NOCI (Bari) –Il museo nella strada, il miglior auspicio per l’anno che sta per cominciare nonché punto di riferimento per una vivacità culturale senza precedenti. Rappresenta questo, per Noci, l’ultima pubblicazione a cura delle associazioni Pro Loco e Terra Nucum intitolata “Noci, una passeggiata nel centro storico lungo l’itinerario della processione del Corpus Domini del 1600” e presentata lo scorso lunedì 28 dicembre 2015. L’evento di presentazione ha rappresentato per entrambi gli enti occasione per vivere, insieme all’amministrazione comunale, la consueta “festa di fine anno”.

Soci, amministratori locali, simpatizzanti e semplici cittadini hanno partecipato alla festa per entrare nel merito della novità di fine anno ideata, raccontata e rivisitata dallo storico Pasquale Gentile, già lanciata su Noci nel passato 2001 ed espletata in conferenza stampa. La presentazione delle novità, i dettagli cromatici, gli argomenti aggiunti sulle 40 tabelle murarie che ora sono affisse lungo il centro storico sono state affidate allo stesso autore in collaborazione con Mariarosaria Lippolis, vicepresidente di Terra Nucum. “Ho scelto l’itinerario della processione del Corpus Domini” ha spiegato Gentile, “leggendo il documento di G. Cassano. Mi ha affascinato al punto di volerlo ripercorrere per questa nuova edizione del Museo nella strada. Tutt’ora e processioni ripercorrono maggior parte del percorso della processione del Corpus Domini. La storia viene raccontata così nei luoghi in cui è nata”. “La tabella numero 0, quella che da inizio a tutto il percorso, riprende le origini di Noci per un’unica ragione: la volontà di dare dignità alla storia e non alle leggende che puntualmente vengono raccontate ingiustamente”.

Un regalo sia murario che cartaceo all’intera cittadinanza quindi quello fatto dalle due associazioni che mira a raggiungere due obiettivi sottolineati da presidente della Pro Loco Rocco Colucci e dal vicepresidente Terra Nocum M.Lippolis: incentivazione del rapporto associazionismo territorio e persecuzione delle ragioni per cui un museo nasce (un’istituzione permanente senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo, aperta al pubblico, che effettua ricerche sulle testimonianze materiali e immateriali dell’uomo e del suo ambiente, le acquisisce, le conserva, le comunica e specificamente le espone per scopi di studio, istruzione e diletto).

L’inizio e la conclusione della festa di fine anno si è conclusa con interventi musicali di due giovanissime musiciste, la clarinettista Lucrezia Orlando e dalla chitarrista Letizia Cassone. Sono intervenuti al tavolo il sindaco di Noci Domenico Nisi, l’assessore alla cultura Lorita Tinelli ed il Sen. Piero Liuzzi, 15 anni fa coinvolto sempre insieme a Pasquale Gentile nella realizzazione della prima edizione del museo nella strada.

Fonte: http://www.noci24.it/cultura/libri/12555-festa-di-fine-anno-pro-loco-e-terra-nucum-in-festa-con-il-museo-nella-strada