Caratteristiche osservate che indicano quando un gruppo piramidale o a multilivello è di tipo coercitivo

 

* Si predispone il pubblico in uno stato di reattività ipnotica, di semi-trance. Tale caratteristica in questi gruppi viene implementata al fine di rimuovere  distrazioni esterne ed interne (psicologiche).

 

* Viene trasmessa l’aspettativa che la vita cambierà deliberatamente. Il singolo viene messo in  una posizione di gratitudine nei confronti degli organizzatori, perchè questi gli stanno dando il  privilegio di ascoltare la loro offerta.

 

* Fanno appello al principio di esclusività e di scarsità.

 

* Si presentano come benefattori del mondo, perché il progetto è quello di una “rivoluzione sociale” e di  una “redistribuzione della ricchezza“. Usano una facciata altruistica. Non spiegano mai cosa intendono per questi concetti e il modo in cui li realizzeranno.

 

 

* Vengono ripetuti  i concetti di “missione“, di “un privilegio di partecipare” e “si può solo vincere“.

 

 
* Si parla di missione, di visione, di valori e tutto è vuoto. Vendono fumo  o in altre parole, chiedono “investimenti” nei corsi che organizzeranno. “Corsi per aumentare il consolidamento della vostra azienda“. Corsi di “sviluppo personale che meritano  la pena di essere frequentati“. Non si sa che cosa siano questi corsi. Tipicamente tutti utili al trattamento e al maggiore impegno (denaro) delle loro vittime.

 

* Si riempiono la bocca con un guazzabuglio contorto di frasi e parole simboliche proprie del coaching o counselling e sostengono di creare una rete sociale n° 1 nel mondo, di creare posti di lavoro, ecc.

 

* Utilizzano eccessivamente parole come comunicazione, fiducia, aiuto. Frasi vuote, ma sembrano aver scoperto l’aria o l’immortalità.

 

* Usano slogan semplici che fanno appello all’emotività, come: “l’unione fa la forza“, “se si cambia, cambia il mondo“, “noi contribuiamo allo sviluppo economico e sociale della società“.

 

 
* Ricercano l’ infantilizzazione tipica dei processi di manipolazione coercitiva. Non devi fare nulla solo godere come qualsiasi altro membro del social network. “Un adulto creativo è un bambino“.

 

* Non vi è alcun fondamento nei processi logico-razionali del ragionamento. Fanno appello al pensiero magico e alla legge di abbondanza.

 

* Si parla di imprenditorialità, leadership, creatività, senza dover fare nulla?

 

 

* Hanno qualcosa di logica settaria nel pensiero positivo: hanno fiducia nelle potenzialità di ogni persona a cambiare la propria situazione, indipendentemente dalla loro origine. Il culto della parola CHANGE.

 

* Accusano falsamente la società di illecito profitto economico, come Facebook, Twitter, ecc,  per dimostrare che essa è il male, mentre loro sono posti moralmente al di sopra. Queste aziende, secondo loro, danno beneficio solo ai loro proprietari, ma essi potranno beneficiare tutta l’umanità.

 
* Promettono “altissime commissioni” esclusivamente per promuovere la loro rete sociale. Ma c’è un problema, se ci si vuole candidare si deve diventare membro, pagare e frequentare anche corsi per consolidare le amicizie (quindi si deve pagare tanto).

 

 
* Nei modelli piramidali solo poche persone possono raggiungere tali commissioni elevate, il resto, la base, non fa altro che mettere i soldi. Tuttavia, se lo sviluppo personale consiste nell’aiutare il mondo …

 

 
* Essi vogliono “aiutare se stessi per aiutare gli altri“. Promettono in maniera astratta di migliorare il mondo. E non come altre aziende che sono allineate a spese dell’utente …

 

 
* Ripetono gli stessi messaggi che sono usati più e più volte.

 

 
* Promuovono una mentalità elitaria. L’input è nel nome: Elite Social Network (per esempio).

 

 

 
* Si dice che tutte le reti sociali sono costruite sul modello che essi stessi propongono. Una chiara menzogna, perché le aziende non sono piramidali come loro.

 

 
* Ti promettono che essendo scandaloso essere il partner di livello più basso, facendo entrare anche un solo utente si può  guadagnare 15.344 € al mese. Il partner di alto livello con “sette portafogli” potrebbe raggiungere, dicono, i 322,224 € al mese.

 

 
* Innanzitutto, naturalmente, bisogna finire di  pagare per il software speciale che vi forniscono.
* “Appartenere ad un social network,  ti offre qualcosa?”
* “Il livello SR3 (partner = a pagamento) è più conveniente dell’ opzione gratuita”. Le contraddizioni sono evidenti e manipolative e le informazioni ingannevoli.

 
* Aiutare gli altri è un eufemismo per dire: Diventate partner e fate diventare partner  perché più si guadagna e anche più contribuire a salvare il mondo.

 
Nota:
Il presente documento è stato presentato a noi da un collaboratore di RedUNE, sulla base della loro esperienza in un determinato rapporto sui  gruppi che “abusano della debolezza“, derivato da una necessità economica per molte persone oggigiorno.
Vi ringraziamo per il vostro contributo e  per continuare a esporre documenti sui “nuovi profeti del capitalismo

 

Fonte: http://redune.infoayuda.over-blog.com/2014/01/caracter%C3%ADsticas-observadas-que-indicar%C3%ADan-un-grupo-coercitivo-de-tipo-piramidal-o-multinivel.html

 

—————————————–

 

Traduzione di Lorita Tinelli

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, pertanto ci scusiamo per eventuali errori.

Gli articoli apparsi su questo blog possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla e  che si specifichi la fonte

Un pensiero su “Caratteristiche osservate che indicano quando un gruppo piramidale o a multilivello è di tipo coercitivo

  1. una psico setta,a tutti gli effetti ,allora,è la nocivissima Life Quality Project ,con 5 sedi in tutta italia,”camuffate” da studi di naturopatia,in realtà dedita al plagio,alla circonvenzione e al totale annientamento della personalità dei suoi “adepti” ,ecco Alcuni principi estratti dal libro “La Via”, considerato come il testo guida dell’associazione, sono così enunciati:

    Tutte le letture precedenti, le credenze seguite fino a questo momento, tutto quello che si pensava aver capito, le parole e le profezie ascoltate prima di questo insegnamento, tutto ciò che possa essere immaginato, niente di tutto questo si può avvicinare neanche minimamente a quello che è considerato il cammino vero.
    La mente inizia ad essere nutrita da un alimento che va più in la delle parole e delle forme e funziona ad un altro livello.
    Uno dei principi base è che l’insegnamento viene trasmesso in forma non verbale attraverso ciò che il maestro chiama “mente maggiore”, è inutile usare la “mente minore”, con la quale analizziamo tutto, in quei campi nei quali non ha accesso.
    È un cammino molto veloce diretto e senza intermediari. Nella nuova fase non c’è tempo. Il tempo è limitato ed è necessario percorrere velocemente le tappe dell’evoluzione. Il nostro “lavoro” verso l’illuminazione è molto più rapido e diretto che qualsiasi altro conosciuto.
    La nostra organizzazione non è una democrazia. Chi voglia discutere o mettere in dubbio la conoscenza che qui si impartisce, non ha niente da fare insieme a noi.
    Almeno una volta nella vita una persona deve andare in Italia a conoscere il maestro Alfredo.
    All’individuo non è possibile emanciparsi da solo, è necessario un maestro.
    È fondamentale imparare ad abbandonare gradualmente il pensiero critico.
    Uno “è” quando non pensa
    In tutto ciò che facciamo dobbiamo essere professionalmente impeccabili. L’impeccabilità dà potere.
    Qualsiasi cosa il maestro faccia, anche se sembra contraddittoria, è sempre il meglio che possa avvenire per i discepoli. Un maestro vero conosce esattamente quali sono i bisogni e le capacità dei discepoli e porta ognuno verso la meta senza rendersene conto.
    L’insegnamento si riceve fondamentalmente in gruppo. In questi gruppi il lavoro si fa attraverso esercizi, condividendo l’amicizia, la confidenza e l’impegno con il proprio gruppo. Senza gruppo non si può imparare perché è necessario riconoscerci negli “specchi” che sono i membri.
    Quando una persona si allontana dal gruppo autonomamente è considerata come se non fosse mai esistita, anche se i rapporti in precedenza fossero stati buoni. Se quella persona incontra un discepolo fedele, egli cercherà sempre di evitarlo, perché chi ritorna all’oscurità non sopporta la luce. Quando un amico si allontana dall’insegnamento per qualsiasi motivo e soprattutto quando lo fa in forma non corretta, sparisce completamente dalla vita del resto del gruppo. La cosa più grave è quando un discepolo contraddice il proprio maestro
    L’esperienza di autentica conoscenza è disponibile solo per quelli che percorrono il vero cammino. Le persone comuni non vi hanno accesso, vivono in un mondo di illusioni e fantasie, vivono sommersi dalle loro emozioni, perdendo tempo in cose inutili. Per quanto uno possa sforzarsi non ci si può svegliare. La gente non si rende conto che è una quantità immensa di escrementi. L’unica cosa che l’umanità produce è quello e niente più – Riguardo la LQP,la mia esperienza,per quanto indiretta,è stata abbastanza perniciosa..ho constatato ,in ,membri dell’associazione con i quali sono venuto in contatto,,un implacabile ,progressivo e sempre maggiore svuotamento e re-impossessamento della volontà,e obnubliamento della personalità,chiaramente prodotti da un controllo e soggiacenza psichica”esterna”fortissima,un fanatismo cieco ,causa di comportamenti robotici,condizionamenti al limite del disumano(con frasi agghiaccianti tipo” per ognuna di noi,fare l’amore col figlio del maestro ,sarebbe come per un uomo andare con kim basinger…),la struttura è rigidamente gerarchica,piramidale,con “anziane”che in genere dirigono le varie sedi(in Italia,5 in tutto,spesso pubblicizzate come “studi di naturopatia”),ed esercitano un vero e proprio potere di plagio ipnotico sui sottoposti,che vengono mossi,”usati” e diretti,oltre che materialmente,anche affettivamente,ma sarebbe meglio dire “sessualmente” ,come pedine degli scacchi in un complesso gioco di subdole circonvenzioni,irretimenti ,ovviamente tutto volto ad acquisizioni materiali e situazioni di profitto,senza scrupoli..il fondatore ,ultraottantenne ,è scomparso di recente,passando la “ditta” ai figli e ora è in atto una ridefinizione dei poteri e degli assetti interni..segue ,una delle poche disamine critiche ad opera di un investigatore messicano,inquietante quanto basta..:”De acuerdo al investigador Vicente Jara Vera, la estructura del grupo es verticalista desde el líder y sus allegados cercanos hasta los coordinadores en cada región, siempre bajo relaciones internas férreas e incondicionales, de tipo piramidal y autoritario. Alfredo Offidani se considera un descendiente directo del poeta sufí persa del siglo XII Farid Ud-Din Attar, pero remonta su formación mística hasta el mismísimo Al-Khidr, sabio anterior al nacimiento del Islam. En tal sentido, el líder de LQP afirma ser uno de los pocos instruidos directamente por este legendario personaje y haber recibido del mismo el poder divino. Jara Vera como conclusión dice que Life Quality Project es una entidad pseudomística, pseudocientífica y pseudoterapéutica, con pretensiones comerciales y de poder social que por medio del engaño en sus productos y métodos explota a sus adeptos, a los cuales no sólo los considera clientes sino que al mismo tiempo va infundiendo en ellos creencias espirituales y religiosas de carácter relativista, sincretista y difuso, creando relaciones de dependencia con el grupo, al que por lo tanto se debe definir como secta.7​

    En una similar línea de análisis, el escritor sobre temáticas sufíes Alan Wrightson remarca el carácter autoritario y nocivo de la personalidad de Offidani en un pormenorizado texto que forma parte de su libro Master Disaster (Maestro Desastre, en español). En el mismo pone de manifiesto que la patología sobresaliente hacia sus discípulos es la “manipulación a través de la ilusión” como protocolo perenne para generar en ellos dominación y dependencia.8​

    Según el testimonio de un ex discípulo, LQP es una organización piramidal, verticalista, en cuya cima se encuentra el maestro o gurú de la secta, y un escalón más abajo su reducido séquito de máxima confianza. Desde dicho ámbito parten las instrucciones hacia los responsables de cada país en los que actúa esta organización (habitualmente por medio del correo electrónico), y desde allí hacia los diferentes responsables regionales y finalmente a los líderes de cada grupo, para que éstos las transmitan hacia los discípulos llanos. A los mismos se les dice que en cualquier momento pueden tener acceso al maestro, pero en todos los casos se les recomienda no saltarse líneas jerárquicas y seguir escrupulosamente la pirámide establecida para cualquier tipo de comunicación, informes o consultas. Los responsables de los grupos nacionales son generalmente antiguos discípulos de confianza de Offidani, a quienes desde el entorno del maestro se les requiere un informe diario de las actividades, de las novedades, las finanzas, y de la situación en general.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *