Lorita Tinelli commenta il servizio de Le Iene

NOCI (Bari) – Ha segnato grande clamore nonché un forte dibattito tra Testimoni di Geova e fuoriusciti il servizio che Luigi Pelazza ha presentato nell’ultima puntata de Le Iene andata in onda mercoledì sera. Il tema dell’ostracismo e delle difficoltà che patiscono nella vita sociale i fuoriusciti dalla congregazione religiosa è stato al centro del dibattito sul web e nei social per tutta la settimana.

Continua a leggere qui

 

 

Le Iene: i testimoni di Geova e le trasfusioni di sangue

di – 20/03/2014 – Le testimonianze dei disassociati nel servizio di Luigi Pelazza

Le Iene: i testimoni di Geova e le trasfusioni di sangue <1/8>

Le Iene: i testimoni di Geova e le trasfusioni di sangue

Vedi foto

SCOPRI >>

Nel servizio di Luigi Pelazza de Le Iene andato in onda ieri sera è stato trattato il caso in un ex vescovo dei Testimoni di Geova che racconta di essere stato cacciato dalla setta per aver permesso che venisse fatta una trasfusione di sangue alla nipotina.

le iene testimoni di geova 1

CACCIATI PER UNA TRASFUSIONE ALLA NIPOTINA – La madre della bambina racconta che la figlia aveva un tumore e quindi aveva bisogno di una trasfusione di sangue. Ovviamente i familiari della piccola hanno permesso che ciò avvenisse e da quel momento padre madre figlia e nipote sono  stati espulsi dai Testimoni di Geova. Rocco Politi, così si chiama il capofamiglia, racconta che il suo nucleo famigiare è stato completamente isolato da resto della famiglia e della comunità «perché sono dei disassociati». In passato Rocco era un vescovo dei Testimoni di Geova ed uno dei suoi compiti vi era quello di convincere le persone a non sottoporsi alle trasfusioni di sangue e racconta che per questo motivo sono morte delle persone. Rocco sostiene che la chiesa dei Testimoni di Geova plagi i figli fin da piccoli «i bambini vengono mandati a una scuola di ministero», dove viene insegnato loro come convertire le persone a Geova. La moglie di Rocco racconta che quando tentava di convertire le persone porta a porta alcune le rispondevano in modo sgarbato, mentre in altri casi purtroppo ha avuto l’occasione di dividere molte famiglie. L’ex vescovo invece non permetteva a sua figlia di vedere altri bambini che non fossero altri Testimoni di Geova.

«VIOLENTATA DA UN PARENTE» – Anna è un’altra disassociata e racconta che a 12 anni è stata violentata da un parente con la scusa di un passaggio. Si è rivolta a sua madre che invece di andare a sporgere denuncia l’ha portata dagli anziani per essere punita del suo peccato perché non avrebbe dovuto trovarsi in quella situazione, anche se la madre aveva dato il consenso per il passaggio. Racconta che ad oggi nessuno ha denunciato questa violenza. Dopo aver conosciuto il suo attuale ragazzo ha deciso di uscire dalla setta e quando ha comunicato la sua decisione alla madre, questa ha reagito prendendo un coltello da cucina e dirigendosi verso la ragazza, ma per fortuna è stata fermata dal padre: «Mi avrebbe fatto del male», racconta Anna. La donna vive ancora con i suoi genitori, ma non si parlano: è convinta che suo padre voglia lasciare la congregazione e gli lancia un appello chiededogli di fare questa scelta.

le iene testimoni di geova 3

MATRIMONIO SALTATO – Un uomo racconta la sua esperienza con una donna dei testimoni di Geova. Racconta che gli associati hanno provato a convincerlo più volte a convertirsi alla religione, cosa che a lui non interessava minimamente. Allora è stato avvertito del fatto che se non avesse abbracciato il credo, il suo matrimonio sarebbe saltato e così infatti è stato. La moglie è tornata in puglia dai genitori portando con sè la figlia. L’uomo allora ha deciso di andare dai suoceri, anche perchè non vedeva la figlia da mesi: «Sono stato buttato fuori di casa da mio suocero, che mi ha detto addirittura questa frase che non dimenticherò mai “tu tua figlia te la devi dimenticare”». Quando finalmente riesce a vederla si accorge che è già stata plagiata.

Leggi anche: La setta indiana che congela il suo guru in attesa del «risveglio»

NESSUNA LIBERTÀ DI SCELTA – Pelazza va quindi a parlare con una psicologa di un gruppo di ricerca che si occupa di sette. La dottoressa Lorita Tinelli sostiene che i Testimoni non siano liberi di scegliere perché «attraverso una serie di tecniche è possibile bloccare il pensieri di una persona e impedirle di scegliere liberamente». Dopo aver raccolto queste informazioni, una complice delle Iene viene mandata ad un’adunanza dei Testimoni di Geova alla quale viene accolta con calore e le fissano una appuntamento la sera stesso per convertirla a Geova. La complice racconta che i genitori sono stati disassociati per una trasfusione di sangue, le due testimoni di Geova le fanno notare che non dovrebbe più parlare con loro e le suggerscono di fare come se fossero. Pelazza va quindi a parlare della questione trasfusioni con un anziano della congregazione., il quale gli chiede di rimandare l’intervista al giorno seguente, ma poi si tira indietro dicendo che non ha «nessuna dichiarazione da fare».

Fonte: giornalettismo

30 pensieri su “Lorita Tinelli commenta il servizio de Le Iene

  1. Non sono una testimone di Geova ma conosco molto bene questa RELIGIONE E NON SETTA perchè sono cresciuta con loro e frequentavo le adunanze, ma quando da adolescente io e mia sorella abbiamo smesso di andarci nostra madre e il resto della famiglia (zie e nonni) ci hanno detto che siamo noi a scegliere come vogliamo vivere. Le persone disassociate sono quelle dopo il battesimo e le quali hanno commesso qualcosa di brutto tipo TRADIMENTO, PEDOFILIA, FURTI ecc. Mia madre era ammalata di tumore e aveva necessità di ricevere il sangue i suoi fratelli di fede hanno organizzato tutto per fargliele avere il plasma un derivante del sangue (una cosa simile) e come lei a tanti altri. Le persone che ci parlano male di loro sono quelli che si vogliono vendicare per essere stati mandati via per i loro comportamenti, nel caso del pedofilo è stato anche denunciato alla polizia. Poi quel signore dice di essere stato un vescovo haha già da questo si vede che non è mai stato un testimone di Geova perchè non ci sono alcuni vescovi li . I testimoni non ribadiscono mai,e non si difendono perchè preferisco non discutere con nessuno. Prima di scrivere certe cavolate informatevi e sentite le due campane e non le persone che raccontano delle favole dettate dalla rabbia per essere stati mandati via dalla circoscrizione Io non sono mai diventata un testimone solo perchè sono pigra e mi pesa frequentare regolarmente tutte le adunanze ma quando vado li tutti, da 30 anni mi accolgono a braccia aperte, appunto perchè sono una persona onesta e differenza di quelli disasocciati che sicuramente hanno fatto veramente qualcosa di grosso altro che una trasfusione o altro, solo per le cose gravi si viene mandati via

    • Claudia dammi le tue generalità, che provvedo a fare una denuncia per diffamazione, come ti permetti di accusare gli ex tdg di pedofilia, furto e altre azioni criminose?

      • Signora Giovanna
        Ma come ti permetti di accusare I testimoni di pedofilia, furto e altre azioni criminose?
        Non sei nella stessa barca di Claudia??

        O hai ragione solo te.

        Rispondi

        • Non sono io ad accusare i testimoni di geova di avere numerosi pedofili e di coprirli, sono i tribunali che lo fanno, prima di dare fiato alla bocca, informati!

        • Rispondo io ti posso dire che se avessi conosciuto cosa accade all’interno dei testimoni di geova parleresti diversamente sia la sig giovanna che il sottoscritto come altre centinaia sono andati via per l”ipocrisia che anno.scoperto e non perche sono stati cacciati se vuoi leggere i motivi della mia uscota puoi farlo leggendo la mia lettera di dossociazione publicata sul mio profilo fb

      • Forse non hai fatto mai qualcosa di qeull’genere,ti credo anche,ma neanche tu hai il dirritto accusare persone solo perche sono tdg.
        Scusa per gli errori,vivo in Germania.
        Ma non e difficile capire cosa voglio dire.

    • io non parlo male dei testimoni però bisogna anche essere obbiettivi . io sono stato abbandonato a me stesso quando più ero debole spiritualmente e avevo bisogno dei fratelli . per questo motivo mi sono dissociato e anche in questo caso nessuno si è chiesto come mai o se poteva aiutarmi : erano felici di liberarsi della pecora che non voleva abbassare la testa a uomini imperfetti che millantano di essere lo schiavo fedele e discreto che da cibo a suo tempo. se tu dovessi battezzarti un giorno , vedrai come cambia la cosa per te.

      • Mi dispiace che e per te cosi,io ho trovato grande affetto e ici veri.M hanno aiutati sempre,anche quamdo avevo dei problemi grossi.Forse sei stato sfortunato,ma spero che non dai colpa a Dio.Lui c` e sempre,solo noi dobbiamo chiedere con aiuto a lui,con un cuore sincero.Siamo umano,sbagliamo purtroppo spesso.

    • Stefania prima dici che da quando sei adolescente tu e tua madre non siete più andate alle adunanze ,poi che vi hanno aiutato a procurarvi un derivato del plasma ma non e’ plasma e poi che sono trent’anni che vi amano e vi sentite una grande famiglia. Qualcosa non mi quadra.I tdg sono una setta,manipolano il cervello delle persone con una Bibbia riscritta a loro piacere e i tdg non rispondono alle domande perché non sanno cosa rispondere .Loro citano i versetti della loro falsa Bibbia e fuori di li’ ,come dei robot,non sanno andare.Prima di parlare informati e prima di giudicare chi ha sofferto fatti un bagno di umiltà ,ne hai bisogno.Buona serata.

  2. In merito alle norme e alle dottrine dei Testimoni di Geova, conta ciò che è scritto nero su bianco sulle loro pubblicazioni ufficiali, perchè sono quelle che determinano il loro agire. Ma ad esse Claudia non fa alcun riferimento, e forse dovrebbe documentarsi un po meglio. Riguardo all’uso di sostanze alternative al sangue come da lei descritto c’è stato tempo per reperirlo nel caso di sua madre, ovviamente in presenza di alternative terapeutiche ognuno puo scegluere quella che preferisce. Quel che chiedo a Claudia è questo: in caso di emergenza, se sua mamma avesse dovuto essere operata subito e in assenza di quel pkasma, avrebbe preferito morire piuttosto che curarsi con le emotrasfusioni? In base a quale evidenza biblica? E se sua amma avesse accettato il sanguela sua scelta sarebbe stata rispettata o sarebbe stata punita per questo? Io ho piacere che Claudia non abbia una esperienza negativa da raccontare, ma queste domande non si possono eludere ne si possono ignorare tante esperienze che raccontano altro.
    Ultimo dubbio: io sono andato via dai Testimoni perchè a un certo punto non ero piu convinto dei loro insegnamenti, vorrei sapete dal suo punto di vista (suo di Claudia) di quale grave peccato morale mi sono macchiato visto che per lei tutti gli “ex” sono praticamente degli immorali depravati.
    Saluti Stefano

  3. Stefano scrive:”In merito alle norme e alle dottrine dei Testimoni di Geova, conta ciò che è scritto nero su bianco sulle loro pubblicazioni ufficiali, perchè sono quelle che determinano il loro agire.” Non è affatto così! Ci sono anche delle indicazioni non scritte che a volte superano quelle scritte. Come vi sono persone espulse per il semplice fatto che non accattavano l’iscrizione della WTS all’ONU o le menzogne dei rappresentanti della WTS c/o la sede europea di Strasburgo nella causa WTS/Bulgaria o che la WTS avesse nascosto migliaia di casi di pedofilia alle autorità, ecc… ecc…

  4. Sono rimasta molto colpita dalla scena di quella ragazza disassociata che entra in casa dei suoi genitori e viene accolta in quel modo: Le riviste parlano chiaro le dicono , non possiamo avere con te alcun rapporto e lo sai bene.Da brivido
    C’è da dire che grazie al cielo non tutti i genitori applicano alla lettera gli amorevoli consigli DELLE RIVISTE CHE PARLANO CHIARO e continuano ad avere coi figli piu’ o meno lo stesso rapporto, ma molti che fanno proprio come la scena descrive ci sono eccome e probabilmente non si rendono conto che invecchieranno e avranno bisogno di quei figli di sprezzati, perche’ allora la torre di guardia dara’ loro un calcio nel sedere, per chi non da’ore di servizio,contribuzioni e altro non c’è posto nella Torre di guardia.Non molto tempo fa, rendendosi conto che specie in italia il rapporto genitori figli supera la disassociazione e l’ostracismo, si è presentato un pezzo grosso mandato apposta dalla torre di guardia un certo Morris, che ha dato un bel giro di vite a questa pratica barbara, ricordando che questo Piace a geova. Poi ha salutato,in modo ridicolo,secondo me,raccomandando ai testimoni di salutare per lui il re DAVIDE alla sua resurrezione,qui sulla terra lui non avrebbe potuto farlo di persona , dato che stava per salire al cielo!Io non so se questa gente sia completamente pazza o se semplicemente recita una parte.

    • Erika ti rendi conto di quello che dici? è come andare a chiedere a un truffatore se sono vere le accuse mosse contro di lui, cosa pensi che ti possa dire? chi vuole sapere la verità deve consultare la prove, pro e contro, e solo allora può valutare dove sta la verità!

  5. Spero che la Dottoressa Tinelli legga quanto le propongo nei link di seguito ascoltando anche la cosiddetta altra campana informandosi davvero su chi sono i testimoni di Geova. In altre parole… se io andassi da qualche suo avversario, nemico o antagonista, scelga lei… ciascuno di noi ne ha almeno uno… forse nel condominio, forse fra i colleghi… e chiedessi lumi sul suo conto a tali persone che la osteggiano, otterrei un commento equilibrato, positivo o negativo e perfino accusatorio?

    http://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/domande-frequenti/testimoni-di-geova-setta/http://www.radioradicale.it/exagora/cassazione-cattolici-devono-rispettare-altrui-confessionihttp://archiviostorico.corriere.it/1998/dicembre/04/Testimoni_Geova_difesi_dalla_Cassazione_co_0_98120410765.shtml

    Dopo aver letto, invito cordialmente la Dottoressa Tinelli a correggere il tiro su talune affermazioni che la mettono a rischio di denuncia per diffamazione.. Grazie. Saluti.

    • Quindi stai dicendo che voi testimoni di geova, parlate male della chiesa cattolica perché siete suoi avversari? definire la chiesa “babilonia la grande” e “la grande prostituta” non sono termini molto offensivi? Mi pare che siete a rischio di denuncia per diffamazione, inoltre informati meglio su cosa significa il termine “setta” ma vai sul dizionario della lingua italiana e non sulle pubblicazioni dei tuoi capi!

    • Grazie, Dottoressa Tinelli, ma il sito da lei proposto è di apostati e non intendo visionare quel sito. Perché?

      “Per giornalisti responsabili, studiosi e giuristi è difficile considerare tali apostati come fonti d’informazione credibile. Anche i racconti dei fuoriusciti volontari che non hanno rimostranze da esporre devono essere usati con cautela, giacché stanno fornendo un’interpretazione della loro esperienza religiosa passata filtrata dal loro tentativo del presente di ristabilire la loro identità e stima personali.

      In breve, alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.”

      Lonnie D. Kliever
      Dallas, Texas
      24 gennaio 1995

      http://eticaeverita.wordpress.com/2011/07/26/la-credibilita-degli-apostati-parte-seconda/

      https://www.youtube.com/watch?v=AjmUvINMnUw

      http://www.ticinolive.ch/2011/07/01/testimoni-di-geova-francia-condannata-dalla-corte-europea-dei-diritti-delluomo/

      Saluti,
      Luca

      • Mi spiace verificare che lei abbia tali simili pregiudizi, pur avendomi ricordato, nel messaggio precedente, l’importanza di valutare tutte le fonti. D’altro canto noto che riguardo alle fonti che lei propone vi sono anche siti anonimi, di cui non si conoscono gli autori e che, dal mio punto di vista, non rappresentano nulla di così certo su cui pontificare.
        In ogni caso, spero vorrà leggere il medesimo documento che le ho postato l’altro giorno pubblicato nel sito del CeSAP: http://www.cesap.net/sette-e-nuovi-culti/sentenze-nuovi-culti/112-testimoni-di-geova/156-si-pu-ograve-parlare-di-plagio-integralismo-e-fanatismo-senza-incorrere-necessariamente-in-u

        Cordialmente

        Lorita

        • Perché invece i siti che lei propone non hanno pregiudizi nei nostri confronti?

          Mi spiace di verificare anche a me che lei non conosca affatto quanto riportato dal Kliever e si spertichi nel giustificare il comportamento socialmente pericoloso degli apostati. Gente che sparla degli altri.

          Saluti

          • Io le proponevo di leggere solo il testo di una sentenza, che non ho scritto io nè gli apostati, ma un collegio di giudici. Ma tant’è …

            Lorita

      • Riguardo alla credibilità dei fuorusciti, la rimando anche ad altre considerazioni tratte da altri studiosi, giusto per par conditio e per dimostrarle che vi sono pareri diversi sull’argomento:

        “Tuttavia il professore di psicologia Benjamin Beit – Hallahmi* afferma:

        Recenti e meno recenti catastrofi dei NRM ci aiutano a capire che in ogni singolo caso le accuse da parte di estranei ostili e detrattori siano state vicino alla realtà più di qualsiasi altra persona. Fin dalla tragedia di Jonestown le affermazioni degli ex membri si sono rivelate le più accurate di quelle di apologeti e ricercatori di NMR.”

        http://www.loritatinelli.it/2013/10/22/apologisti-dei-culti-and-anti-attivisti-anti-sette/

        • I fuoriusciti hanno quindi una credibilità?

          Contenta lei. Si tenga stretti allora i suoi cari amici ex testimoni di Geova.

          Notando con dispiacere profondo la sua presa di posizione categorica contro di noi, la saluto definitivamente, nella speranza che un giorno possa rivedere la sua posizione.

          Addio!
          Luca

          • Io mi auguro che lei parla da persona nata nei Testimoni di Geova e se così il suo discorso avrebbe anche una logica.
            Però se io seguissi la sua logica, secondo cui i fuorusciti non sono credibili, dovrei applicarla anche a chi è diventato Testimone di Geova dopo essere fuoruscito da altri gruppi religiosi. Che credibilità hanno quindi questi fuorusciti?

            Mi dispiace di averle provocato dispiacere, dal mio punto di vista, invece, la nostra conversazione è stata molto istruttiva 🙂

            Spero di leggerla ancora.

            Lorita

  6. Luca forse dimentica che la sua citazione si applica anche alla gran parte dei Testimoni di Geova che in quanto ex cattolici hanno apostatato dalla loro precedente religione. Quindi, sempre secondo la sua citazione, la parola degli ex Testimoni vale quanto quella degli ex cattolici. E sempre seguendo la sua logica di non ascoltare gli apostati, i cattolici dovrebbero non aprire la porta o ascoltare i Testimoni ex cattolici che vanno alle loro case. Se va bene a lui …

  7. Voglio far presente che il plssma é ammesso x i tdg…l assurdo è che è un derivato del sangue….mah… qui nn si critica il singolo testimone ma la società che mette dei pesi. Le testimonianze sono una prova e xke nn credibili?

  8. È pietoso,trattate Dio come un oggetto da scambiare tra religioni, cercate tutti quanti di attirare più simpatizzanti nel vostro credo,dimenticando Dio.. Dio è di tutti, e fate pena quando a un bambino di cinque anni gli dite :tuo padre verrà distrutto.mettendoli il terrore addosso.. Oppure andrai all’inferno… Dov’è Dio?dove l’avete lasciato? Tutte le religioni cadranno, ma chi ama Dio vivrà per sempre..tutte le religioni con le vostre affermazioni di comodo, fate schiffo

Rispondi a Stefano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *