Header image alt text

Lorita Tinelli

Prefiero morir de pie a vivir arrodillado – Il Che

Il Comune aderisce per il secondo anno all’iniziativa promossa dall’Associazione Dimore Storiche Italiana

Anche quest’anno il Comune di Noci aderisce all’iniziativa “Cortili Aperti”, promossa dall’Associazione Dimore Storiche Italiana-Sezione Puglia, in programma per il 20 e 21 maggio 2017.

L’iniziativa, che lo scorso anno ha richiamato a Noci tante persone provenienti anche da fuori regione e dall’estero, si avvale dell’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica, del Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nonché dell’adesione di centinaia di Comuni in tutta Italia, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza delle dimore storiche del territorio, sensibilizzare i cittadini alle tematiche della tutela del patrimonio architettonico e rilanciare le attività turistiche e culturali.

«L’adesione a questa iniziativa permette di inserire il Comune di Noci in un circolo virtuoso, utile a favorire la valorizzazione del proprio patrimonio storico e artistico – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura, Lorita Tinelli. – Quest’anno abbiamo individuato come dimore da aprire al pubblico, tra le altre, Villa Lenti, le masserie Murgia Albanese e Monitilli, Palazzo Pace. Non mancheranno, come già l’anno scorso, intrattenimento musicale e d’altro tipo. Il programma di dettaglio sarà reso noto prossimamente».

«Tenuto conto del successo che questa manifestazione ha riscosso lo scorso anno, abbiamo deciso di rinnovare la nostra adesione senza batter ciglio – ha aggiunto il Sindaco, Domenico Nisi. – Riteniamo di fondamentale importanza per la promozione del nostro patrimonio storico e architettonico rientrare in questi circuiti di eccellenza. Non faremo mancare ai visitatori che decideranno di visitare le nostre dimore storiche l’accoglienza che sempre ci contraddistingue. Ringrazio anticipatamente tutti proprietari delle dimore, per la disponibilità e la sensibilità dimostrate nell’aprire le loro proprietà al pubblico e tutti coloro che in vario modo contribuiranno alla riuscita di questa due giorni. Un ringraziamento particolare va, infine, all’avv. Piero Cassano, referente di zona per l’ADSI per essersi fatto promotore sin dallo scorso anno di questa iniziativa».

 

NOCI (Bari) – Creduloneria, ignoranza e fascino del mistero i temi trattati nel corso dell’ultima puntata di “Bianco e Nero”,  il programma televisivo in onda ogni domenica, su LA7, condotto da Luca Telese, in collaborazione con Francesca Lancini, giornalista e scrittrice. Nell’appuntamento di domenica 26 marzo è intervenuta, nel pool di esperti, la dott.ssa Lorita Tinelli, psicologa e co-fondatrice nonchè vicepresidente del CeSap (Centro Studi Abusi Psicologici) presso il quale presta ascolto e consulenza per l’aiuto alle vittime di controllo mentale e di abuso psicologico da parte di sette, sedicenti carismatici e gruppi a carattere totalitario.

Nel corso del dibattito hanno partecipato anche il giornalista e conduttore Giuseppe Cruciani, il prete e giornalista don Filippo di Giacomo e l’antropologa Amalia Signorelli.

Alla dott.ssa Tinelli è stato chiesto quale sia la pericolosità delle sette e delle organizzazioni sataniche. “Nel momento in cui un santone ti porta una terapia a taglia unica e cura depressione, ansia, mal d’amore, non avendo nessuna qualifica per farlo, diventa un pericolo alla persona. ha risposto l’esperta nocese, nonché assessore alla cultura del paese dei tre campanili.Chi si rivolge a queste persone e crede in loro, vuol dire che ha una fragilità, che è in difficoltà”.

di Mariano Casulli
fonte: https://www.noci24.it/cronaca/notizie-da-noci/15265-lorita-tinelli-ospite-di-bianco-e-nero-su-la7
Creative Commons License Lorita Tinelli ospite di “Bianco e Nero” su LA7 is licensed by Lorita Tinelli under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 United States License.