono cresciuta ed ho capito che era tutto molto, molto sbagliato -. Stavo facendo educazione sessuale a scuola”.

Ha detto che l’imputato le aveva detto di essersi “innamorato” di lei, aggiungendo: “Ho pensato che era piuttosto bello, al momento”

Burridge nega i cinque capi di offesa al pudore e uno di offesa al pudore di un maschio.

Il processo continua.

Fonte: http://www.dailyecho.co.uk/news/district/newforest/11848169.Jehovah_s_Witness_accused_of_abusing_youngster_told_her_he_was_giving_her_a__special_cuddle___court_told/

 

—————————————–

 

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

By / February 14, 2015

 

La leadership dei Testimoni di Geova – una delle religioni più insulari di tutto il mondo – per 25 anni ha incaricato i suoi anziani di mantenere segreti i casi di abusi sessuali sui minori alle forze dell’ordine e ai membri delle loro congregazioni, secondo un esame di migliaia di pagine di documenti dei casi recenti.

L’Organizzazione madre della religione, la Watchtower Bible and Tract Society di New York, ha pubblicato le direttive in almeno 10 memo risalenti al 1989. Anche se le note sono state scritte in forma anonima, i funzionari della Watchtower hanno testimoniato che il Corpo Direttivo dell’organizzazione li approva tutti.

La lettera più recente, datata 6 novembre 2014, ha incaricato gli anziani – i leader spirituali delle congregazioni locali – di formare comitati riservati per gestire internamente questioni penali potenziali.

In alcuni casi, gli anziani formeranno un Comitato Giudiziario per gestire i presunti illeciti che potrebbero anche costituire una violazione del diritto penale (ad esempio, l’omicidio, lo stupro, gli abusi sui minori, la frode, il furto, l’aggressione),” – prevede la direttiva. – “In generale, gli anziani non devono ritardare il processo del Comitato Giudiziario, ma devono mantenere la massima riservatezza al fine di evitare inutili complicazioni con le autorità secolari che possono condurre un’inchiesta penale della questione“.

All’interno dell’organizzazione la Torre di Guardia ha l’ultima parola su chi è considerato un pedofilo seriale. Secondo il memo 2012 della Torre di Guardia: “Non è che ogni persona che ha abusato sessualmente un bambino in passato è considerato un ‘Predatore’. La (Torre di Guardia), non il corpo locale di anziani, determina se un individuo che ha abusato sessualmente dei bambini nel passato sarà considerato un ‘predatore‘ ”

Le direttive sono parte di un modello dell’Organizzazione, che ha più di 8 milioni di membri in tutto il mondo e predica che Armageddon rilascerà presto il mondo dalla morsa di Satana. Negli Stati Uniti, i Testimoni di Geova operano in oltre 14.000 congregazioni con circa 1 milione di membri.

I documenti interni ottenuti dal Revealnews dimostrano che i Testimoni hanno sistematicamente istruito anziani e altri leader a tenere riservati gli abusi sessuali, mentre raccoglievano informazioni dettagliate sugli associati che approfittano dei bambini.

Avendo  con successo sfruttato il primo emendamento come una difesa del loro diritto di non prestare servizio militare o salutare la bandiera americana, i Testimoni di Geova ora usano una strategia legale simile per difendere le politiche che proteggono i predatori seriali dalle forze dell’ordine.

” ‘Tu vieni a noi in primo luogo. Non dirlo a nessuno. … Tu non avvertire i genitori nella congregazione. Noi decideremo cosa succede qui’ Ecco la loro politica“-. Irwin Zalkin, avvocato di Jose Lopez, così descrive il sistema delle credenze che hanno creato i Testimoni.

In molti modi, la risposta dei Testimoni sui recenti casi di abuso sessuale sui minori ha rispecchiato le azioni di un altro gruppo religioso: gli ebrei ultra-ortodossi di New York. Lì, la comunità ha dovuto affrontare una ripercussione per impedire agli ebrei osservanti di consultare un rabbino invece di andare immediatamente alla polizia dinnanzi all’evidenza di abusi. Con i Testimoni, però, non sembra esserci molta più documentazione e un protocollo burocratico per affrontare la questione delle accuse di abusi tra i suoi membri.

Per Jose Lopez ci sono voluti quasi tre decenni per arrivare ad una parvenza di giustizia dopo che era stato molestato – quando aveva 7 anni – da un predatore che aveva operato all’interno di una congregazione dei testimoni di Geova di San Diego.

Quando il suo caso contro i Testimoni, conclusosi nel mese di ottobre, un giudice ha assegnato a Lopez un risarcimento di 13,5 milioni dollari, una somma molto consistente in un’epoca di vincite frequenti per casi di abuso. La decisione poggiava in parte sul rifiuto dei Testimoni di consegnare i documenti del caso, spingendo il giudice frustrato a vietare all’organizzazione di esercitare una difesa.

Il caso Lopez era importante per un altro motivo. Esso ha costretto i Testimoni in una rara ammissione: da qualche parte all’interno dell’organizzazione, c’è un tesoro di documenti con i nomi e luoghi degli abusatori sessuali dei bambini conosciuti nelle sue congregazioni degli Stati Uniti.

Durante il processo, un alto funzionario della sede centrale dei Testimoni  di Geova, Richard Ashe, secondo l’avvocato di Lopez, Irwin Zalkin, ha riferito che l’organizzazione aveva raccolto e scansionato elettronicamente documenti interni per decenni di casi di abuso noti. Ashe ha detto che i Testimoni mantengono  le segnalazioni di abuso sessuale dei loro figli in un database di Microsoft SharePoint, ma che ci sarebbero voluti anni per estrarre le informazioni perché sono stati mescolati con milioni di altri documenti.

Onestamente, signor Zalkin, gli sforzi che abbiamo fatto fino a questo punto sono stati solo di  cercare di capire come diavolo avremmo potuto mai fare col nostro sistema di archiviazione“, ha riferito Ashe. “Si sta parlando di 14.000 congregazioni e oltre 3 milioni di documenti che sono stati digitalizzati e che avrebbe dovuto essere cercati. … Ci vorrebbero anni per farlo“.

Richard Ashe deposition

Zalkin ha chiamato un esperto di software che ha testimoniato che, utilizzando semplici termini di ricerca, i Testimoni potrebbero produrre le informazioni in meno di due mesi, o forse due giorni. A quel punto, la Torre di Guardia semplicemente si è rifiutata di fornire il database.

Durante la causa, Lopez ha riferito che sua madre ha raccontato del suo abuso agli anziani nel 1986, ma essi non hanno chiamato la polizia nè avvertito la congregazione. Lopez e sua madre hanno lasciato la religione poco dopo.

Proprio mentre l’aggressore, Gonzalo Campos, continuava ad abusare sessualmente i bambini, gli anziani lo promossero all’interno della congregazione, prima come servitore del  ministero nel 1988, poi ad anziano nel 1993, secondo una lettera degli anziani alla Torre di Guardia del 1995.

Nel 1994, John e Manuela Dorman appresero che Campos aveva abusato del loro figlio dieci anni prima, come i documenti del tribunale mostrano. Essi chiamarono Campos, che confessò e riferì loro che gli anziani già erano a conoscenza della situazione. Quando Manuela Dorman si recò dagli anziani, essi le dissero di non parlare di abuso. Le dissero che era trascorso troppo tempo, e che nulla poteva essere fatto.

Dopo che una lettera dei Dorman raggiunse la Torre di Guardia in quello stesso anno, gli anziani si confrontarono con Campos. Nel 1995, egli confessò e fu disassociato, una versione di scomunica dei Testimoni. Da allora, vi sono almeno sette sue vittime conosciute, secondo le lettere degli anziani.

Ma Campos è stato reintegrato dalla congregazione nel 2000, otto mesi dopo gli anziani inviarono una lettera alla Watchtower, spiegando che erano riusciti a mantenere nascosto il passato di Campos, come dimostrano i documenti del tribunale. “La comunità non sa di tutto questo e non c’era la pubblicità su questo” secondo la lettera letta. “Tutto si è svolto nella congregazione e per questo non è stato perseguito“. Campos, secondo le ultime notizie, è fuggito in Messico.

Durante il processo di Lopez, Ashe ha testimoniato che la Torre di Guardia insegna agli anziani che gli abusi sui minori devono essere mantenuti segreti.

E’ una direttiva che dovrebbero essere tenute riservate alle autorità giudiziarie?” Chiese Zalkin.

«», rispose Ashe.

Alla domanda se la politica della Torre di Guardia del silenzio ostacolasse la capacità dei genitori di proteggere i loro bambini da abusi, Ashe ha risposto a Zalkin, “No, dal mio punto di vista non è così“.

Ashe non ha risposto a una richiesta di commento. In una dichiarazione scritta al Reveal, i rappresentanti della Torre di Guardia hanno detto: “Continuiamo ad educare i genitori e a fornire loro gli strumenti utili per aiutarli a educare e proteggere i loro figli“.

Ma Zalkin, che ha depositato azioni legali  in modo aggressivo  contro i Testimoni in tutto il paese, ha detto che il motivo è chiaro.

Tenere la bocca chiusa. Non andare alle forze dell’ordine“, ha affermato, descrivendo il sistema di credenze che i Testimoni hanno creato. “‘Tu vieni da noi in primo luogo. Non dirlo a nessuno. … Tu non avvertire i genitori nella congregazione. Noi decideremo cosa succede qui’. – Questo è la loro politica“.

 

Aumentare le rivendicazioni di occultamento
Negli ultimi anni i Testimoni di Geova sono stati colpiti da una raffica crescente di cause legali, che accusano l’Organizzazione di aver coperto abusi sessuali su minori.

Una coppia di sorelle nel Vermont ha intentato una causa nel mese di settembre, sostenendo che un membro della loro congregazione le avesse molestate quando avevano 4 anni. Quando hanno segnalato l’abuso agli anziani della congregazione, hanno detto di essere state definite bugiarde. Il mese successivo a Dallas, cinque donne e un uomo hanno intentato una causa comune relativa al fatto che un anziano nella loro congregazione avesse abusato di loro sessualmente quando erano tutti più giovani di 13 anni.

In Oregon a dicembre, due ex Testimoni hanno citato in giudizio la Torre di Guardia e una congregazione locale, sostenendo che gli imputati tacquero dopo aver appreso che un anziano aveva sessualmente abusato di loro quando erano alla scuola elementare. Dal 2012 gli avvocati hanno presentato più di una dozzina di azioni simili contro la Torre di Guardia nel Connecticut, Florida, New Mexico, Ohio, Oklahoma e altri stati.

Frequente la difesa della Watchtower – che in tali casi si affida alle protezioni sotto la clausola di libero esercizio del Primo Emendamento – ha portato all’archiviazne di diverse cause legali. Gli avvocati della Watchtower sostengono che in una discussione giudiziaria delle credenze spirituali e delle pratiche dei Testimoni di Geova avrebbero calpestato le libertà religiose dell’organizzazione.

In una recente udienza in California, l’avvocato dei Testimoni di Geova, James McCabe, ha sostenuto che “le credenze religiose dei Testimoni di Geova erano in gioco in questo caso, dall’inizio alla fine“.

Al centro di questa edizione sono i memo sulla politica degli abusi sui bambini della Torre di Guardia.

Ogni nota è stata indirizzata a “tutti i membri degli anziani”, e reca l’intestazione della Watchtower Bible and Tract Society o Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova. Queste sono le aziende principali utilizzate dall’Organizzazione per amministrare la guida spirituale, creare e diffondere la politica, supervisionare la scrittura e la pubblicazione di letteratura e gestire gli enormi patrimoni immobiliare dell’Organizzazione.

Spesso la pace, l’unità, e il benessere spirituale della congregazione sono in gioco“, si legge da un memo della Torre di Guardia del 1989. “L’uso improprio della lingua da parte di un anziano può causare seri problemi legali per l’individuo, la congregazione, e anche la società“.

La lettera continua ad avvertire che le violazioni della riservatezza possono portare ad azioni legali costose e azioni penali.

Le persone del mondo sono pronte a ricorrere ad azioni legali se si sentono violate nei loro diritti“, spiega il documento. “Il risarcimento dei danni sostanziali potrebbero essere valutati contro gli anziani o le comunità. In alcuni casi in cui sono coinvolte le autorità, alcune complicazioni potrebbero portare ad una multa o alla reclusione“.

Memo successivi hanno rafforzato le politiche della Torre di Guardia, che culmina in una lettera del 1997 che ha inviato direttive agli anziani a segnalare tutti gli abusatori sessuali noti o sospetti – passati, presenti e futuri – alla sede centrale di New York dell’Organizzazione. Questo memo sembra essere il fondamento del database di riferimento nel caso di Jose Lopez.

La nota elenca 11 domande a cui deve rispondere in ogni caso, compreso il nome del colpevole, età della vittima e quando l’abuso si è verificato. Altre questioni sembrano essere progettate per valutare il rischio di esposizione del perpetratore: “Come è considerato nella comunità e dalle autorità? Ha vissuto qualsiasi notorietà nella comunità? I membri della congregazione sono a conoscenza di ciò che è accaduto?

Nel caso Lopez, la Torre di Guardia ha rifiutato di fornire il suo elenco di autori, in violazione di un ordine confermato dalla Corte Suprema della California. Ha inoltre rifiutato di fornirlo il  componente più longevo del Corpo Direttivo, Gerrit Lösch, che è stato citato in giudizio.

Come risultato, il giudice  della Corte Superiore di San Diego,  Joan Lewis, ha squalificato la difesa della Torre di Guardia.

Le azioni o le omissioni della Torre di Guardia sono ‘riprovevoli’. Credo che ‘vergognoso’ possa essere sinonimo di ‘riprovevole,’ ma credo che ‘vergognoso’ non dica abbastanza“,  ha scritto Lewis nella sua decisione.

Il risarcimento di danni punitivi contro di loro, si spera possa inviare un messaggio alla Torre di Guardia e ai suoi agenti di gestione, l’organo di governo dei Testimoni di Geova, che la loro gestione dei casi di abuso sessuale all’interno della loro congregazione era assolutamente imprudente“.

Il suo verdetto di 13,5 milioni dollari  era basato esclusivamente su prove e testimonianze di Lopez.

Combattono ogni richiesta di documenti, ogni citazione in giudizio“, ha riferito l’avvocato Irwin Zalkin. “Prenderanno un colpo nel non produrre ciò che sanno“.

 

Non ogni persona che ha abusato sessualmente di un bambino in passato è considerato un ‘predatore.’ La (Torre di Guardia), non il corpo locale di anziani, determina se un individuo che ha abusato sessualmente dei bambini in passato sarà considerato un ‘predatore‘”.

- memo 2012 della Watchtower

 

Politiche sugli abusi sui minori sulla base della Scrittura
The Jehovah’s Witnesses have addressed child abuse in their literature, including this edition of Awake! magazine published in 1985.I Testimoni di Geova hanno affrontato la pedofilia nella loro letteratura, tra cui questa edizione della rivista Svegliatevi! pubblicata nel 1985.

La Torre di Guardia basa le sue politiche sugli abusi sui minori sulla Scrittura, e il messaggio per gli anziani è chiaro: disobbedisci la politica e tu disobbedisci a Dio. Per enfatizzare gli autori intervallano molte delle loro direttive politiche con versetti della Bibbia.

Ad esempio, se un bambino riferisce ad un anziano che qualcuno nella congregazione l’ha molestato, il bambino deve produrre un altro testimone del delitto davanti agli anziani che indagheranno l’accusa. La cosiddetta regola dei due testimoni, secondo un promemoria viene da Deuteronomio 19:15: “Nessun singolo testimone deve sollevarsi contro un uomo rispettando qualsiasi errore o il peccato. … Alla bocca di due testimoni o alla foce di tre testimoni della materia dovrebbe stare bene“.

Sebbene la maggior parte dei casi di abusi sui minori non si sia verificato in presenza di testimoni, l’alto funzionario Richard Ashe ha detto, nella sua deposizione, che gli anziani sono vincolati dalla regola dei due testimoni. “Voi conoscerete che la verità è l’anello di verità ad essa collegata, ma deve ancora essere stabilita scritturalmente per bocca di due testimoni per la congregazione, affinchè si possa essere autorizzati ad intraprendere qualsiasi azione“, ha detto.

L’unica autorizzazione consentita agli altri anziani è di portare l’autore a confessare. Ma gli abusatori che esprimono pentimento spesso sono autorizzati a rimanere nella congregazione.

In ogni caso, gli anziani non sono istruiti a chiamare la polizia se non richiesto dalla legge statale. Ma le leggi statali sono complicate. Secondo un’agenzia federale, il clero ha il compito di segnalare gli abusi sui minori in 42 stati, ma le leggi in 32 di questi Stati, tra cui California, contengono una scappatoia chiamata il privilegio clero-penitente. Tale eccezione permette ai leader religiosi di trattenere le informazioni alle autorità, quando le ricevono attraverso una comunicazione spirituale, come una confessione nella Chiesa Cattolica.

I funzionari della Watchtower sostengono di istruire i propri membri ad obbedire alle leggi statali. Le loro note politiche inviano direttive agli  anziani che vengono a conoscenza dei presunti abusi sui minori a “contattare immediatamente l’Ufficio Legale della Società” per sapere se le leggi nei loro stati  richiedono loro di notificarli alla polizia.

 

Il silenzio sugli abusi confessati

Elders are expected to collect detailed information on child abuse within congregations on a form that is later sent to the Watchtower.

Gli anziani sono tenuti a raccogliere informazioni dettagliate su abusi sui minori all’interno di congregazioni in una forma che viene poi inviata alla Watchtower. Credit: Adithya Sambamurthy / Reveal

 

Un altro caso della California ha evidenziato  il modo in cui i Testimoni di Geova hanno nascosto gli abusi alle autorità, consentendogli di proteggere i predatori di più vittime.

Nel 1993 in Fremont, un testimone di Geova di nome Jonathan Kendrick ha confessato a due anziani di aver abusato sessualmente della sua figliastra tredicenne  mentre dormiva. La moglie di Kendrick e sua figlia, la vittima, erano presenti alla confessione.

Gli anziani, Michael Clarke e Gary Abrahamson, scrissero alla Torre di Guardia per sapere che fare.

Due settimane più tardi, una lettera della Torre di Guardia ha informato gli anziani che la condotta di Kendrick costituiva una “impurità minore” e che poteva rimanere un membro della congregazione. “Tuttavia“, la lettera continuava, “sarebbe opportuno che due anziani si incontrassero con lui per fornirgli solidi consigli scritturali“.

La Torre di Guardia ha stabilito che il crimine di Kendrick non garantiva il coinvolgimento della polizia, la disassociazione o un avvertimento alla congregazione. Poiché l’incidente era conosciuto al di fuori della famiglia, come riferito da Kendrick, egli avrebbe dovuto perdere il suo titolo di servitore di ministero, il che significava che non avrebbe potuto più portare la letteratura della Torre di Guardia alla Sala del Regno – l’equivalente di una chiesa dei Testimoni di Geova – o accendere il microfono all’inizio delle riunioni.

Gli anziani hanno testimoniato di aver supportato da vicino la situazione, di aver consigliato a Kendrick di non rimanere solo con i bambini, ma a lui fu permesso di continuare a predicare la Bibbia di porta in porta.

Anche se gli anziani della congregazione del North Fremont non hanno mai riferito di Kendrick alle autorità, egli è stato processato nel 1994, dopo che la sua figliastra, nel corso di una visita in ospedale, raccontò alla polizia dell’abuso, secondo un rapporto della polizia. Kendrick fu dichiarato colpevole del reato di molestia sessuale. Fu multato di 200 dollari e rimesso in libertà vigilata.

Gli anziani hanno detto alla congregazione che Kendrick aveva perso il suo titolo, ma, in conformità con la politica Watchtower, non hanno detto il perché.

Jonathan Kendrick deposition

Kendrick e sua moglie si separarono nel 1997. Egli si trasferì a circa 60 miglia a nord della città di Oakley, dove si unì alla congregazione locale e dove ha iniziato a corteggiare una testimone da poco vedova di nome Linda Hood.

Il corteggiamento ha catturato l’attenzione degli anziani di Oakley. Uno di loro, Roger Bentley, fu accusato di conoscere Kendrick per conto della congregazione.

Mi ha raccontato di un incidente con la sua figliastra, ma ha raccontato che la storia era stata accidentale“, ha riferito Bentley. “La versione che ricordo è, che stava tornando a casa, era buio, lei era sul divano, egli inciampò su di lei e accidentalmente le toccò il seno“.

Più tardi, in una deposizione tribunale, Kendrick ha ammesso di aver mentito a Bentley.

Ogni volta che ho parlato con qualcuno, incluso Roger, su questo episodio, ho usare il termine ‘molestia‘”, ha detto nella deposizione. “Io – ho usato la parola molestia ‘sessuale’. Non volevo che la gente pensasse che avevo fatto sesso con una bambina, così ho usato il termine ‘molestia’, sia con Roger che con chiunque altro“.

Circa un anno dopo che Kendrick era arrivato a Oakley, si è proposto a Hood. Essi hanno chiesto a Bentley di celebrare la cerimonia di nozze.

Una lettera da North Fremont agli anziani di Oakley, introducendo Kendrick quell’anno – firmata da Elder Larry Lamerdin – non accennava nulla riguardo l’abuso di Kendrick alla sua figliastra. Anche se gli anziani avevano sottoposto a misure restrittive Kendrick per la “perdita di controllo“, Lamerdin scriveva, che essi erano sollevati dalla questione.

Troverete che è una bella persona, gentile, amorevole e che apprezza la pace e il ristoro della Confraternita Cristiana,” dalla lettera letta. “E’ una persona molto interessante, che ha preso il comando di alcuni giovani della congregazione e li ha aiutati dalla devianza (sic), fuori rotta“.

Mesi dopo, l’anziano Clarke del North Fremont inviò una seconda relazione ad Oakley. Da nessuna parte si era fatta menzionato dell’abuso sessuale o della convinzione di Kendrick.

Non posso esagerare su quanto potere queste due lettere rappresentassero per gli anziani di Oakley,” ha riferito in una intervista l’ex anziano Bentley. “Dove si dice che è un pedofilo? La mia conclusione è stata che Jonathan stava dicendo la verità e che tutti i documenti che abbiamo visto hanno confermato che stava dicendo la verità e che potevamo andare avanti con quel matrimonio“.

Tuttavia, si  temeva che Kendrick recentemente avesse abbandonato un matrimonio difficile, così Bentley ha esortato Hood a chiamare gli anziani del Nord Fremont per chiedere loro direttamente se credevano che Kendrick sarebbe stato un buon marito.

Hood ha chiamato Clarke.

Il Sig. Clarke mi ha detto che il signor Kendrick era una brava persona. Visto che non ci è stata fornita alcuna informazione negativa su Jonathan e perché ne ero innamorata, sono andata avanti e l’ho sposato“, Hood ha scritto in una dichiarazione alla Corte Superiore della contea di Alameda.

La coppia si è sposata nel cortile di Hood nel Capodanno del 1999.

Clarke non ha voluto commentare a Reveal questa storia. Lamerdin non ha riferito i messaggi telefonici.

A Josh Hood, il figlio maggiore di Linda, non piaceva Kendrick dall’inizio. Egli temeva che sua madre – ancora in lutto per la morte del primo marito un anno prima – avrebbe sposato un uomo che non conosceva bene.

Una notte nel 2003, Kendrick ha rotto un vetro sopra la testa del fratello minore di Josh in un impeto ubriaco, secondo un rapporto della polizia. I fratelli adulti ne avevano avuto abbastanza ed erano andati a casa della madre una notte quando nessuno era a casa per cercare informazioni su Kendrick. Quando hanno caricato un programma software di recupero sul computer di Kendrick, Josh Hood ha detto in una testimonianza giurata che trovarono della pornografia infantile.

Giuro su Dio, il mio cuore è uscito dal petto“, ha detto più tardi in un’intervista, “perché era stata preso in giro mia figlia per anni“.

Josh Hood ha poi chiesto a sua figlia di 8 anni se Kendrick avesse mai abusato di lei, ed ella aveva confermato. Ha chiamato sua madre, che allora si chiamava Kendrick al lavoro.

Kendrick ha detto che ricordava che Linda Hood gli aveva chiedesto se era vero. “Non credo di averle detto molto“, ha ricordato più tardi sotto giuramento. “Mi stavo tagliando i polsi al momento.”

Poco dopo, Josh Hood rintracciò l’ex moglie di Kendrick, che gli disse che Kendrick aveva abusato di sua figlia quasi un decennio prima. Quando Josh Hood seppe che gli anziani del Nord Fremont avevano rifiutato tale informazione alla sua famiglia, era livido.

Hanno fatto sì che Jonathan non avesse il  permesso di andare in giro con i bambini perché aveva avuto un incidente con la sua figliastra dal suo precedente matrimonio, dove lui l’aveva toccata impropriamente,” ha dichiarato Josh Hood. “Non lo volevano intorno ai loro figli, così avrebbe dovuto camminare da solo“.

Dopo che Kendrick si tagliò i polsi, trascorse tre giorni ricoverato in un ospedale. Manuel Iglesias e Jim Dominguez, gli anziani di Oakley, incaricati di indagare le accuse della figlia di Josh Hood, lo visitarono lì. Nel frattempo, Josh Hood segnalò l’abuso alla polizia e riferì di aver consegnato loro un dischetto attestante la pornografia infantile, che egli sostenne essere stato copiato dal computer di Kendrick. Kendrick non è mai stato indagato per la presunta pornografia.

Anche se Kendrick ha confessato agli anziani dell’abuso, secondo i documenti del tribunale, essi non hanno collaborato all’inchiesta delle forze dell’ordine. Il Sergente Jeffrey Baldwin dell’ufficio dello sceriffo della contea di Contra Costa, ha detto in una deposizione che Iglesias non ha risposto alle sue chiamate. Quando Baldwin raggiunse Dominguez, l’anziano gli ha riferito che la sua visita con Iglesias e Kendrick era una “visita penitenziale” e quindi esente dalla segnalazione per le leggi obbligatorie.

Essi non volevano parlare con me di questo argomento; e  mi hanno fatto riferimento essenzialmente al loro avvocato” ricorda Baldwin.

Raggiunto in persona nella sua casa, Dominguez ha detto al Reveal: “E’ stato un periodo buio. Stavo cercando di proteggere la comunità. Penso che sia meglio per me se io non parlo ora“.

Aderendo alla politica della Torre di Guardia, gli anziani di Oakley, inoltre, non hanno detto alla loro congregazione quello che Kendrick aveva fatto.

Nel 2003, Kendrick è stato dichiarato colpevole di aver commesso un atto osceno su una minore di 14 anni. Ha trascorso circa otto mesi di carcere e cinque anni di libertà vigilata, durante i quali è stato sottoposto al trattamento sex offender.

 

Una vittima si fa avanti

Candace Conti was awarded a record settlement in her child sexual abuse lawsuit against the Watchtower Bible and Tract Society of New York, the parent organization of the Jehovah’s Witnesses.

Candace Conti ha ricevuto un risarcimento record per una causa sugli abusi sessuali da bambina contro la Watchtower Bible and Tract Society di New York, l’organizzazione madre dei Testimoni di Geova. Credit: Adithya Sambamurthy / Reveal

 

Ma non è finita. Anni dopo, una donna sostenendo di essere stata un’altra vittima di Jonathan Kendrick si sarebbe fatta avanti, mettendo in discussione la testimonianza degli anziani del Nord Fremont e aggiungendo altre prove ai casi di abusi su minori degli Stati Uniti  contro la Torre di Guardia.

Candace Conti era andata via dai Testimoni di Geova nel 2009, quando aveva deciso di cercare Kendrick su Internet.

Anni prima, ha riferito, Kendrick l’aveva abusata, ma lei non aveva mai denunciato l’accaduto. Si sentì peggio quando lo trovò su un registro di crimini sessuali.

So che non mi sarei perdonata, sapendo che avrebbe fatto male a qualcun altro“, ha detto. “Sapendo che è andato ad una diversa Sala del Regno e ha ferito qualcuno, sapendo che quella persona aveva la stessa mia età“.

Conti è nata tra i Testimoni di Geova e ha frequentato la congregazione del North Fremont fin da quando lei riesce a ricordare. Entrambi i suoi genitori e nonni per parte di madre erano testimoni. Ha iniziato a predicare porta a porta quando aveva 5 anni, distribuendo opuscoli della Torre di Guardia, con illustrazioni colorate del paradiso sulla terra.

Mi ricordo la mia tiritera di apertura era, – ‘Non ti piacerebbe vivere in un posto bello come questo?’- “, ha detto. “Tu li stai portando all’Organizzazione di Geova, stai salvando la vita di queste persone“.

Mentre era alla scuola elementare, Conti trascorreva 70 ore al mese di predicazione. Kendrick era diventato amico del padre di Conti. Anche se  non era adeguato che lei stesse intorno a Kendrick, Conti ha raccontato di essere finita, sola con lui, a bussare alle porte nei lunghi pomeriggi.

Secondo Conti, quando aveva 9 e 10 anni, Kendrick ha utilizzato il tempo di quando erano soli, portandola a casa sua e abusando sessualmente di lei. Ella ha sostenuto di aver mantenuto l’abuso nascosto per anni.

Mentre non vi era alcuna controversia su Kendrick che aveva molestato almeno due ragazze, egli ha negato con forza di rivelare di aver abusato o anche di essere stato solo con Conti.

Kendrick avrebbe detto solo durante una breve intervista telefonica: “Non ho molestato Candace Conti. Non sono mai stato interrogato dalle forze dell’ordine coinvolgendo Candace Conti. Non sono mai stato accusato di un reato che comporta Candace Conti“. Egli non ha voluto commentare su tutti gli altri casi.

La scoperta di Conti di Kendrick nel Registro di crimini sessuali l’ha portata di nuovo ai Testimoni. Ella si recò dagli anziani Michael Clarke e Larry Lamerdin, che l’avevano vista crescere, e raccontò loro la sua storia per la prima volta. Poiché ella non aveva avuto testimoni del suo abuso, ha detto, le hanno risposto che non c’era niente da fare.

Hanno ascoltato la mia storia da me ed entrambi piangevano, – ha detto -  Ma non potevano proteggermi. Erano con le mani legate. Essi erano vincolati da tali norme e regolamenti che arrivavano dall’Organizzazione“.

Clarke e Lamerdin scrissero alla congregazione di Oakley nel dicembre 2009 per informare gli anziani che Kendrick aveva abusato di Conti. La lettera è arrivata dopo sette anni che Josh Hood aveva appreso che Kendrick aveva abusato di sua figlia.

Lei sostiene che (sic) il rapporto era inadeguato e i suoi genitori e gli anziani di congregazione avrebbero dovuto porre fine ad essa“, hanno scritto. “Siamo totalmente d’accordo“.

Ci ha chiesto due volte se avremmo segnalato questo alle autorità“, hanno continuato. “Le abbiamo detto che se voleva fare una relazione era un suo diritto assoluto farlo“.

Quando Conti ha detto loro che non si fidava della congregazione per la protezione dei bambini, gli anziani hanno scritto, “Abbiamo condiviso una serie di scritture con lei per quanto riguarda l’amore e la preoccupazione per lei di Geova“.

Frustrata dalla risposta da parte dei Testimoni, Conti ha citato in giudizio la Torre di Guardia nel 2011.

E’ stato per attaccare le politiche e le procedure che erano in vigore, che consentono ad un molestatore seriale di continuare a molestare i bambini“, ha detto Conti. “Ho avuto questo senso di colpa. … E se io avessi potuto fare qualcosa per proteggere forse qualche altro bambino?

Durante il processo, l’avvocato di Conti, Rick Simons, si è concentrato sugli  appunti della politica degli abusi sui bambini della Torre di Guardia.

Nella sua deposizione durante il processo di Conti, Clarke ha dimostrato che gli anziani sono tenuti a rispettare rigorosamente le politiche della Watchtower.

Le congregazioni sono libere di deviare dalle pratiche attraverso le quali ricevono istruzioni attraverso lettere del ‘Corpo Direttivo‘?» Chiesero i suoi avvocati.

No“, ha risposto Clarke.

Michael Clarke deposition

Nel tentativo di scoprire chi ha scritto i memo, Simons ha anche fatto deporre Allen Shuster, un supervisore al servizio di assistenza della Watchtower, dove sono stati redatti i memo.

Shuster ha testimoniato che egli avrebbe potuto aver contribuito a scrivere alcune delle note, ma che non riusciva a ricordarlo con certezza.

Ci sarebbe stato un gruppo di anziani all’interno del reparto di servizio che ha redatto  un commento su questa lettera,” ha detto. “Essa sarebbe stato approvata da un comitato del Consiglio di amministrazione“.

Simons poi ha chiesto la regola dei due testimoni.

Queste sono le norme che vengono dal Corpo Direttivo?» ha chiesto Simons.

Questa è una dichiarazione precisa, sì“, ha risposto Shuster.

Prima del caso Conti, tutte le cause di abusi su minori degli Stati Uniti contro la Torre di Guardia venivano archiviati o si raggiungeva un accordo stragiudiziale. Il suo è stato il primo ad andare a processo. La giuria ha ritenuto nel 2012 che la congregazione del North Fremont e la Torre di Guardia erano state negligenti, non riuscendo a proteggere  Conti da un pedofilo conosciuto. Ella ha ricevuto più di $ 15 milioni in risarcimento.

Sulla scia del verdetto Conti, Josh Hood e sua figlia hanno presentato la propria denuncia contro la Torre di Guardia nel 2012.

Howard Magee, l’avvocato di Hood, ha fatto deporre Thomas Jefferson, un altro supervisore della Torre di Guardia nel reparto di servizio di New York. Egli ha confermato la testimonianza di Clarke nel caso Conti, secondo cui gli anziani sono istruiti a segnalare gli abusi sui minori al dipartimento legale della Torre di Guardia e sono tenuti a seguire tutti i consigli che ricevono.

Jefferson ha detto che la Torre di Guardia ha i file sulla storia di abuso di Kendrick. Lui non era a conoscenza di qualsiasi politica della Watchtower che vietava a Kendrick la predicazione porta a porta.

Le molestie sui minori sono una questione riservata,” ha detto.

Kendrick, ora 61enne, è ancora un membro attivo della congregazione di Oakley. Lui e Linda Hood sono rimasti insieme. Il caso della nipote di Linda Hood è stato respinto dopo che il giudice ha accettato la protezione del Primo Emendamento della Torre di Guardia.

Questo mese, un giudice della California si è pronunciato su un altro caso  contro la Torre di Guardia che si è rifiutata di fornire il suo database di abusatori.

In una dichiarazione piena di citazioni della Bibbia, la Torre di Guardia ha affermato che gli anziani di congregazione sono conformi alle leggi di segnalazione di abusi su minori.

La vittima e i suoi genitori hanno il diritto assoluto di denunciare il fatto alle autorità governative. (Galati 6: 5) “, si legge nella dichiarazione. “Gli Anziani di Congregazione non proteggono gli abusatori da parte delle autorità o dalle conseguenze delle loro azioni. (Galati 6: 7) “.

Crediamo che i genitori amorevoli e protettivi siano il miglior deterrente per gli abusi sui minori“.

 

This story was edited by Fernando Diaz and Robert Salladay and copy edited by Sheela Kamath and Nikki Frick.

Trey Bundy can be reached at tbundy@cironline.org. Follow him on Twitter: @TreyBundy.

 

———————————

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

 

 

Fonte: http://www.revealnews.org/article/jehovahs-witnesses-use-1st-amendment-to-hide-child-sex-abuse-claims/

Creative Commons License I Testimoni di Geova usano il 1° emendamento per nascondere denunce di abusi sessuali su minori is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.