Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

Solidarietà

Ringrazio per la solidarietà ricevuta

Da diversi anni ci sono persone che tentano di minare la mia serenità e la mia incolumità. I nomi di alcune di queste persone sono già stati comunicati a chi di dovere, affinchè io e la mia famiglia possiamo essere tutelati da qualche azione spropositata di qualche ossessionato/a, che sino ad oggi,  oltre che a inviare qualche messaggio minaccioso ai miei collaboratori professionali e alla sottoscritta, ha ‘sporcato’ la rete con i propri deliri, incoraggiando ad azioni più disparate.

Nel frattempo ricevo messaggi di solidarietà che ho deciso di pubblicare nel mio sito, anche quando inviati da persone confuse, che cambiano idea come banderuole, che hanno manifestano il proprio stato  mentale nel proseguo degli anni. E’ bene, però, che chi legge i miei blog possa valutare con tutta oggettività certi messaggi e capire il perchè di certe dinamiche.

Per ovvi motivi di privacy in alcuni casi ho dovuto togliere gli elementi identificativi della persona. Ma sono pronta a documentare a chi di dovere quanto da me riportato. Del resto, tale documentazione è anche stata depositata presso i tribunali, laddove poco importerà ai Giudici in quale posto io abbia messo le virgole nei miei scritti (è questa  una delle critiche che più mi muovono alcune sedicenti studiose di sette, che hanno incentrato tutta la loro attività degli ultimi anni nel tentativo di di dimostrare quanto io sia “ignorante”), ma soprattutto saranno interressati a chi ha commesso reati e in quale forma.

Per esempio dinnanzi alla legge italiana l’ingiuria, la molestia, la diffamazione, anche se dietro un apparente anonimato, protratte nel tempo nei confronti di una persona, rappresentano dei reati molto seri, contrariamente all’uso improprio di punteggiatura o al produrre dei refusi. E non servirà a molto registrare un sito all’estero o adottare tutti i marchingegni possibili per navigare in anonimato nella rete, come fanno molti dei gruppi settari per denigrare i propri critici.

Citare poi precisi refusi della sottoscritta che sono stati evidenziati anche in altri ambienti circostritti non fa altro che dare precise indicazioni sull’identità di chi accusa, anche quando questa accusa viene poi  fatta nell’anonimato della rete. Una sorta di firma, insomma.

Ma giungerà il momento in cui i conti torneranno.

 

L’ingiuria è la freccia leggendaria che torna indietro per trafiggere l’occhio del cattivo arciere. Continuate, continuate a perseguitarli se volete che continuino a vincere (Emil Zolà, J’accuse)

 

38 Comments

  1. [...] This post was mentioned on Twitter by Rebecca Nelson and Eshaan, Lorita Tinelli. Lorita Tinelli said: http://loritatinelli.wordpress.com/solidarieta/ [...]

  2. Paolo scrive:

    Nel mio piccolo le invio un mio pensiero. So che tipo di persona è. Mi ha aiutato tanto. L’ho chiamata in qualsiasi ora e mai mi ha manifestato disturbo. Il tutto gratuitamente e davvero in maniera utilissima. Ho letto quelle schifezze che gente ossessionata e invidiosa le scrive contro. Povera gente davvero. Sicuramente non fa una bella figura.
    Un mio grazie più sentito.
    Paolo Di Bitonto

  3. Leo scrive:

    Ma mannale affan….. ste 4 befane! Fanno questo solo per crearti problemi, ma dinnanzi alla legge saranno caccole che nessuno considererà … anzi !!!!!!

  4. Marilù scrive:

    Tanta solidarietà. Non si lasci intimidire. Mi auguro che si possano vedere in aula i filmati mandati in onda a Chi l’ha visto? Davanti a quelli si avrà ben poco da dire.
    In bocca al lupo, noi saremo lì con lei.

  5. Antonio Signorini scrive:

    Complimenti per il suo Grande lavoro e grazie per quello che fa.
    Antonio

  6. Anima scrive:

    Cara Dottoressa, il suo intervento di ieri al Convegno mi ha molto commossa e impressionata. Ho sempre saputo che svolgeva con molta onestà il suo lavoro. Voci a suo favore mi erano giunte da tempo. Non potevo immaginare che ci fosse una campagna aperta contro di lei e le sue attività. Mi permetto di consigliarle di non dare affatto importanza a persone di cotale livello. E’ sotto gli occhi di tutti chi lavora bene e chi parla tanto per sparlare.
    Complimenti ancora per il suo impegno e continui così.

    A.

  7. Giuseppe Liuzzi scrive:

    Solidarietà completa, perchè conosco l’onestà intellettuale della Dottoressa e la disonestà di certi ambienti.
    In tanti siamo con Te

    Giuseppe

  8. Salvatore I. scrive:

    Ho letto in giro e le esprimo tanta solidarietà. Hanno tentato, invano, di rovinarle la reputazione. Non solo.
    Stanno anche tentando di farla passare per una ‘criminale’. Chi conosce la Legge e la rispetta sa, con certezza, che i ‘criminali’ sono da un’altra parte.
    “Il diritto di critica deve consistere in un dissenso motivato, espresso in termini corretti e misurati e non deve assumere toni gravemente lesivi dell’altrui dignità morale e professionale. Il limite all’esercizio di tale diritto deve intendersi superato quando l’agente trascenda in attacchi personali diretti a colpire, su un piano individuale, senza alcuna finalità di pubblico interesse, la figura morale del soggetto criticato, giacché in tal caso l’esercizio del diritto, lungi dal rimanere nell’ambito di una critica misurata ed obiettiva, trascende nel campo dell’aggressione alla sfera morale altrui, penalmente protetta” (Cass. 11/3/98 n.5772).”
    Lei ha tutti i diritti di denunciare questa gente fuoriLegge.
    Buona Pasqua

    S. I.

  9. Salvatore I. scrive:

    Per il mio lavoro ho appena appreso che una sua nota detrattrice, operante come esperta di sètte nel nord Italia, nonchè fuoriuscita da una comunità settaria, dove ha dimorato per lunto tempo, ha scritto alle associazioni con cui lei collabora al fine di diffamarla ulteriormente. La cosa che non digerisce è che abbiano promosso il CESAP come membro della FECRIS. Quella signora insieme ad altre associazioni avevano fatto di tutto per impedire al CESAP di prendere parte di una così importante Federazione. Oggi stanno riprendendo la loro diffamazione, tentando di estromettere il CESAP e di mettere lei in cattiva luce.
    Chissà come mai tanto affanno. Qualcosa da nascondere? Qualcosa da invidiare? Si informi. Le loro manovre sono sottoscritte da richieste intimidatorie e ricattatorie di non riferire il contenuto delle missive. Ma c’è modo di arrivarci e sapere.
    S.I.

    • Lorita Tinelli scrive:

      Gentile signor Salvatore, le manovre di cui mi racconta mi sono ormai note …. e non solo a me. Ormai chiunque abbia seguito la vicenda in questi anni si sarà formato una idea di come ‘nella storia spesso una bugia può diventare documento, e un documento può diventare storia’. Il punto è che alle storielle non corrispondono i dati oggettivi della realtà e la gente che legge è molto più preparata di quanto si creda. Sinceramente lascio che di queste ‘storielle’ e dei vari baldanzosi ‘inventori’ se ne occupino altri e nei giusti contesti. Io ho cose ben più interessanti e importanti da fare.
      La ringrazio comunque per la solidarietà, che mi giunge sempre e da più parti.
      Lorita Tinelli

      • Salvatore I. scrive:

        Dottoressa, comprendo benissimo il suo stato d’animo. Certo persone che non sanno far altro che imitarla professionalmente, con risultati piuttosto scadenti e poco considerati nei posti che contano, e che contemporaneamente tentano di denigrarla, si qualificano da sole in ogni ambito. Con grande stima.
        Salvatore

  10. anonimo scrive:

    Forse sarebbe più opportuno un sito ‘anonimo’ dal titolo ‘Il curioso caso delle imitatrici maldestre e dei falsi esperti’
    Come diceva qualcuno: “L’acqua che non è piovuta è ancora in cielo”. :D

  11. Margherita scrive:

    Gentilissima Dottoressa,
    ho letto basìta tutto quello che ho trovato nella rete. La mia era curiosità. Volevo capire fino in fondo, per quello che mi era possibile. Mi stupisce che chi si dichiara super esperto nell’ambito settario non sia stato nemmeno in grado di portare un dibattito su un livello scientifico adeguato. L’attacco alla Sua persona è palese e dal mio punto di vista inadatto a chi si proclama portatore di scienza. Poi mi stupisce anche l’ossessività dei modi e dei contenuti nonchè le violazioni ad alcuni articoli del nostro Ordine da parte di una delle sue detrattrici. Certo che tante se ne devono imparare nella vita :-D
    La solidarietà per il Suo lavoro e per la Sua persona da parte mia e dei colleghi.

    “Let us not speak of them, but look, and pass.”

    Margherita

  12. Furetto scrive:

    Non so come si evolverà la questione giuridica, ma per come hanno reagito e dai video in questo canale
    http://vimeo.com/arkeon
    a me ‘sti tipi non me la contano giusta!!!!!!!!!

  13. Milena scrive:

    E’ singolare che abbiano aperto blog ‘anonimi’, non avevano il coraggio di misurarsi con Lei?
    O erano certi che vendendo tanta FUFFA ci avrebbero rimesso la faccia se si fossero firmati?
    Su quelli che si sono firmati, no comment.
    Possibile che certa gente, si presenta con la patente di esperto e poi fa cadere a tali livelli i suoi discorsi? Più in basso di così …………………………………….. si muore dal ridere :-D

  14. Ludovica scrive:

    Sono anni che leggo divertita il fango che Le hanno tirato addosso. Mi pongo due domande:
    1) con tale evidente ossessività, credono di essere credibili?
    2) i sostenitori di Arkeon, i Guerrieri che hanno pagato denaro su denaro per imparare (almeno così sostenevano) Onestà, Rispetto e altre menate di questo genere, firmandosi o non firmandosi hanno dimostrato non sollo di aver sprecato denaro per non imparare nulla, ma anche la loro Pochezza.
    Se qualcosa di buono poteva esserci in Arkeon è stato completamente distrutto anche da questi squallidi atteggiamenti.
    La mia più completa solidarietà nei Suoi confronti, ovviamente.
    Non mi esprimo su chi si dichiara ‘Esperto’ e si mette a lavare i propri panni nel porcile.

    • Nico Giraldi scrive:

      Non si preoccupi dottoressa, basta solo leggere la storia del loro caposcuola e del principe Junio Valerio, per non parlare del grande sostegno alla LIBERTA’ RELIGIOSA corredata da sentimenti antislamici e antiomosessuali (con tanto di ricerche neurofisiologiche sulla femminilità dei gay).

      Ma quali esperti??? GLI APOLOGETI DEL SETTARISMO?? Quelli che prima sostengono il controllo mentale e poi dicono che è tutto falso?? Quelli che quando citano il DSM saltano i pezzi perchè sono scomodi??

      • Lorita Tinelli scrive:

        Questa sua osservazione mi riporta ad una email ricevuta nel 2000 da una persona che oggi fa parte dei sostenitori di una psicosetta e che ha abbracciato la bandiera dei nuovi apologisti delle sette (un pò di qua un pò di la’ male non fa), attaccandomi con menzogne di ogni tipo, e ritrovata proprio la scorsa settimana. Il contenuto è davvero singolare ed è estremamente contrario rispetto a quanto questa sedicente esperta afferma oggi. In quella email, datata anno 2000, questa persona sosteneva di avere tantissimo materiale sul caposcuola della psicosetta che oggi tutela, e che stava pensando di aprire un sito anonimo contro questo gruppo (tipico modo di affrontare ‘gli studi’ da parte di alcune persone, dal titolo freereiki) avvalendosi del suo amico M. (nella email che posseggo il nome è completo dell’amico proposto da me conosciuto) che, a suo dire, era molto esperto in queste illecite attività. La email non lascia dubbi nè offre altre interpretazioni. Oggi tale persona afferma di non conoscere assolutamente questo gruppo, di non considerarlo un gruppo con caratteristiche settarie (se non lo conosce come fa a dirlo?), ma posseggo le stampe del famoso sito aperto a suo tempo purtroppo con chiari riferimenti di chi l’ha aperto (parlo di IP e altri identificativi vari, nonchè di email che parlavano di chi avesse messo in atto un tale progetto criminoso). Mah! Io penso davvero che le bugie abbiano le gambe corte, anzi cortissime. Ed io sono molto felice di non buttare mai nulla. Prima o poi tutto serve :) E di materiale molto interessante ne sto trovando parecchio in questo periodo :) Mi piacerebbe a questo punto vedere cosa accadrà quando sarò costretta a depositare tali documenti nei vari dibattiti sul tema :)

      • Ludovica scrive:

        Gli apologesti del settarismo vanno laddove ricevono laute ricompense. Questo è già un grande motivo per non fidarsi di simile gentaglia, sena morale e senza coerenza.

  15. Ludovica scrive:

    Bene, dovrebbe ringraziare qualcuno in Alto di essersi liberata da queste persone e soprattutto di avere materiale utile a sbugiardarle.
    Certo che è singolare pensare a chi si dichiara esperto di sette e a tutela delle vittime e poi costruisce siti contro qualcuno come strimento per abbattere il nemico. Queste persone credono di essere credibili?

  16. Leonardo scrive:

    Ne faccia ponti d’oro augurandosi di non incontrare mai più gente simile che sotto gli occhi di tutti ha perso grandi punti.
    Si tenga da parte le sue carte, prima o poi le serviranno.
    Chi affronta una guerra deve sempre sapere che il proprio nemico non sempre è così sprovveduto, come vorrebbe sperare. E dovrebbe sapere che nei tribunali ti rivoltano come i calzini.
    Abbia fiducia :-)

  17. Avv. Verna Filippo scrive:

    Tanta solidarietà e ammirazione per quello che fa. Anche io, come molti ho letto gli scritti in internet. Atteso che le persone di buon senso intuiscono immediatamente anche le scorrettezze giuridiche espresse, non posso che mostrarLe tutta la mia stima per quello che fa e per il coraggio che mostra.
    Avv. Verna F.

  18. Andrea scrive:

    Io sinceramente non ho capito come mai alcuni dei tuoi detrattori hanno deciso di usare un acronimo simile a quello del CESAP e di occuparsi di abusi psicologici. Non è che ritorniamo al discorso della volpe e dell’uva? Brutta bestia l’invidia.

    • Pietro Cannozza scrive:

      E si vede che non hanno una propria capacità di pensiero.
      Oltre a copiare si alleano tra loro e con settaroli per costruire, con metodi settaroli, tutto lo scempio che tutti abbiamo potuto vedere in internet. Che ci vuoi fa’?

  19. Antonietta Ferrari scrive:

    Gentilissima Dottoressa, ho seguito sin dal principio tutta la vicenda. Quello che mi ha lasciato senza parole è leggere promo sguaiati e terrificanti, quasi dei deliri, da persone che si dichiarano esperti nell’ambito settario. Dai membri di una setta ci si può aspettare di tutto a difesa del proprio stile di vita nuovo e del proprio guru, ma che gente che si spaccia a tutela delle vittime proprio no. La ringrazio per il rispetto e la profondità che la contraddistingue e che forse suscitano invidie in altri lochi. Continui in questa direzione. Solo l’onestà anche linguistica, sono una garanzia per coloro che necessitano di aiuto.
    Antonietta

    • Lorita Tinelli scrive:

      Salve Antonietta,
      le sue sono considerazioni che più volte mi sono state riferite.
      Sinceramente ho cose ben più importanti e più interessanti da fare e lascio che di certi comportamenti se ne occupi chi di dovere.
      Tra l’altro Jean Jacques Rousseau affermava che una cattiva azione non ci tormenta appena compiuta, ma a distanza di molto tempo, quando la si ricorda, perché il ricordo non si spegne.
      Cordialità
      Lorita

  20. Uno che ne sa tante scrive:

    Grazie al mio mestiere ho scoperto chi ha scritto un comunicato che va in giro in questi giorni e che tenta, in modo non diretto di deligittimarla. Si tratta di un ex di Scient-giornalista + una ex di Scient.
    Le racconterò di più in privato se lo vorrà.

    • Lorita Tinelli scrive:

      Grazie, mi farebbe molto piacere sapere quello che lei sa, ma solo se ha delle prove concrete di quello che afferma.
      Lorita

  21. Uno che ne sa tante scrive:

    E’ singolare che un comunicato di un processo di una psicosetta sia preparato in ambito di vecchi associati alla Scientologia. Il nemico del mio nemico è mio amico. E questa è un’altra prova della medesima mentalità punitiva e distruttiva verso le voci critiche. Peccato che le bugie hanno le gambe corte e la scaltrezza fa commettere sempre alcuni errori.
    Uno che ne sa … ma tante tante tante …. :-D

  22. Cassone Anna Rita scrive:

    Piena solidarietà e stima per quello che fa, per il suo impegno e per la sua professionalità.

    Anna Rita Cassone
    Università Di Bari

  23. anonimo scrive:

    Come mai la scienziata internazionale che aborrisce i pennivendoli fa i grandi proclami quando qualcuno la chiama in TV, mentre ingiuria gli altri che vanno in TV più spesso di lei? Soffrirà di qualche forma di invidia? Eppure ha adepti d’eccezione che le stirano sotto i piedi il tappetino rosso e che le vendono il libro porta a porta, oltre farla sentire una gran regina. Cos’altro vuole questa regina? Far mangiare la mela avvelenata alla sua antagonista? Ha già fatto una figura miserevole, affermando che le vittime delle sette non sono vittime ma che lo sono gli adepti delle sette. Ripeterà questo in TV? Parlerà delle sette antisette? Di quei cattivoni che aiutano gratuitamente chi è ormai distrutto dalla vita delle sette? Oppure parlerà dei settaroli come vittime, poverine di chi si batte per una giustizia non avendo i loro poteri economici? E sopratutto mi chiedo, sarà fiera di proteggere persone che aprono siti anonimi all’estero per danneggiare ancora di più le vittime di sette? E questa la morale che condivide? Fortunatamente queste azioni sono sotto gli occhi di tutti.

    • Lorita Tinelli scrive:

      Caro/a anonimo/a,
      non so di cosa tu stia parlando, ma come ho risposto a qualcun altro, ripeto: non voglio che il mio sito diventi uno spazio per la polemica. Semmai questa fosse la tua intenzione, ti pregherei di frequentare altri spazi della reta. Spero però, al contrario, che tu voglia contribuire a offrire momenti di riflessione utili per tutti e nel rispetto di tutti.
      Grazie
      Lorita

  24. Steven Seagal scrive:

    Quello che mi lascia di stucco sono le contraddizioni che plasmano le carriere di questi studiosi di religione. Un tempo fervidi “antisette” (come dicono loro) e ora ingannevoli apologisti, vogliono far sembrare immondizia ciò che hanno sostenuto fino a qualche tempo fa. Per quale motivo? Invidia? Mah. Mi viene in mente un articolo scritto da uno di questi “grandi ricercatori” in merito al rapporto APA sulle sette: costui si mette contro il più grande apologista del settarismo italiano elogiando il lavoro della Singer, di Langone e di Zimbardo ed ora, come si suol dire, sono “culo e camicia”. Che brutta gente sono quelli, dottoressa Tinelli. Da me il pieno sostegno. Steven Seagal

  25. anonimo scrive:

    Ma allora vogliamo parlare di chi manda continue invettive contro la stampa e gli altri studiosi interpellati da essa e poi si presenta in trasmissione dove, non solo dichiara di non conoscere la santona in questione, ma le fa anche una diagnosi clinica? Ma questa conosce il codice di regolamento della professione che si pregia di fare? Altro che contraddizioni.

  26. Uno che ne sa tante scrive:

    Ha visto Dottoressa che avevo ragione? Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi e pian piano si scoprono gli altarini. ;-)

  27. antonio scrive:

    Aggiungo anche la mia solidarietà ed auguri sinceri per il suo lavoro.
    Non ho problemi da parte mia, solamente mi preoccupano i tdg che hanno oramai più che coinvolto mie sorelle; ed esse sono proprio come vengono descritti dalle persone che coraggiosamente li hanno denunciati.
    Tanti saluti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Creative Commons License Solidarietà is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.