(Foto della Pro Loco)

 

NOCI – Lo scorso 28 dicembre ha avuto luogo alle ore 18:30, nel Chiostro di San Domenico, un evento dal nome “Noci, una passeggiata nel Centro Storico”, organizzato dalle associazioni Pro Loco Noci e Terra Nucum, occasione per augurare alla cittadinanza un felice anno ed esporre i buoni propositi futuri. La serata ha avuto inizio con un lieto momento musicale eseguito dalla clarinettista Lucrezia Orlando e dalla chitarrista Letizia Cassone, che con la loro bravura hanno incantato il pubblico eseguendo noti brani, come “Volare”, “O sole mio” e “Beautiful that way”, colonna sonora del famoso film “La vita è bella”.

Proprio sul significato di quest’ultima canzone si è soffermato, nel suo discorso introduttivo, il sindaco Domenico Nisi, affermando: «queste sono note immortali, che richiamano speranza, accompagnano tratti di felicità e sono il miglior auspicio per l’anno che ci apprestiamo a vivere». Inoltre, per offrire i suoi più sinceri auguri ai presenti, ha aggiunto: «Buon anno carico di voglia di fare. Viviamo in un momento ricco di tanti perché, ma privi di risposte; siamo in preda ad una ricerca affannosa che ci impedisce di cogliere le cose più semplici che ci sfuggono in continuazione. Mi auguro che per il nuovo anno che verrà, la mia comunità vi si appresti con uno sguardo più semplice e pieno di speranza, fiducia e felicità. Buon anno carico di voglia di fare».

In seguito sono intervenuti Lorita Tinelli, assessore alla cultura, la quale basandosi sul concetto cardine dell’evento, inerente al suo campo, ha affermato «investiamo sulla cultura per cambiare l’economia del paese». Infine, prima di affrontare il tema centrale intorno a cui ha ruotato la serata, ovvero “il museo nella strada”, ad opera di Pasquale Gentile, è intervenuto Rocco Colucci, presidente della Pro Foco, evidenziando il ruolo dell’associazione sul territorio nocese, poiché essa si pone al servizio della comunità per contribuire alla sua crescita.

Il museo è un’istituzione permanente, che ha bisogno di spazio fisico per vivere, crescere ed integrarsi. Esso, è la memoria della comunità e svolge un ruolo sociale, poiché ricopre il ruolo di ricerca, conservazione e comunicazione. Sono proprio questi gli obiettivi perseguiti da Pasquale Gentile attraverso il suo progetto, innovativo e rivoluzionario, che punta all’orientamento del visitatore, il quale diviene il protagonista della sua visita al nostro paese. Si tratta di un lavoro svolto in questo 2015 comprendente 40 tabelle e 2 mappe, sparse per il Centro Storico di Noci, che hanno sostituito ed integrato quelle elaborate nel 2001. In ognuna di esse, è stato descritto dettagliatamente un frammento caratterizzante la storia del nostro paese. La spiegazione del suddetto lavoro è stata arricchita da documenti letti dalle armoniose ed appassionanti voci di Antonio Natile e Angela Antonacci. La passione per la storia di Noci e le numerose richieste dei turisti di portare con sé un ricordo del proprio soggiorno in questo paese, continuano ad invogliare il Pasquale Gentile a produrre un’edizione del fascicolo che contiene tutte le tabelle affisse nel paese, anche in inglese e francese, per espandere la nostra storia anche all’estero. Inoltre, egli ha espresso l’idea, che vorrebbe diventasse realtà, di affiggere piccole targhette davanti le porte delle famiglie più importanti di Noci, con su scritta una piccola descrizione del loro ruolo nella nostra storia.

A conclusione dell’evento, prima di allietare il pubblico con il panettone artigianale del Bar Commercio, accompagnato dal gustoso vino delle cantine Barsento, è intervenuto il senatore Piero Liuzzi esprimendo riflessioni sul lavoro dello storico Gentile, con cui aveva collaborato nel 2001 nel medesimo progetto, durante la sua carica di sindaco.

Fonte: http://www.legginoci.it/2015/12/30/noci-una-passeggiata-nel-centro-storico-laugurio-speciale-della-proloco/

 

(foto della Pro Loco)